Pubblicato il

La creazione della musica onirica di Everybody’s Gone to the Rapture

Nuovo video dietro le quinte con lo sviluppatore The Chinese Room. La parola a Jessica Curry, direttrice e compositrice, The Chinese Room

La fine del mondo è alle porte. Everybody’s Gone to the Rapture finalmente ha una data di pubblicazione: l’11 agosto. Il team si sta dando da fare per apportare gli ultimi ritocchi e accertarsi che il gioco sia il più possibile vicino alla perfezione.

Mentre leggete questo articolo, mi trovo a Los Angeles con il nostro bravissimo sound designer, Adam Hay, e il meraviglioso team di Sony che sta finalizzando il mix sonoro e musicale del gioco. Mi sembra incredibile che questo momento sia davvero arrivato: si prova una sensazione strana, un misto tra paura ed entusiasmo, perché significa che non si potrà più cambiare niente. Basta con i tentativi, gli esperimenti e le prove. Ci resta soltanto la consapevolezza che, nel bene o nel male, il gioco sarà pubblicato con questa musica. *singhiozza affondando la testa nel cuscino*

Come molti di voi sanno, oltre ad essere la compositrice di The Chinese Room sono anche co-direttrice dello studio e lavorare a questo gioco è stato magnifico. Certo, ci sono stati momenti in cui avrei fatto di tutto pur di abbandonarne lo sviluppo, però succede così nei progetti lunghi!

Conosco questo progetto nei minimi dettagli: ogni sassolino, ogni dialogo, ogni filo d’erba. Questo livello di immersione nel suo universo mi ha consentito di creare una colonna sonora che è come una lettera d’amore per il gioco e i suoi personaggi.

Ognuno dei protagonisti ha un tema musicale particolare (un po’ come Pierino e il lupo, ma con un’ambientazione apocalittica) e la musica serve a guidare dolcemente il giocatore attraverso il mondo, oltre a rappresentare l’essenza emotiva dell’esperienza.

In quanto artisti, aspiriamo sempre a migliorare, cerchiamo sempre di raggiungere l’irraggiungibile. La musica di Rapture è stata una vera sfida. Essendo ambientato negli anni ’80, forse ci si aspettava una colonna sonora alla Vangelis, dall’atmosfera rétro-fantastica. Devo ammettere che ci ho provato, ma quando l’abbiamo inserita nel gioco non funzionava. Il mondo che la squadra ha creato è talmente senza tempo che sembrava sbagliato imporre all’ambiente un “pastiche” opprimente. Quindi ho preferito creare una colonna sonora che, spero, sia anch’essa senza tempo: la musica di un’Inghilterra che esiste soltanto nella fantasia.

Avere l’opportunità di comporre della bella musica per questo gioco incredibilmente meraviglioso è stato un grande onore. Lavorare presso uno studio di registrazione di fama mondiale come AIR Studios è stato un momento indimenticabile per la mia carriera: mentre ero lì di fronte a un gruppo di musicisti e cantanti dal talento fenomenale, mi sono dovuta dare un pizzicotto per essere sicura che non fosse soltanto un sogno.

Per mia grande fortuna, quest’esperienza speciale è stata documentata da Sony e potete vedere il video su questa pagina per un assaggio della musica di Rapture e per sapere di più su come è stata creata. Spero che il risultato finale sia rurale, onirico, lirico, appassionato, poetico, ma soprattutto raccolga la vera essenza di questo gioco: cioè sia una celebrazione del significato dell’esistenza umana.

Vienici a trovare su GoneToTheRapture.com.

3 Commenti
0 Risposte dell'autore
1

Cavolo, spettacolo sto gioco, non vedo l’ora di giocarci!!! 11 agosto, perchè sei così lontano? ;(

terrorister90 04 luglio, 2015 @ 20:39
2

Grazie mille a tutti coloro che lavorano a questo progetto e a W.Sal per poterci dare le ultime

3

Mi sembra molto ispirato

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche