Ecco a voi il rompicapo d’azione surreale Soft Body, presto su PS4 e PS Vita

1 0
Ecco a voi il rompicapo d’azione surreale Soft Body, presto su PS4 e PS Vita

Una versione insolita dello sparatutto a doppia levetta

Salve! Sono Zeke Virant, lo sviluppatore di Soft Body, che uscirà tra qualche mese su PS4 e PS Vita con la funzionalità Cross‑Buy. Per chi non conosce il gioco, Soft Body è un rompicapo d’azione che unisce alla tipologia dello sparatutto a doppia levetta uno stile e dei comandi surreali.

Ispirato alla semplicità e al divertimento degli sparatutto a doppia levetta e ad altri giochi arcade, Soft Body vede i giocatori assumere il controllo contemporaneo di due bei viscidi serpenti (uno con ogni levetta). Dovrete usare i due serpenti insieme per dipingere il mondo che cambia continuamente intorno a voi, cercando intanto di evitare proiettili e nemici che si materializzano all’improvviso. Intenso e rassicurante allo stesso tempo, Soft Body combina la sfida e il divertimento frenetico dei giochi d’azione a ripetizione con una grafica fluida e meditativa.

19130163001_11d171167b_o (1)

Sono molto contento, oggi, di presentare a tutti voi le caratteristiche principali delle due diverse modalità in giocatore singolo di Soft Body: Soft e Hard.

Con la modalità Soft, volevo creare un gioco che offrisse una curva di difficoltà fluida e livelli che scorressero l’uno nell’altro sia visivamente che acusticamente. Mi sono reso conto che controllare due personaggi in contemporanea è complicato, per questo ho progettato una modalità per dare una mano ai giocatori a imparare gradatamente le meccaniche e le regole del gioco.

 

Nella modalità Soft, assumete il controllo del Soft Body e del Ghost Body, ma non sempre dovrete controllarli contemporaneamente. Come impostazione predefinita, il Ghost Body è attaccato al Soft Body e lo segue sempre, ma separarli è semplice. Premendo la levetta destra per discostarla dalla sua posizione centrale di riposo, il Ghost Body si stacca dal Soft Body e diventa indipendente. Se la levetta destra ritorna nella posizione di riposo per un secondo, il Ghost Body si riattaccherà automaticamente al Soft Body. Con questo non voglio dire che la modalità Soft sia facile, ma sicuramente non è difficile quanto la Hard.

Con la modalità Hard, volevo sfruttare appieno le particolari meccaniche del gioco, in tutta la loro complessità. Volevo creare qualcosa che potesse spingere i giocatori ad affrontare con successo la sfida di controllare due personaggi allo stesso tempo: una cosa difficilissima, spietata, ma anche giusta e appagante. La modalità Hard vi fa controllare entrambi i personaggi allo stesso tempo, per tutto il tempo.

Soft Body è un insolito gioco a doppia levetta e io voglio che i giocatori possano apprendere tutte le sfumature dei suoi comandi. Per me questo è proprio l’aspetto principale del gioco: la sensazione di controllare i due serpenti. Il mio desiderio di rendere fantastici i movimenti di Soft Body ha condizionato tutto lo sviluppo del gioco e caratterizza praticamente ogni singolo aspetto della sua struttura.

Dalla forma dei proiettili al rumore prodotto nel dipingere un muro, le meccaniche di Soft Body incoraggiano il movimento e donano personalità alla storia gioiosa e intensa del gioco. Con le modalità Soft e Hard, ho cercato di dare vita a un’esperienza per giocatore singolo che prevedesse vari modi di giocare e di divertirsi.

18939157408_a7aa8b74de_o (1)

I commenti sono chiusi.

1 Commento

  • terrorister90

    Che strano gioco ha una grafica molto particolare e un gameplay curioso