Il nuovo trailer di Battlezone mostra l’epica evoluzione dello sparatutto per PS VR dopo un anno

0 0
Il nuovo trailer di Battlezone mostra l’epica evoluzione dello sparatutto per PS VR dopo un anno

Rebellion spiega come il loro titolo per PS VR è cambiato dopo la sua presentazione

Circa un anno fa, avevo annunciato, su questo blog Battlezone per PlayStation Morpheus, il precedente nome di PlayStation VR. Quello che abbiamo presentato all’E3 2015 era un’avvincente idea per un hardware che non aveva ancora un nome ufficiale!

Un anno dopo, Battlezone fa il suo ritorno all’E3, del 2016, con grandi cambiamenti. Elencare tutte le modifiche apportate al titolo sarebbe troppo lungo, perciò illustreremo alcuni dei modi in cui il gioco è cambiato dalla sua prima presentazionel.

Grafica: chiarezza e varietà

E3_2015_Mediakit_018

Lo sapevate che il film Tron è stato influenzato dal Battlezone del 1980? Leggere i paragoni che i giocatori hanno fatto con l’iconico film Disney ci ha fatto sorridere, ma non si può negare che Battlezone condivida con quella pellicola il concetto di un mondo cibernetico incredibile. Potremmo perfino dire che si tratta di VR dentro la VR.

A livello tecnico, la grafica si è evoluta in modo significativo. È ancora contraddistinta da un iconico stile poligonale, ma il nostro team progettuale e artistico ha trascorso un anno a contatto con l’hardware di PlayStation VR, affinando precisione, chiarezza e varietà degli effetti grafici.

La cosa bella, ma anche più spaventosa, del lavoro con la VR è che non ci sono metri di paragone su cui tarare il proprio lavoro. È un incessante brancolare nel buio, cercando nuovi modi di produrre una realtà virtuale visivamente emozionante e coinvolgente.

L’abitacolo: ambire allo stato dell’arte

E3_2015_Mediakit_018

Quando avevamo presentato il gioco per la prima volta, l’abitacolo era volutamente scarno ed essenziale. Era un ambiente adatto ad accogliere il pilota, ma in realtà volevamo qualcosa di più elaborato, qualcosa di tangibile e spazioso che aumentasse il campo visivo del giocatore, invece di restringerlo. Oggi, tutti gli straordinari dettagli sono al proprio posto e integrano in maniera naturale l’interfaccia di gioco.

Questa è una parte molto importante del titolo: darvi la sensazione di essere davvero all’interno di un potente carro armato!

Il controller: il potere nelle vostre mani!

E3_2015_Mediakit_018

Abbiamo visto forse migliaia di persone giocare a Battlezone, nell’ambito delle varie fiere. Tutti, dopo aver indossato il casco, guardano verso il basso, come a cercare le proprie mani. Ovviamente, il loro corpo non era visibile. Così ci siamo chiesti: “Perché non gli mostriamo il controller?”

Così, abbiamo inserito il controller wireless DUALSHOCK 4 nell’abitacolo. È possibile girarlo e inclinarlo e gli stessi movimenti fatti nella realtà vengono riprodotti. Abbiamo perfino integrato lo schema dei tasti durante il tutorial, così capirete fin da subito la loro funzione.

È una modifica apparentemente minima, ma che ha strappato tanti sorrisi agli utenti che l’hanno provata. Ed è, inoltre, di grande aiuto per i giocatori che provano PS VR per la prima volta.

Meccaniche di gioco perfezionate e una campagna epica

E3_2015_Mediakit_018
Ad anni luce dalla prima demo dell’E3 2015, Battlezone offre ora una campagna completa che unisce contenuti generati in modo casuale e procedurale con l’obiettivo di non annoiare mai (se volete approfondire ne abbiamo parlato qui).

La nostra ultima versione per l’E3 presenta nuove armi con una balistica migliorata, tra cui un’arma elettromagnetica che annienta tutti i nemici sullo schermo in un tripudio di distruzione! Bella da vedere, ma sopratutto utile nei momenti più concitati (e ce ne sono parecchi!).

Non siamo ancora pronti a mostrarvi tutto, ma vi promettiamo che ci saranno più ambientazioni, più carri armati da pilotare e più armi e oggetti speciali da impiegare per neutralizzare i numerosi nemici.

Un’ultima chicca: gli “Hopper”, i nuovi nemici volanti, sono stati aggiungi per incoraggiare i giocatori a godere della verticalità degli ambienti. E i più non sanno che li abbiamo progettati ispirandoci al fumetto e al nostro titolo Rogue Trooper!

Adesso avete qualcosa da raccontare agli amici amanti delle curiosità a tema videoludico!

Divertitevi con tutto quello che l’E3 ha da offrire e, se non lo avete ancora fatto, provate Battlezone il prima possibile!