Pubblicato il

Ti presentiamo Detroit, il nuovo gioco per PS4 di Quantic Dream

Lo studio creatore di Heavy Rain e Beyond: Due Anime svela il suo ultimo progetto

Ciao. Forse ti ricorderai di una demo tecnica per PS3 chiamata KARA, che pubblicammo nel 2012. Aveva come protagonista un androide di sesso femminile, all’apparenza senziente, che scopriva di avere delle emozioni. Sono stati in molti a essere colpiti da questo personaggio e a provare empatia per il suo desiderio di vivere. Ma tutti sono rimasti con lo stesso dilemma: cosa succede a Kara una volta lasciata la fabbrica?

È da quando abbiamo realizzato questa breve demo che continuo a farmi questa domanda. Volevo scoprirlo anch’io!

E così abbiamo immaginato il nostro mondo in un futuro prossimo in cui gli androidi come Kara parlassero e si muovessero come esseri umani, avendone anche le sembianze. Ci siamo chiesti in che modo noi umani reagiremmo se ci trovassimo ad avere a che fare con una nuova forma d’intelligenza e in che modo androidi concepiti come macchine verrebbero percepiti se iniziassero a provare emozioni.

DETROIT_KARA_CLOSEUP01_HD DETROIT_KARA_WINDOW01DETROIT_KARA_WINDOW02

Non volevamo semplicemente raccontare una storia sull’intelligenza artificiale (ce ne sono già molte e di altissimo livello): volevamo parlare di cosa significa essere umani e di cosa si proverebbe nei panni di un androide alla scoperta del nostro mondo e delle proprie emozioni…

Sono orgoglioso di annunciare il nome del nuovo titolo di Quantic Dream: Detroit. Questo è il nostro primo video teaser.

DETROIT_URBANFIELDS02DETROIT_CITY01_HD
DETROIT_WINDOWSHOP01
DETROIT_VITRINE_02_HDDETROIT_VITRINE_01_HD
DETROIT_ANDROID_VIEW_01DETROIT_ANDROID_VIEW_02
1 Commenti
0 Risposte dell'autore

Urca, non mi aspettavo che Cage e il suo team riprendessero in mano quella famosa demo tecnica precedente l’annuncio di Beyond, ovvero KARA. Qui si tocca la fantascienza pura, anche se trattata con il solito realismo di QuanticDream. Prevedo temi morali rilevanti come questioni tipo “cosa ci rende umani?”, “cosa sono le emozioni?”, ecc. Bello… mi ricorda vagamente per alcuni aspetti quando visto in Binary Domain, titolo sci-fi che ho amato parecchio.

PS: la protagonista è tipicamente “QuanticDreamiana”… esattamente il contrario degli stereotipi classici del genere femminile.

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche