Late Shift per PS4 è un crime thriller live action, unico nel suo genere, in cui la storia la decidete voi

3 0
Late Shift per PS4 è un crime thriller live action, unico nel suo genere, in cui la storia la decidete voi

180 punti di snodo per decidere il destino dei personaggi

Ciao a tutti! Sono Ben Tester di Wales Interactive, lo studio che ha realizzato il primo videogioco live action su PS4. Ora tutti gli appassionati del cinema e di storie determinate da scelte personali hanno un titolo nuovo di zecca con cui divertirsi!

Vi presento Late Shift, un thriller ricco di trame ramificate. Scritto da Michael R. Johnson, autore del film del 2009 Sherlock Holmes, Late Shift sarà disponibile su PS4 ad aprile.

Dopo essere stato costretto a prendere parte a un furto ai danni di una prestigiosa casa d’aste, Matt, uno studente di Londra, deve provare la sua innocenza in questa brutale rapina. Le vostre scelte avranno conseguenze dall’inizio alla fine del gioco. La più piccola decisione potrebbe cambiare tutto il corso degli eventi in un’avventura in cui ognuno è libero di decidere il proprio stile di gioco, fino ad arrivare a uno dei sette finali possibili.

Late Shift

Esistono un totale di 180 decisioni nel gioco, e per quanto possano sembrare insignificanti, ognuna di esse può rappresentare il punto di svolta, destinando il giocatore a un diverso sviluppo della storia. Per qualcuno sarà difficile arrivare alla fine, altri incontreranno amici e nemici lungo il cammino e qualcuno potrebbe anche giocare capitoli differenti a causa delle diverse scelte che hanno preso in punti chiave del gioco. Avrete solo pochi secondi per fare la vostra scelta: il film continua a scorrere, senza pause né sequenze in loop.

Quest’oggi abbiamo invitato Tobias Weber, il regista, a raccontarci qualcosa in più del processo di scrittura e realizzazione di una storia multilineare. Tobias, svelaci tutto…

“Abbiamo iniziato a scrivere Late Shift come un film normale, ma presto abbiamo dovuto rinunciare al software di scrittura che normalmente si usa. Era diventato troppo confuso. Allora abbiamo inventato una specie di ibrido fra un diagramma di flusso e una sceneggiatura classica, che ci ha consentito di scrivere i dialoghi e contemporaneamente tenere traccia della logica del film.

Late Shift

Questa sceneggiatura dalle molte trame è diventata la spina dorsale della produzione, è stata la nostra guida durante tutto il processo, dalla scrittura alle riprese alla post-produzione del film. Anche il compositore della musica, che ricorda il cinema ma è dinamica quanto la colonna sonora di un gioco, l’ha usata come riferimento.

Le riprese non sono state semplici. Quando gli attori hanno letto il copione per la prima volta, non ne volevano sapere. Tutti hanno dovuto essere educati al nuovo format. Stare al passo di una produzione del genere è impegnativo, la continuità diventa un incubo.

Alla fine però tutti, cast e troupe, si sono abituati al processo e credo che siamo diventati tutti abbastanza bravi. Il cast principale è stato incredibile, Joe e Haruka (i protagonisti) hanno fatto un ottimo lavoro, e in pratica sapevano a memoria la sceneggiatura. Prima giravamo una delle trame, poi passavamo a una delle variazioni. Dopo cambiavamo angolazione di ripresa e ripetevamo tutte le variazioni. A volte diventava un po’ confuso, ma in qualche modo ce l’abbiamo fatta!

Già durante la post-produzione facevamo dei test di visione, perché volevamo evitare sentieri già battuti nel corso del film. Per noi era molto importante arrivare a tutti i finali, e che ogni scelta fosse ben equilibrata.

Late Shift

Per fortuna finora in tutte le proiezioni e le sessioni di prova abbiamo visto tutti i finali più volte, anche se alcuni sono decisamente meno comuni. Ma i nostri traguardi stanno nei dettagli, credo. Non tutti riescono a fregare i ladri, ad anticipare le mosse del cattivo, a sputare in faccia al nemico, o… beh, dovrete aspettare per vedere la vostra versione della storia!”

E, per tutti i perfezionisti, abbiamo creato anche l’opzione di rigiocare la storia per scoprire tutti i diversi percorsi e i capitoli nascosti, vincere i trofei, incluso quello di platino, ovviamente.

Sviluppato da CtrlMovie e girato in full HD per le strade di Londra, Late Shift regala un’esperienza cinematografica che cancella i confini fra cinema, videogiochi e narrazione interattiva.

Non dovrete aspettare a lungo, il gioco sarà disponibile su PS4 ad aprile; e da oggi è possibile effettuare il pre-ordine del titolo con il 20% di sconto in esclusiva per PlayStation Europe. Grazie a tutti per l’attenzione, e non dimenticate di lasciare i vostri commenti qui sotto!

I commenti sono chiusi.

3 Commenti

  • Idea davvero, davvero carina!!
    Sarei proprio curioso di provarlo e sapere se sarà anche doppiato in italiano, o perlomeno sottotitolato…ma ne dubito…

  • Wales Interactive sta solcando sentieri ancora non battuti ma potrebbe davvero aprire un nuovo filone di esperienze straordinariamente innovative.
    Bisognerà vedere se la realizzazione del movie sarà realmente all’altezza, specie a livello di recitazione, ma è indubbio che riuscire a creare un film con tutte quelle varianti da tenere in conto dev’essere stato qualcosa di ultra impegnativo o_O

    PS: speriamo che almeno i sottotitoli in italiano ci siano, se no sarebbe troppo un peccato…

    • su altre piattaforme è indicato con sottotitoli di almeno 4 lingue, tra cui l’italiano.