Il Blog Italiano di PlayStation

Il “Bicycle Shotgun” entra a far parte di Metro: Last Light

0 0
Il “Bicycle Shotgun” entra a far parte di Metro: Last Light

Un fan disegna un’arma e 4A Games la inserisce in Metro: Last Light: Huw Beynon, Global Brand Manager e Studio Representative di Deep Silver, ci spiega come!

Bicycle Shotgun 02

“Se 4A Games non la dovesse rilasciare immediatamente come contenuto scaricabile per il gioco sarebbe uno scandalo…”.

Queste parole del sito Internet neozelandese GamePlanet.co.nz hanno accompagnato la proclamazione del vincitore del loro concorso “Disegna un’arma per Metro: Last Light“. Non potevamo rimanere indifferenti.

Alexandre Bannwarth, studente del primo anno alla Victoria University di Wellington, in Nuova Zelanda, ha sbaragliato la concorrenza con un fucile multicanna rotante creato assemblando pezzi di una vecchia bicicletta. Il progetto era ottimo, la presentazione eccellente, ma soprattutto… sembrava potesse funzionare davvero!


cycle_gun_presentation

Le armi artigianali di Metro 2033 e Metro: Last Light sono state disegnate dal co-fondatore e direttore creativo di 4A Games, Andrew ‘Prof’ Prokhorov, la cui passione per le armi è supportata anche da studi in ingegneria. Tutti i progetti del Prof, dall’ostinato e facilmente surriscaldabile “Bastard” al “Tihar” pneumatico, sono basati su veri principi meccanici e potrebbero funzionare nel mondo reale.

Il Bicycle Shotgun multicanna di Alexandre è un nuovo, meticoloso e dettagliato progetto che si inserisce perfettamente in questo filone.

Il Prof l’ha adorata. Ha apprezzato che fosse verosimile dal punto di vista meccanico e tecnico. Incredibilmente, sembrava proprio che potessimo costruirla…

Abbiamo contattato Alexandre, che ci ha permesso di utilizzare la sua idea: era emozionatissimo al pensiero che la sua opera potesse entrare a far parte del gioco. Per aiutarci, ci ha fornito moltissime informazioni sul progetto…

“Mentre disegnavo l’arma per il concorso di Gameplanet, ho tentato di rimanere fedele allo spirito di Metro e creare un progetto semplice ma efficiente, che potesse essere costruito e utilizzato con un addestramento minimo. Inoltre, ho tentato di ridurre al minimo le parti meccaniche e di utilizzare il più possibile materiale riciclato”, ha scritto Alexandre.

“Cercando di capire da dove prendere le parti principali di un’arma da fuoco (canna, telaio, grilletto, caricatore e così via), ho capito che la scelta ottimale era la bicicletta. Il telaio poteva realisticamente essere tagliato e fuso per formare la struttura dell’arma. Le canne cilindriche vuote delle vecchie bici (o qualsiasi altro elemento cilindrico di metallo) erano perfette come canne da fuoco. Le manopole dei freni potevano essere trasformate in un rudimentale grilletto. Infine, il sellino era in grado di assorbire parzialmente il rinculo”.

In totale, 4A ha impiegato circa 200 ore di lavoro per inserire l’arma all’interno del gioco.

PrintFinal Textured In-Game Model b

Inizialmente, aveva sperato di poter distribuire l’arma senza costi aggiuntivi come singolo contenuto scaricabile e farla apparire nella campagna per giocatore singolo (imbracciata dai nemici o acquistabile nei vari negozi). Sfortunatamente, 4A avrebbe dovuto impegnarsi in un notevole sforzo aggiuntivo per inserirla nella campagna, così non abbiamo avuto il tempo per realizzare le nostre intenzioni.

Bicycle Shotgun 01

Invece, quello che siamo riusciti a fare è stato inserire l’arma nelle sezioni “Shooting Gallery” e “AI Arena” del contenuto scaricabile Developer Pack: un’arena/poligono di tiro per provare ogni arma in ogni configurazione possibile.

L’arma appare anche nel contenuto scaricabile “Chronicles Pack” (disponibile dal 16 ottobre), che include le tre missioni in solitaria originali. Nel pack, i giocatori dovranno vestire i panni di alcuni famosi personaggi di Metro: Last Light e affrontare delle trame appassionanti, che viaggiano in parallelo con la storia di Artyom.

CHRONICLES PACK 7aCHRONICLES PACK 8a

Scoprite come Anna, l’inflessibile cecchina dei Polis, abbia fallito nel tentativo di liberare Artyom dai Reich fra le macerie del giardino botanico. Mettete alla prova le abilità letali e l’ingegno dell’irreprensibile Pavel, mentre tenta di fuggire dal covo dei banditi nella Venezia sotterranea. Infine, guida Khan e Ulman attraverso le gallerie maledette di Polyanka in un elettrizzante racconto sovrannaturale, che rivelerà un oscuro segreto del misterioso passato di Khan…

4A Games desidera ringraziare Alexandre per il suo contributo e gli augura un futuro di grande successo nel mondo della progettazione.

CHRONICLES PACK 2a