Cinque momenti indimenticabili della localizzazione di Fate/Extella: The Umbral Star per PS4

0 0

Il team di localizzazione parla dell'adattamento del titolo per il pubblico occidentale

Dopo circa un anno di lavoro, è fantastico assistere all’uscita di Fate/Extella: The Umbral Star.

Per chi non conoscesse il titolo, si tratta di un gioco d’azione ambientato nell’universo di Fate, in cui gli spiriti di personaggi storici e mitologici si incontrano per combattere. In caso vi foste mai chiesti chi fosse il più forte tra Alessandro Magno e Lü Bu, o tra uno spirito volpe e Medusa, Fate vi permetterà di scoprirlo.

Fate/Extella: The Umbral Star

Lavorando alla localizzazione di questo titolo, negli ultimi dieci mesi abbiamo avuto a che fare con l’enorme mole di testo del gioco. Fate/Extella ha una trama unica e fantasiosa, ed è toccato a noi renderla chiara e accurata per il pubblico occidentale così come lo è per quello giapponese.

A volte non è stato facile. La prosa dell’autore principale della serie, il giapponese Kinoko Nasu, è ricca di giochi di parole e riferimenti letterari, sconfinando talvolta nella poesia. Restare fedeli a uno stile del genere cercando al contempo di rendere il testo inglese chiaro è stato arduo. Ci sono ancora delle parti della traduzione che vorremmo perfezionare, ma siamo pronti per l’uscita del gioco e speriamo che il nostro lavoro soddisfi tutti i giocatori.

Fate/Extella: The Umbral Star

Questo è il momento migliore per ricordare alcuni dei momenti più significativi del processo di localizzazione di questo gioco. Ecco i nostri cinque preferiti:

    1. Abbiamo parlato degli enigmi linguistici di Tamamo no Mae, uno dei personaggi principali, dalle molteplici peculiarità. È l’elemento più caratteristico di un cast già di per sé eclettico, in grado di sorprendere tutti (noi compresi) con la sua personalità imprevedibile.Il segreto per scrivere le sue “voci” in modo che si capisse che appartengono sempre allo stesso personaggio è stato tenere a mente che i desideri e gli obiettivi di Tamamo vengono espressi dalle sue diverse personalità, ma restano sempre gli stessi.
    2. Il personaggio nascosto del gioco, Artoria, è così arduo da ottenere che abbiamo deciso di pubblicare una guida (sentitevi liberi di evitarne la lettura se preferite scoprire da soli come fare, ma se deciderete di sbloccarla senza alcun aiuto, probabilmente ci riuscirete solo con un colpo di fortuna).

    1. A prima vista, i personaggi di Fate sembrano avere dei nomi totalmente inappropriati. Nero Claudius è una donna, Elizabeth Bathory è un’apprendista star J-pop per metà drago e Thomas Edison (che non è presente in questo gioco, ma fa parte dell’universo di Fate) è un uomo-leone che ha coperto in passato la carica di presidente degli Stati Uniti d’America. Con il dipanarsi della trama, i motivi di tali nomi vengono a poco a poco svelati.Ulteriori dettagli rischierebbero di rovinare la sorpresa, ma il succo è che queste particolarità dei personaggi hanno permesso, in fase di traduzione, di immaginare e comprendere i personaggi sfruttando punti di vista differenti.
    2. Iniziamo sempre un nuovo progetto familiarizzando con l’universo di un gioco e con i suoi personaggi. In questo caso, abbiamo effettuato ricerche sulle figure storiche e mitologiche che hanno ispirato i personaggi del gioco. Tra le altre curiosità, abbiamo imparato che l’Imperatore Nerone era così convinto del suo genio artistico che era solito rinchiudere per ore gli spettatori nel suo teatro ad assistere alle sue esibizioni. Troverete riscontro di questa mania dell’imperatore anche nel gioco, se vi capiterà di chiedere a Nero di cantarvi una ninna nanna.

Fate/Extella: The Umbral Star

    1. I nostri amici di Aksys, che lavorano in un ufficio poco distante dal nostro, si occuparono della localizzazione di Fate/Extra ai tempi della sua uscita per PSP. Durante la ricerca di materiale di riferimento per Extella, chiedemmo loro se potessero condividere il materiale di cui erano in possesso e ci inviarono gentilmente i duplicati dei copioni con le loro annotazioni. A volte abbiamo optato per scelte differenti, ma avere accesso al loro materiale ci ha fornito informazioni e spunti che hanno agevolato moltissimo il nostro lavoro sulla serie. Ancora una volta grazie, ragazzi!

Il gioco uscirà il 20 gennaio. Per quanto riguarda le copie fisiche, abbiamo preparato la Noble Phantasm Edition per PS4 e PS Vita, che include chicche a edizione limitata come il poster di tessuto in formato 61X43 cm, una versione completamente tradotta del libro giapponese dei contenuti con copertina rigida e un pacchetto di sedici carte collezionabili 7X13 cm raffiguranti tutti i personaggi del gioco.

Fate/Extella: The Umbral Star

Per coloro che acquisteranno la versione digitale del gioco, è disponibile un pacchetto pre-ordine per la versione PS4, che include un tema unico e l’esclusivo completo Shackled Bride per Nero. (Il completo sarà disponibile anche per la versione PS Vita acquistando il pacchetto pre-ordine per PS4.)

Per le prime due settimane dall’uscita del gioco, la versione PS Vita sarà disponibile in un pacchetto speciale che include la versione per PS Vita del tema esclusivo e il completo Cold-Blooded Warden per Gilgamesh (che, una volta ottenuto, sarà disponibile anche per la versione PS4).

Ma il nostro lavoro non è ancora finito: stiamo ancora ritoccando diversi temi, avatar e costumi, quindi torno al lavoro, ma vi ringrazio per la lettura! Se avete domande, lasciatemi un commento.