Dietro le quinte dell’incredibile demo E3 di Uncharted 4

2 0
Dietro le quinte dell’incredibile demo E3 di Uncharted 4

Bruce Straley e Neil Druckmann svelano le nuove abilità di Nathan Drake

Se anche voi, come il sottoscritto, siete rimasti senza fiato di fronte all’intensità della straordinaria demo di Uncharted 4: Fine di un ladro mostrata nel corso della nostra conferenza all’E3 2015, sarete a caccia di nuove informazioni come Nathan Drake lo sarebbe di fronte a un nuovo tesoro.

Per vostra fortuna, PlayStation Blog ha incontrato la persona che ha giocato quei sette minuti di azione indiavolata, Bruce Straley, insieme al direttore creativo Neil Druckmann, che vi sveleranno i segreti che si celano dietro a quanto è stato mostrato sul palco.

DN_011 DN_020DN_CO-OP_004

 

Prima che Drake e Sully entrassero in quell’affollata piazza del mercato, la demo ha mostrato una porta su cui campeggiava un’iscrizione: “Sono un uomo di ventura, devo seguire il mio destino”. È la filosofia di vita di Nate?

Neil: È una citazione di Henry Avery, il re dei pirati. È stato uno dei pirati più famosi e di maggior successo della storia, non è mai stato catturato e, per certi versi, quella frase si presta anche a Nate. È un personaggio che tenta sempre di dimostrare qualcosa a sé stesso e alla perenne ricerca del successo, forse per compensare qualcos’altro. In questo episodio esploriamo la sua vera natura, scavando in quel vuoto che tenta di colmare.

Uncharted-4_enemies-approach_1434547668

La prima cosa che colpisce nel corso della demo è quel mercato brulicante di vita. Il passaggio a PS4 vi ha concesso la libertà di calare Drake in un mondo più ampio?

Neil: Abbiamo potuto inserire molti più elementi in ciascun livello, mostrare più dettagli su schermo e rendere l’ambiente più dinamico. Siamo arrivati a un punto in cui le nostre scelte non sono più dettate dalla tecnologia, ma dalla nostra creatività e da ciò che scegliamo di far affrontare a Nate.

Bruce: Finora abbiamo realizzato ottimi videogiochi con la tecnologia a nostra disposizione, ma non puoi ottenere tutto e devi scegliere le meccaniche più appropriate al ritmo che vuoi ottenere. Ogni gioco porta con sé delle evoluzioni rese possibili da ciò che la tecnologia permette di fare, e ora siamo in grado di creare un mondo molto più realistico.

Nell’inseguimento in auto, per esempio, puoi sfondare recinzioni e speronare altri veicoli, mentre ananas volano da tutte le parti. E ogni volta che il fuoristrada reagisce agli urti con gli edifici, il giocatore si sente più coinvolto nella scena e ha la percezione che quell’edificio esista davvero.

DN_011 DN_020DN_CO-OP_004

 

Nate sarà protagonista di molte sequenze di guida in Uncharted 4?

Bruce: Volevamo inserire i veicoli già nei precedenti episodi, e anche se l’abbiamo fatto, questa è la prima volta che possono essere controllati direttamente. Questo episodio include numerose meccaniche inedite e intendiamo fornire al giocatore molte opportunità di utilizzarle. Le introdurremo gradualmente, affinché possiate apprenderne l’utilizzo prima di sbizzarrirvi con le possibilità che offrono.

Neil: Nella demo Nate viaggia a circa cento chilometri all’ora, è braccato, perché come al solito ci sono nemici che tentano di ucciderlo, per cui i giocatori saranno costretti a fuggire a tutta velocità. Ma il fuoristrada sarà presente anche in altre situazioni, dove ci si potrà fermare per esplorare e poi risalire a bordo. Siamo riusciti a creare livelli più ampi in cui i giocatori potranno percorrere in auto lunghe distanze.

Bruce: Al tempo stesso, la trama ha un ruolo centrale, quindi non stiamo creando un mondo aperto in cui sarà possibile salire sul fuoristrada e andare ovunque. Ogni elemento del gioco deve essere pensato e sfruttato nel migliore dei modi. Quindi vi saranno momenti in cui il fuoristrada potrà muoversi attraverso scenari enormi, mentre in determinate situazioni, come quella che abbiamo mostrato, dovrete affondare il piede sul pedale perché Sam è in pericolo.”

DN_011 DN_020DN_CO-OP_004

 

Abbiamo visto che Drake dispone di nuovi attacchi, movimenti, strumenti da utilizzare e modalità di interazione con l’ambiente circostante. La demo della conferenza si conclude con Nate che si appende con il rampino ai lati di un ponte, mentre la sessione di gioco mostrata a porte chiuse proseguiva oltre quel punto. Non vogliamo svelare ciò che accade in seguito, ma Drake non lascerà la fune e questo lo trascinerà, letteralmente, in una delle sequenze d’azione più spettacolari della storia di Uncharted. Sarà anche un po’ più vecchio e saggio, ma a quanto pare Nate ha trovato nuovi modi di mettersi nei guai…

Neil: Abbiamo ampliato il repertorio di abilità di Nate, ma ciò che conta è il modo in cui possono essere utilizzate in sinergia le une con le altre. Quando si nasconde dietro ai sacchi di sabbia, per esempio, la meccanica di copertura gli permette di stare ancora più accovacciato, muoversi a gattoni, sparare alla cieca contro un nemico per farlo barcollare, quindi scaraventarlo contro una parete e arrampicarsi su una capanna. A quel punto si può scegliere se utilizzare il rampino o proseguire al livello del terreno. Tutte queste meccaniche interagiscono tra loro e offrono al giocatore la possibilità di scegliere la strategia con cui approcciare ogni situazione.

DN_011 DN_020DN_CO-OP_004

 

Gli eventi mostrati sul palco sono innescati dalla necessità di salvare Sam, il fratello maggiore. Anche lui, come Nathan, possiede il talento innato di mettersi nei guai?

Bruce: Tutti i personaggi che creiamo rispecchiano un particolare aspetto della personalità di Nate. Sam è quell’elemento del passato di Nate che ne riaccende la passione e lo spinge a rimettersi in gioco.

Neil: Essendo un nuovo personaggio, Sam è avvolto dal mistero: chi è davvero e cosa vuole da Nate? Da buoni fratelli, finiranno per mettersi nei guai a vicenda…”

Uncharted-4_sam-sully_1434547676

I commenti sono chiusi.

2 Commenti

  • Vi prego lasciate il titolo originale in inglese.

  • Quoto in pieno il post di fortieTHief. Odio i mix linguistici dei titoli a prescindere (altro scempio recente la traduzione di Tearaway Unfolded in Tearaway Avventure di carta…).

    L’introduzione del fratello di Nathan mi sorprende, speriamo risulti all’altezza del mitico cercatore di tesori ma non sarà facile.
    Comunque l’introduzione di sezioni di guida su veicoli è una gran bella notizia, anche se sapere che ci saranno delle limitazioni potrebbe far storcere il naso a qualcuno. Chi lo sa, magari nei prossimi episodi diventerà un free roaming a tutti gli effetti… io onestamente preferisco di no però!