L’agghiacciante survival horror Kholat arriva oggi su PS4

7 0
L’agghiacciante survival horror Kholat arriva oggi su PS4

Basato sul misterioso - e realmente accaduto - incidente del passo Dyatlov

L’idea iniziale alla base del nostro gioco era quella di realizzare qualcosa di leggermente diverso. Mentre cercavamo l’ispirazione, leggevamo molte storie spaventose provenienti da diverse parti del mondo. Ma l’incidente di Dyatlov Pass fu quello che trovammo più disturbante. È una storia vera, in cui sono state coinvolte persone reali e nonostante siano passati molti anni,  ancora non c’è una spiegazione.

55 anni fa negli Urali del Nord in Russia, un gruppo di nove studenti dell’Istituto Politecnico degli Urali partì per una difficile spedizione invernale per raggiungere la montagna Otorten.

At first, their journey went according to the plan. However, on the seventh day of their trip, the weather conditions deteriorated. They lost their orientation and were forced to set up camp on the slope of a mountain called Kholat Syakhl. It was their last stop.

DN_011 DN_020DN_CO-OP_004

Tre settimane dopo in Yekaterinburg, quando le loro famiglie diedero l’allarme per non aver ricevuto il messaggio che aspettavano dell’annuncio del successo della spedizione, partì la prima spedizione di ricerca.

Il 25 Febbraio 1959, fu trovato un accampamento abbandonato. La tenda era stata abbattuta e coperta di neve, con dentro ancora tutti gli averi. Un esame successivo mostrò che era stata tagliata da dentro. Le impronte dei piedi intorno al sito indicarono che il gruppo l’aveva abbandonata in fretta. A  piedi nudi.

Due serie di impronte portavano a un bosco, dove i ricercatori trovarono un focolare - e due corpi. Erano stesi a terra e indossavano solo indumenti intimi, con sfregi dappertutto a suggerire che avevano provato ad arrampicarsi su un albero in preda al panico.

Tutti si ponevano la stessa domanda: cosa aveva potuto spaventarli così tanto?

DN_011 DN_020DN_CO-OP_004

I tre corpi successivi furono trovati sparpagliati nella zona a poche centinaia di metri. Uno di loro aveva una profonda frattura nel cranio, ma non c’era nessun altro segno di sofferenza.

Ci vollero altri due mesi – quando arrivò la primavera – per trovare il resto delle vittime. Gli ultimi quattro sciatori erano stati coperti da uno spesso strato di ghiaccio e neve. La loro autopsia ha portato a conclusioni ancora più sconcertanti -  tutti corpi avevano gravi ferite interne causate da una forza sconosciuta, simili ai danni causati da un serio incidente di macchina. Non erano presenti danni esterni o contusioni, a parte una lingua che era stata strappata dalla bocca di una vittima e uno strano colore della pelle arancione.

Molte teorie vennero avanzate. Era stata una tribù locale? Una valanga? L’attacco di un animale? Alla fine tutte sembravano non avere senso, offrendo più domande che risposte.

Il vero fattore scatenante di questa tragica serie di eventi è rimasto senza spiegazioni fino a oggi. Cosa è realmente accaduto? Forse la risposta ancora aspetta di essere scoperta, sepolta nella neve.

Il nostro gioco, basato su questi eventi, esce oggi su PS4 con uno sconto del 10% per gli abbonati PS Plus valido per la settimana di lancio.

DN_011 DN_020DN_CO-OP_004

I commenti sono chiusi.

7 Commenti

  • MrBlack1982

    Ma il seguito di Kholat sarà Privolat? Scusate, questa era tremenda… XD

  • Lugubre a dir poco e molto adatto al clima invernale in cui siamo pienamente scivolati in questi ultimi giorni.
    Questa storia è veramente inquietante e lascia molte perplessità su ciò che possa essere accaduto. Devo dire che i developer hanno scelto decisamente bene perché mi pare assai interessante pensare a possibili spiegazioni di quanto accaduto. Immagino che Kholat proponga un’interpretazione non proprio “terrestre”… da tener d’occhio!

  • ShinnokDrako

    Ambientazione e storia che avrebbero potuto formare un gioco veramente interessante. Peccato sia mediocre, soprattutto con le performance, potevano impegnarsi di più…. C’è di meglio in giro.

  • L’ambientazione mi intriga ma le recensioni della versione PC (uscita a giugno) non sono entusiastiche. E soprattutto dure sulle 5ore, che a 20€ non è il massimo.
    Allo stesso prezzo, e non troppo distante come atmosfere, preferisco comprare SOMA di cui sento parlare molto bene.
    Però questo Kholat lo tengo buono per il primo ribasso di prezzi.

  • Da questa storia ci hanno tratto anche un film molto bello a parer mio: The Dyatlov Pass Incident
    A sto punto mi tocchera’ giocarlo visto che il film l’ho trovato interessante. Chi sa se la teoria e’ la stessa

    • Mai sentito questo film: è una produzione indipendente europea? Mi puoi dare qualche indicazione sulla teoria che viene portata avanti nell’occasione? Vorrei saperne di più.