Il nuovo trailer di Batman: Arkham Knight presenta le Scarecrow Nightmare Missions

4 0
Il nuovo trailer di Batman: Arkham Knight presenta le Scarecrow Nightmare Missions

Scopri la terza e ultima parte di Ace Chemicals Infiltration. Parola a Gaz Deaves!

Un saluto da Rocksteady Studios e WB Games! Nei due video precedenti avete visto Batman infiltrarsi nello stabilimento della Ace Chemicals, affrontando gli uomini di Arkham Knight e un plotone di droni a bordo di una nuova e fantastica Batmobile, allo scopo di sventare i temibili piani dello Spaventapasseri.

Vi abbiamo mostrato alcune caratteristiche del gioco, compreso il Fear Takedown e alcuni oggetti, ma avete anche potuto ammirare come si integra la Batmobile all’interno della dinamica di gioco di Batman: Arkham Knight.

In questa terza e ultima parte scopriremo come Batman è in grado di controllare a distanza la Batmobile per risolvere gli enigmi e lo vedremo portare al limite le sue abilità in combattimento mentre si farà strada in una stanza piena di mercenari armati fino ai denti per salvare i dipendenti della Ace Chemicals. Inoltre potrete gustare un assaggio dello scontro fra la Batmobile e il potente elicottero d’attacco di Arkham Knight.

Come bonus aggiuntivo, potrete anche conoscere in anteprima lo Scarecrow Nightmare Pack, in esclusiva per PlayStation.

Speriamo che il video vi piaccia e non vediamo l’ora di offrirvi nuove anticipazioni con l’avvicinarsi dell’uscita del gioco, prevista per il prossimo 2 giugno!

I commenti sono chiusi.

4 Commenti

  • JohannFaustVIII

    “Questo video è privato”
    Maddaaaaiiii

  • Spettacolo. A maggior ragione ora che sto giocando ad Arkham City proprio in quest’ultimo periodo… il rammarico per non vedere arrivare il Knight anche su PS3 un po’ c’è devo dire, ma oggettivamente questo titolo sarebbe forse un po’ troppo castrato poi.

    • Lo sarebbe davvero, mi sa… Un conto è fare un porting ragionevole (vedi AC IV).
      Ma già con Unity creare un codice da zero per PS3 sarebbe stato tosto (già hanno avuto problemi con la nuova generazione…). O L’Ombra di Mordor: ci hanno provato, ma in effetti la versione PS4 è davvero superiore. Per i titoli Lego, Murdered, Dragon Age Inquisition e chessò, le saghe Telltale ha senso proporre una versione PS3.
      Ma per titoli così altamente spettacolari, che si propongono anche come benchmark per la nuova generazione… Portare Infamous Second Son o il prossimo The Witcher 3 su X360/PS3, che ormai hanno 8 anni sul groppone sarebbe davvero downgradare un po’ troppo.
      Non che la PS3 non sia capace id meraviglie, vedi appunto the Last of Us o Beyond due anime.
      Ma lì c’erano dei team che hanno lavorato apposta su una sola console.
      Costringere dei tema oggi a lavorare anche per console ormai della passata generazione sarebbe un po’ troppo.
      Passata generazione che amo e posseggo, eh! Ho ancora lì da fare Ni no Kuni, i Bioshock, i Dead Space, tutta la saga di Resident Evil, i Batman (ho fatto in tempo a fare solo il Blackgate su Vita, che però ho platinato), Kingdoms of Amalur, Darksiders 1 e 2, i moltissimi Tales of… Per questo, oltre a PS4, terrò sullo scaffale l’amata PS3: ha ancora tanto da dare. Per uno sviluppatore in carriera, tuttavia conviene focalizzarsi sulle nuove macchine anziché realizzare troppi porting per console passate che inevitabilmente sfigurerebbero, dato che investirebbero ben di più nelle nuove generazioni. E poi non si tratta solo di grafica, texture e antialiasing: anche fisica e IA dipendono dalla potenza di una macchina.
      Allora meglio fare un capitolo retrò e uno attuale (vedi Rogue e Unity!)

    • @Tiranytar: sono pienamente d’accordo con te… il tuo ragionamento non fa una grinza. Aggiungo solo che pensavo di essere ormai l’ultimo sulla Terra a non aver ancora giocato tutti i giochi di Batman Arkham… beh allora preparati a divertirti assai, effettivamente sono dei gran bei games su PS3… anche se forse mi aspettavo ancora un po’ di più a livello narrativo onestamente. Pazienza, il gameplay rasenta l’eccellenza comunque.
      Una nota finale: d’accordo i due capitoli differenti di AC, uno in salsa retro e l’altro dedicato alla nuova generazione… ma possibile che non si potesse comunque legarli in qualche modo? Caspita io volevo vivere anche su PS3 il meraviglioso periodo della Rivoluzione francese. Di giocarmi un altro capitolo ambientato nel continente americano (e che secondo me non sa né di carne né di pesce vista l’idea di far impersonare un templare) ne faccio pure a meno!