Pubblicato il

Il nuovo video di Killing Floor 2 prepara il terreno per il sequel dello sparatutto in prima persona

Il cortometraggio Killing Floor: Uncovered svela come si è diffusa l'epidemia. Parola a Alan Wilson!

Come sapete, Killing Floor 2 è in arrivo quest’anno su PS4. Si tratta di un frenetico e sanguinoso sparatutto cooperativo in soggettiva, nel quale i giocatori affrontano battaglie mortali contro pericolosissimi nemici geneticamente modificati, in grado di usare ogni sorta di trucchetto diabolico per uccidere.

In seguito all’annuncio su PSX, volevamo offrire una visione più ampia dell’universo di gioco: abbiamo quindi realizzato un corto, che potete vedere qui in alto. Credevamo che sarebbe stato un buon progetto e un’ottima opportunità per raccontarvi il periodo precedente all’uscita di Killing Floor 2, quest’anno su PS4.

Per quelli che non conoscono la storia di Killing Floor, l’originale inizia nel Regno Unito, dove i giocatori si trovano nel mezzo di un’epidemia causata da creature geneticamente modificate, scappate dalle strutture della Horzine. In Killing Floor 2, il Regno Unito è stato sopraffatto e solo in pochissimi sono riusciti a scappare. Dopo una breve tregua, sono scoppiate altre epidemie nell’Europa continentale, come si evince da “Parigi in fiamme”, e lo sterminio di massa ha raggiunto un livello superiore.

16486874955_b73fbdeee3_o

Quando abbiamo iniziato a lavorare su quello che sarebbe diventato Killing Floor: Uncovered, abbiamo deciso di ambientarlo qualche anno prima degli eventi di Killing Floor. Oltre a essere un divertente mini horror di per sé, Killing Floor: Uncovered è pieno di riferimenti a Killing Floor 2, alcuni ovvi e altri più sottili. Per esempio, il laboratorio che vedrete nel video è il predecessore del tecnologicamente molto più avanzato Biotics Lab che troverete nel gioco. Dopo gli eventi di “Uncovered“, era chiaro che la Horzine dovesse spostare le proprie strutture altrove.

La piccola epidemia di “Uncovered” (poche vittime, nessuna delle quali del tutto innocente) viene prontamente contenuta dal servizio di sicurezza interno della Horzine e messa rapidamente a tacere. I cadaveri vengono rimossi, i sopravvissuti vengono corrotti e le prove residue opportunamente cancellate. Sarebbe bello pensare che alla Horzine abbiano imparato la lezione dalle registrazioni di sicurezza e abbiano smesso di produrre creature diaboliche, ma tutto ciò che hanno fatto è stato spostare il laboratorio in un’altra zona e renderne l’accesso molto più difficile. La scelta si è rivelata infelice, perché le misure di sicurezza adottate non sono sufficienti a prevenire la FUGA degli Zed e la loro conseguente furia devastatrice su tutto il Regno Unito, che è l’episodio scatenante degli eventi di Killing Floor 1. Un’epidemia su larga scala che i giocatori nel primo gioco hanno tentato invano di controllare, col risultato di trovarsi in una nazione devastata.

Di certo non ha aiutato il fatto che costruissero diverse strutture, per di più migliorandole costantemente. Nella nuova versione di Killing Floor 2, comprenderete meglio come vengono prodotti gli Zed. O meglio, come vengono allevati. Dopotutto non si tratta di zombi ma di “creature sperimentali”, nate sulla base di un progetto per la realizzazione di esseri geneticamente modificati e cloni di super-soldati. Peccato che tutti li chiamino semplicemente “Zed”.

Il nuovo Biotics Lab vi mostrerà come lo Zed di base (il Clot) viene allevato, nutrito e trattato, con divertenti dettagli su anatomia e sperimentazioni. Le creature più pericolose, in possesso di capacità esoteriche come scalare le pareti e rendersi invisibili, vengono create e armate altrove. Per fortuna dell’umanità, nonostante la clonazione abbia preso una direzione sbagliata, se non altro le armi a disposizione dei nemici sono solo armi da taglio, motoseghe e lanciafiamme. Almeno i giocatori non dovranno affrontare Zed armati di pistole. In realtà sì, ma non prima che arrivi il turno del Boss.

Tutto però comincia con la tecnologia in agguato in “Uncovered“. Semplici cloni di semplici creature, a parte il fatto che sono abbastanza violenti e aggressivi da fare a pezzi gli umani. Quindi, cercate quel qualcosa di familiare in “Uncovered” che vedete correre nell’attuale Killing Floor, e che vedrete in Killing Floor 2. Si tratta, ovviamente, delle primitive creature Clot. Cercate anche le vostre armi da fuoco preferite: per esempio, la classica arma della fanteria britannica in dotazione alle truppe di sicurezza della Horzine sarà presente anche in KF2, e l’arma con cui avete iniziato a giocare la Wave 1 di Killing Floor 1 tornerà in KF2: scoprite la prima arma trovata in Uncovered!

Insomma, nel corto gli appassionati scopriranno qualcosa in più sulla Horzine Biotech e sui suoi esperimenti. Incontreranno anche i rappresentanti di un piccolo gruppo di attivisti, infiltratosi in un laboratorio segreto della Horzine in cerca di prove della malvagità dell’azienda. Come recita il proverbio? “La via dell’inferno è lastricata di buone intenzioni”. Oh sì, è proprio vero in questo caso!

16460878236_759921e656_o

Un ringraziamento speciale ai ragazzi di Type A/B per averci aiutato a girare il film e al talentuoso attore /stuntman Jackamo Harvey, la nostra stella indiscussa. Jackamo non è nuovo a impersonare gli Zed nell’universo Killing Floor, visto che è stato il nostro attore mo-cap per tutte le creature di Killing Floor 2. Date un’occhiata al nostro primo diario di sviluppo del gioco (“The Zeds”) e capirete che cosa intendiamo!

16485124231_5defa80f4a_o

Speriamo che vi piaccia Killing Floor: Uncovered quanto piace a noi e che vi infonda quel senso di azione folle che cercheremo di trasmettere con l’uscita di Killing Floor 2, su PS4 nel 2015!

0 Commenti
0 Risposte dell'autore

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche