La colonna sonora di Until Dawn arriva su iTunes. Scopri com’è stata composta

1 0
La colonna sonora di Until Dawn arriva su iTunes. Scopri com’è stata composta

Il compositore Jason Graves spiega come ha creato la musica del gioco horror per PS4

Ora che la colonna sonora di Until Dawn è disponibile su iTunes, il team di PlayStation mi ha chiesto di presentare una breve retrospettiva su come sono stato coinvolto nell’acclamato horror interattivo di Supermassive Games. Ovviamente, sono stato più che felice di accontentarli.

Partendo dall’inizio, sono stato contattato dal direttore audio di Supermassive Games, Barney Pratt. Abbiamo cominciato con una rapida telefonata di presentazione che si è conclusa dopo qualche ora. È stata una chiacchierata davvero interessante, sia personalmente sia esteticamente. Ci concludevamo le frasi a vicenda e uno anticipava le idee dell’altro.

Until Dawn è un titolo incentrato sui personaggi e, fin dall’inizio, il team di Supermassive voleva che la musica fosse un altro personaggio del gioco. Ero entusiasta all’idea di una colonna sonora a tema per un titolo horror che non fosse solo un agglomerato di tessuti spaventosi a ogni angolo.

La prima cosa che ho fatto è stata inviare una bozza sintetizzata del mio tema principale. L’idea era che racchiudesse tutto ciò che ci serviva per il gioco: un brano portante, per così dire, che trasmettesse i sentimenti e le emozioni che volevano cercare.

Supermassive ha risposto in maniera positiva e abbiamo registrato la stessa identica demo che avevo inviato loro con un’orchestra dal vivo, seguendo nota per nota la mia versione.

Quando si parla di musica e del suo effetto su chi l’ascolta, gli aspetti fondamentali sono sempre le emozioni e i toni. Per Until Dawn, volevo un tono freddo e atmosferico, che evocasse una montagna gelida e isolata e un alone di mistero. Ho scelto un’orchestra classica, potenziata da sintetizzatori analogici e registrazioni creative nel mio studio.

L’orchestra ha fornito una tensione emotiva e stabilito una connessione con gli ascoltatori attraverso tessuti spaventosi e contenuti tematici. La decisione di usare alcuni dei miei sintetizzatori analogici esterni è stato come fare l’occhiolino ai vecchi slasher degli anni 70 e 80, che erano pieni di suoni sintetizzati. Mi piaceva l’idea di rendere omaggio al passato e, allo stesso, guardare avanti e proporre qualcosa di nuovo.

Ogni elemento della mia colonna sonora è avvolto da una meravigliosa sensazione da brivido: diversi suoni e tecniche di esecuzione prese dal mio studio, comprese delle corde da solista suonate con matite, la tavola acustica di un piano graffiata con lame di rasoio e plettri e il suono di piatti modificato con effetti da pedale per chitarra. L’idea generale era avere il maggior numero di “progettazione sonora e musicale” personalizzata possibile e mantenere un ambiente fresco per l’ascoltatore e per me stesso.

Posso dire di aver fatto per Until Dawn cose che non avevo mai avuto modo di fare prima, ovvero combinare horror ed elementi tematici. È una colonna sonora molto tematica e ci sono soltanto quattro temi diversi, quindi è possibile che i giocatori li ascoltino tutti già nella prima ora di gioco.

Queste tematiche sono essenziali per legare i giocatori ai personaggi che stanno controllando. La musica rinforza il legame che i giocatori stabiliscono con i personaggi sullo schermo e li aiuta a percepirli come persone reali, non solo come una massa di pixel.

Se qualche giocatore prova rimorso per aver fatto morire alcuni dei personaggi, allora saprò di aver fatto bene il mio lavoro!

I commenti sono chiusi.

1 Commento