London Studio crea 5 colonne sonore in una per PlayStation VR Worlds

0 0
London Studio crea 5 colonne sonore in una per PlayStation VR Worlds

Un’anteprima del brano composto da Joe Thwaites

Ciao a tutti! Sono Joe Thwaites, il compositore che ha curato le musiche di PlayStation VR Worlds. Il team audio ha appena terminato la fase di mixaggio e il risultato è incredibile!

Sono ormai tre anni che lavoro su PlayStation VR, e devo dire che è stato entusiasmante. La realtà virtuale è incredibilmente stimolante e offre nuove interessanti opportunità per un compositore. Questo nuovo mezzo garantisce un’esperienza immersiva senza precedenti, ma pone anche nuovi quesiti agli sviluppatori.

Quando abbiamo iniziato a lavorare a PlayStation VR Worlds, abbiamo discusso a lungo sull’importanza di riuscire a simulare il mondo reale e sono emersi dubbi sulla rilevanza della musica non diegetica, ovvero esterna al mondo di gioco. Una preoccupazione che, tuttavia, si è rivelata senza fondamento.

PS VR Worlds

La realtà virtuale è un mezzo potentissimo, in grado di generare esperienze immersive in varie forme. Mondi astratti e ambienti realistici in 3D risultano ugualmente credibili. Per far scattare la sospensione dell’incredulità è sufficiente che il contenuto audiovisivo sia presentato in maniera coerente e credibile.

Scrivere le musiche per PlayStation VR Worlds è stato probabilmente uno dei progetti più impegnativi e divertenti a cui abbia mai preso parte. Durante le prime fasi dello sviluppo, ho trascorso molto tempo con Russ Harding (direttore creativo) e Joanna Orland (responsabile audio) per stabilire le linee guida che avrebbero inquadrato il progetto.

Il gioco include cinque esperienze molto diverse tra loro. Si passa dalle avventure di un gangster nell’East End di Londra ai colpi speciali sul campo di Dangerball, uno sport futuristico. Sembrava impossibile trovare un denominatore comune.

La sfida più impegnativa era riuscire a creare uno stile diverso per ogni esperienza e, allo stesso tempo, mantenere coerenza tra i vari mondi per poter conferire unità al pacchetto. La colonna sonora ha avuto un ruolo importante nella creazione di questo filo conduttore. Lo stesso tema musicale si ripete in tutte le esperienze, ma ciascuna di esse si avvale di una palette di suoni unica e diversa.

Scopriamo cos’ha in serbo questo gioco per le vostre orecchie:

  • In Ocean Descent la vostra discesa nel mondo sottomarino è accompagnata da suoni sintetici e orchestrali, che contribuiscono a creare un’atmosfera solenne ed emozionante. Notate le meduse che emettono suoni binaurali quando le osservate!
  • In Dangerball i suoni elettronici ricordano i giochi arcade e alimentano la tensione di gioco man mano che accumulate punti.
  • In Scavengers Odyssey, la tuba wagneriana e gli archi sprigionano suoni orchestrali che conferiscono solennità all’ambiente alieno e alle battaglie.
  • In VR Luge le percussioni sono in primo piano e trasmettono l’adrenalina dello sport estremo. Più velocemente sfreccerete tra le auto giù dalla montagna, più la musica si farà intensa!
  • In The London Heist il suono è a metà strada tra The Clash e James Bond, con qualche accenno a “The Italian Job”. Chi completerà il gioco potrà ascoltare anche la versione “coro da pub”. Oi oi oi!
  • L’hub raccoglie tutte queste varianti, facendole emergere una ad una quando il giocatore seleziona il gioco in questione.

Ogni singola traccia è stata registrata all’Air Studios London dal talentuoso Jim Fowler. Alle registrazioni, durate quattro giorni, hanno contribuito un’orchestra da 60 elementi e un gruppo punk. Il video qui sotto vi darà un assaggio di uno degli attacchi di Scavengers Odyssey.

Buon ascolto!

Joe Thwaites, Compositore, PlayStation VR Worlds