Everything, tutto accade oggi

3 0
Everything, tutto accade oggi

Alla ricerca di un protagonista di spessore? Ora potete giocare nel ruolo dell’Universo.

Ciao a tutti. Sono David OReilly e sono appena uscito dalla caverna in cui sono stato rinchiuso a lavorare per lunghi mesi per avvisarvi che Everything è finalmente disponibile su PS4!

La reazione dei fan alle prime notizie sul gioco, quando ne abbiamo svelato l’esistenza l’anno scorso, sono state eccezionali. Da allora abbiamo continuato a lavorare dando il massimo, riuscendo a realizzare molti degli obiettivi che inizialmente ci sembravano impossibili e portando il gioco a evolversi oltre la nostra idea iniziale. Non vediamo l’ora che abbiate modo di provare Everything, ma nel frattempo, ecco a voi il trailer di lancio…

Come forse avrete saputo, il gioco è incentrato su un’idea ambiziosa: controllare gli esseri viventi e il loro ambiente, per dare origine a un’esperienza in cui avrete il ruolo non solo degli attori, ma anche dello scenario.

Avanzando nel gioco scoprirete diverse abilità che sono applicabili a ogni livello di complessità. Quello che è possibile fare con un essere vivente, in sostanza, può essere applicato all’universo stesso. Per quanto Everything sia un’esperienza in costante cambiamento, e ogni viaggio sia diverso dal precedente, il gioco in sé ha una struttura e una direzione precise.

everything

Al di là dell’avventura base, Everything offre un immenso parco giochi – esteso, in effetti, quanto l’intero universo – da creare, modificare ed esplorare in modo intuitivo, semplicemente giocando, grazie alla sua natura completamente interconnessa. Potrete viaggiare fino a una specifica galassia per poi passare dall’infinitamente grande all’infinitamente piccolo, scalando sempre più fino a controllare un singolo atomo, oppure fermarvi nel mezzo. Tutto è connesso.

Avrete inoltre la possibilità di trasformare qualsiasi elemento controllato in qualunque altro siate stati in precedenza. Non vi piacciono gli alberi, e per qualche bizzarro motivo pensate che il mondo sarebbe migliore se fossero tutti cavalli? Sarà sufficiente la pressione di un tasto. Ancora più drastici? Tramutate ogni oggetto dell’universo in un delirio equino. Oppure mescolate infinitamente grande e infinitamente piccolo trasformando ogni singolo atomo di una galassia in altre galassie, e continuate il vostro viaggio.

everything

In alternativa, potreste non voler fare nulla di tutto questo e lasciare che la vita trovi la sua strada da sola. Ogni aspetto del gioco dispone di una modalità “senza giocatori”, per cui, una volta lasciato il controller, il gioco va avanti da sé, eventualmente secondo un set di linee guida modificabili. Se volete che alcuni eventi accadano più spesso di altri, ad ogni modo, sarà sufficiente regolare delle impostazioni.

Tutto andrà avanti in automatico, anche per settimane, diventando ovviamente sempre più caotico, ma al vostro ritorno potrete rimettere ordine nell’universo secondo il vostro gusto.

Considerato l’enorme potenziale creativo delle meccaniche che presiedono al gioco, è praticamente impossibile prevedere cosa accadrà quando l’intero universo sarà nelle vostre mani, quindi ricordate di condividere ogni svolta interessante nella storia della creazione con gli altri giocatori!

Everything è un’esperienza unica nel suo genere, e fa qualcosa che a mio parere solo i videogiochi riescono a fare: offrire un punto di vista unico sul mondo, trasmettere un senso di libertà assoluta di esplorare, viaggiare, parlare. In definitiva: di perdersi. Un gioco in cui non ci sono errori, perché qualsiasi scelta è giusta.

Il nostro colossale team di sviluppo, consistente in tre persone, ha lavorato senza sosta per riuscire a darvi tutto questo, e il risultato delle nostre fatiche è disponibile oggi su PlayStation Store. Non vediamo l’ora di scoprire cosa farete con tutta la libertà dell’universo!

I commenti sono chiusi.

3 Commenti

  • Ambizioso è il minimo che si possa dire! Il concept alla base del gioco mi sembra veramente intrigante, un “god game” con una marcia in più direi.
    Sarebbe interessante capire di più sul discorso della condivisione: il gioco prevede delle meccaniche per tale scopo o si parla solamente per ciò che attiene a forum e social in genere?

    In definitiva mi pare proprio che il paragrafo che riporto qui sotto sia assolutamente il fulcro di Everything… fantasticamente promettente sisi.
    “offrire un punto di vista unico sul mondo, trasmettere un senso di libertà assoluta di esplorare, viaggiare, parlare. In definitiva: di perdersi. Un gioco in cui non ci sono errori, perché qualsiasi scelta è giusta.”

    • Investigaelfo

      @Foli: ha anche un metacritic di tutto rispetto!

    • @elfo: mi fa piacere, significa che il titolo è effettivamente valido! Non era scontato visto quanto hanno puntato in alto con il concept del gioco.