Ecco come PS VR spinge i violenti scontri di Until Dawn: Rush of Blood a un nuovo livello

0 0
Ecco come PS VR spinge i violenti scontri di Until Dawn: Rush of Blood a un nuovo livello

Supermassive Games spiega le meccaniche di combattimento del suo imminente sparatutto

Salve a tutti! Ho lavorato molto per capire come far funzionare al meglio le nostre meccaniche di combattimento su PS VR e a come i nemici avrebbero dovuto comportarsi. Oggi, sono qui per parlarvi proprio di questo.

Rush of Blood vi fa sperimentare le montagne russe più terrificanti del mondo, in una spaventosa corsa verso la follia. Tra discese da vertigini e atmosfere da paura, a volte vi fermerete per sparare a ciò che di peggio si può trovare nei vostri incubi. La realtà virtuale offre possibilità davvero interessanti per uno sparatutto, ma prima di poterle sfruttare abbiamo dovuto risolvere alcune spinose questioni.

Until Dawn: Rush of Blood

Ci siamo impegnati per rimuovere qualsiasi tipo di interfaccia tradizionale. Questo significa che i contatori della salute e delle munizioni devono apparire nel mondo di gioco. Nel nostro caso, sono visualizzati sul carrello delle montagne russe in cui vi trovate. Controllare questi elementi durante uno scontro può costarvi la vita, perciò abbiamo un modo alternativo per segnalare che state finendo i proiettili: quando la vostra arma si surriscalda, allora è il momento di ricaricare.

I frutti di questo impegno extra si notano davvero negli scontri più frenetici. Poter controllare la situazione guardando in una direzione mentre si spara in un’altra aggiunge una nuova dinamica che, una volta acquisita, risulta davvero incredibilmente naturale.  La destrezza e la consapevolezza situazionale concesse dalla realtà virtuale sono davvero emozionanti e ci portano a uno degli elementi chiave del nostro combattimento: il controllo delle orde di nemici.

Until Dawn: Rush of Blood

Impedire ai nemici di guadagnare troppo terreno è una strategia chiave in Until Dawn: Rush of Blood, poiché non è possibile abbandonare la propria posizione. Mirate alle gambe per rallentare i nemici o colpiteli con un’arma abbastanza potente, come un fucile, per sbalzarli all’indietro. Potete perfino staccare le braccia dei nemici per danneggiarli di più e disarmarli. Questo tipo di strategie vi concederanno alcuni secondi preziosi per occuparvi delle altre minacce ma, a volte, assestare un bel colpo di revolver proprio in mezzo agli occhi è l’unica scelta!

Anche la scelta dell’arma è un elemento importante: ogni arma, infatti, ha un proprio ruolo specifico. Rush of Blood sfrutta le funzionalità di movimento del controller wireless DUALSHOCK 4 o del controller PS Move per permettervi di impugnare un’arma per mano. Per questo, usare due armi diverse su due nemici allo stesso tempo è un’abilità vitale. Per esempio, infliggere ingenti danni a un nemico con un Uzi mentre ne respingete un altro con il fucile è una combinazione molto efficace.

Until Dawn: Rush of Blood

Questo ha fatto nascere delle interessanti sfide mentre progettavamo il sistema di controllo per il controller wireless DUALSHOCK 4 e per il controller PS Move. Volevamo che fosse possibile impugnare due armi con il DUALSHOCK 4 e abbiamo risolto il problema permettendo ai giocatori di impostare le loro braccia nel gioco affinché si concentrino su due nemici invece che uno solo.

Malgrado questo sistema funzioni bene con il controller wireless DUALSHOCK 4, il modo in cui i controller PS Move imitano più precisamente i movimenti delle vostre mani rende il loro utilizzo perfetto per un’esperienza più coinvolgente e divertente. Inizialmente, è più difficoltoso, e alcuni giocatori scopriranno di preferire comunque l’utilizzo del controller wireless DUALSHOCK 4, ma abbiamo scoperto che, alla fine, usare due controller PS Move premia chi si impegna per abituarsi a questa opzione.

Until Dawn: Rush of BloodUntil Dawn: Rush of Blood

Vogliamo che sfruttiate al massimo la libertà concessa da questo sistema, perciò abbiamo riempito il gioco di orribili mostri che potrete fare a pezzettini. Da parte loro, i nemici schiveranno i vostri colpi, cercheranno riparo, vi assalteranno in massa e vi vomiteranno addosso poltiglia acida.

Poiché PS VR permette di guardarsi attorno in modo davvero naturale, i nemici vi attaccheranno da ogni angolo. Per esempio, possono arrampicarsi in un luogo alto e saltare sulle pareti. E non ho nemmeno parlato dei boss unici e terrificanti che affronterete alla fine di ogni livello. Ma, forse, è meglio che non vi rovini la sorpresa…

Until Dawn: Rush of Blood

Applaudiamo il coraggio dei giocatori che oseranno affrontare il nostro mondo da incubo. Spero che questo post abbia gettato luce sul processo di creazione di alcuni degli orrori che incontrerete e affronterete. Fino ad allora, tenete gli occhi aperti e le dita sui grilletti!