Pubblicato il

La memoria è sotto attacco in Observer, survival horror cyberpunk in prima persona in arrivo quest’estate su PS4

I creatori di Layers of Fear tornano con un inquietante giallo che strizza l'occhio al futuro

Noi di Bloober Team siamo felicissimi di annunciare che il nostro nuovo horror cyberpunk, Observer, uscirà su PS4 nel corso di quest’estate. Prima di spiegarvi perché il nostro gioco è così spaventoso, vi consigliamo di creare l’atmosfera giusta: mettete gli auricolari, ascoltate questo allegro brano tratto dalla colonna sonora e spegnete le luci. Perfetto, ora possiamo cominciare…

.

I giornali e i notiziari di questi anni raccontano spesso storie di hacker: terroristi che violano i sistemi dei governi, governi che violano i sistemi dei terroristi, governi che violano i sistemi di altri governi. Tutto può essere violato e nulla è realmente sicuro. Proprio in questo istante, qualcuno potrebbe assumere il controllo della vostra auto, del vostro pacemaker e persino della ridente centrale nucleare dietro casa vostra.

L’idea originale di Observer è scaturita da una semplice domanda: cosa fareste se qualcuno s’insinuasse nel profondo delle vostre paure?

Alimentato da quell’inquietante pensiero, il mondo di Observer ha iniziato a prendere forma, incarnandosi in un universo cyberpunk dai sapori retrò, ma con una nota dell’inconfondibile gusto est europeo. Bassifondi, tecnologie avanzate e una potentissima corporazione votata al male: gli ingredienti del cyberpunk ci sono tutti.

Observer

Come si presenterebbero le forze dell’ordine in questa opprimente distopia futuristica? La risposta ci ha portato a creare gli “osservatori”, agenti neuronali d’élite autorizzati a violare le menti dei sospetti attraverso i loro impianti cerebrali, che nel nostro 2084 immaginario hanno ormai raggiunto una diffusione capillare. Un utile accessorio tecnologico, un mezzo per comunicare con amici e familiari, un dispositivo per recuperare i vecchi film di realtà virtuale… e uno strumento di sorveglianza e oppressione nelle mani del governo. Speriamo che la sola idea vi spaventi quanto spaventa noi.

Abbiamo imparato molto dopo l’uscita del nostro primo titolo, Layers of Fear. Da sempre ci poniamo l’obiettivo di creare un horror diverso dagli altri, un’avventura che risulti più profonda, cerebrale e psicologica. In sostanza, puntiamo all’esatto opposto degli sparatutto infarciti di armi, zombie e azione frenetica. Noi lo chiamiamo “horror nascosto”. La nostra speranza è che anche voi, di fronte agli scenari da incubo proposti dal gioco, vi troviate costretti a un confronto con le vostre paure più recondite. Sul serio! Quando sentirete i palmi madidi di sudore e il cuore che batte all’impazzata, chiedetevi: cos’è che mi sta spaventando, esattamente? Rifletteteci. Le risposte potrebbero sorprendervi. E per noi, l’orrore è proprio questo.

Cosa ne pensi di questo articolo?
Accedi per commentare
1 Commenti
0 Risposte dell'autore

Questo sì che promette bene! Un horror atipico, inquietante e decisamente interessante. Per certi versi lo si potrebbe vedere come un Watch_Dogs in chiave thriller con qualche elemento mutuato da Remember Me o Metro tanto per citare qualche altro titolo di spessore. Premesse narrative e location hanno già rapito la mia attenzione, poco ma sicuro 😉