Gli elementi chiave di Splinter Cell Blacklist nel nuovo trailer di gioco

0 0
Gli elementi chiave di Splinter Cell Blacklist nel nuovo trailer di gioco

Ciao, fan di PlayStation Blog! Sono Zack Cooper, Community Developer di Splinter Cell, e ho il piacere di parlarvi del nostro nuovo trailer di Blacklist, “Stalk. Strike. Silence” (Osserva. Colpisci. Neutralizza.).

Poiché non so se conoscete già la storia dello sviluppo del gioco, vorrei darvi una breve panoramica di Blacklist.Se siete fan di Splinter Cell, saprete che la serie ha un passato piuttosto glorioso. L’idea alla base di Blacklist è tornare alle origini riproponendo gli elementi chiave e, allo stesso tempo, unirli a gameplay e grafica dei titoli Splinter Cell più recenti.

Farà il suo ritorno anche una storia ricca di zone d’ombra e di risvolti geopolitici, tanto cara ai fan di Tom Clancy.Splinter Cell Blacklist narra di un gruppo di nazioni ribelli che intendono sferrare l’attacco terroristico definitivo:sono stanche di vedere gli americani occupare i loro territori. Questo collettivo dà inizio a un conto alla rovescia, intimando agli Stati Uniti di ritirarsi, altrimenti…

…altrimenti qualcuno potrebbe subire una sorte poco piacevole. Ed è qui che entra in gioco Sam Fisher, ora a capo della nuova unità Fourth Echelon, con il relativo centro di comando aereo Paladin e la consueta attitudine giramondo in perfetto stile Splinter Cell.

Riguardo a questo trailer, volevamo offrire un Sam dedicato sia ai nostri fan di lungo corso sia a quelli nuovi.

SCBL_KEYART_WalkHard

L’obiettivo principale di ogni Splinter Cell è di entrare in azione, compiere la missione e andarsene senza lasciare tracce. La furtività è certamente un elemento fondamentale di Blacklist, con tensione emotiva, assenza di contatto fisico e affinità con le ombre. Tuttavia, state pure certi che anche sporcandovi le mani avrete grandi soddisfazioni.

I fan storici di Splinter Cell saranno maggiormente attratti dalla componente furtiva, tanto importante nei classici della serie. In effetti, l’approccio silenziosoverso la preda, “Osserva”, è molto, molto appagante: studiare il bersaglio e pianificare meticolosamente come neutralizzarlo.

In certi frangenti sarete pratici ed efficaci, mentre in altri vorrete prendere più tempo: seminerete la paura sulla soglia del loro spazio vitale, suggerendo di essere lì tra le ombre, o li eliminerete senza che nemmeno se ne accorgano?

Quindi, si passa alla fase propriamente esecutiva, “Colpisci”. Letale o no, Sam Fisher è un’arma infallibile. Dispone di un arsenale completo e adatto allo scopo, sempre in grado di colpire l’ignaro nemico.

E, infine, “Neutralizza”: ciò che prima era vivo e presente, ora appartiene al passato. In un modo o nell’altro. Nel silenzio del compimento.

Questo è il suono di Sam Fisher…