Assassin’s Creed IV Black Flag per PS4 – Una vera esperienza next gen

1 0
Assassin’s Creed IV Black Flag per PS4 – Una vera esperienza next gen

Gabe Graziani, Community Developer di Ubisoft Montreal, ci regala un video dedicato a Assassin’s Creed IV Black Flag per PlayStation 4.

Un sacco di gente ci ha chiesto quali miglioramenti tecnici possiamo aspettarci da Assassin’s Creed IV Black Flag, così abbiamo girato la domanda al produttore associato Sylvain Trottier nella speranza che ci fornisse qualche esempio… Lui si è infervorato e ci ha mandato un intero video pieno zeppo di miglioramenti!

ATTENZIONE: qui si va sul tecnico, quindi tenete a portata di mano un bel manuale di programmazione!

Alcune migliorie riguardano l’uso da parte del motore grafico di onde in scala Beaufort che rendono l’oceano molto più realistico, riproducendo la fisica del mondo reale. Shader complessi offrono all’acqua un particolare effetto di traslucenza di grande impatto visivo.

Ogni goccia di pioggia è illuminata a sé, mentre gli specchi d’acqua riflettono ciò che li circonda in modo accurato e la nebbia volumetrica rifrange la luce delle diverse fonti luminose. Le NavMesh dinamiche (ossia gli oggetti in 3D a cui puoi girare attorno) permettono di saltare da una nave all’altra senza collisioni anomale con altri oggetti, assicurando interazioni credibili e fluide tra le navi anche nelle scene di abbordaggio.

La potenza dei processori di nuova generazione ci ha permesso di ricreare migliaia di piante tridimensionali che reagiscono in modo credibile al clima così come alle interazioni con Edward (in particolare nelle scene in cui si nasconde tra il fogliame per non farsi individuare).

In generale potete aspettarvi un’esperienza di gioco davvero coinvolgente e diversa da qualsiasi altra che abbiate mai vissuto!

Vi aspettiamo per affrontare insieme Assassin’s Creed IV Black Flag!

I commenti sono chiusi.

1 Commento

  • Tecnologia notevole, anche se onestamente mi sembra più collegata ad un discorso di tipo prettamente visivo e di relativa godibilità, che non di un vero e proprio miglioramento a livello di gameplay e meccaniche di gioco.