Ni No Kuni: Wrath of the White Witch la demo disponibile da oggi su PlayStation Store!

20 2
Ni No Kuni: Wrath of the White Witch la demo disponibile da oggi su PlayStation Store!

Ni No Kuni

Namco Bandai è lieta di annunciare, dopo l’ondata di entusiasmo, ipotesi e commenti della community, che la demo dell’imminente JRPG Ni No Kuni: Wrath of the White Witch è ora disponibile per i fan europei su PlayStation Store.

Ni No Kuni: Wrath of the White Witch è un GDR creato dalla talentuosa squadra di sviluppo giapponese LEVEL 5, con animazioni curate dal leggendario Studio Ghibli, responsabile di numerosi capolavori cinematografici. Dopo la pubblicazione per PlayStation 3 in Giappone, alla fine del 2011, il titolo è pronto per essere accolto dai fan europei il 25 gennaio 2013 e includerà doppiaggio in giapponese e inglese e testi a schermo in inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo.

Ni No Kuni Wizard's Edition

Saranno disponibili due edizioni, una standard e l’altra chiamata “Wizard’s Edition”, che conterrà un peluche di Drippy e il Wizard’s Companion book (lo stesso che Oliver utilizza nel gioco).

In attesa dell’uscita di Ni No Kuni: Wrath of the White Witch, gli appassionati di JRPG possono visitare i forum fin da subito e fare domande ad Akihiro Hino, presidente e CEO di Level 5. Il 17 dicembre, la squadra della community di SCEE selezionerà le 10 domande migliori da inviare in Giappone: tornate sul PlayStation Blog all’inizio del prossimo anno per leggere le risposte di Hino!

I commenti sono chiusi.

20 Commenti

2 Risposte dell'autore

  • non vedo l’ora di poterlo provare…bellissimo =)

  • ancora ricordo con nostalgia dragon quest9 su play2 🙂
    level5 THE best

  • Dubito ma… il libro presente nella Wizard’s Edition verrà tradotto in Italiano?

  • Non ci credo… c’è la demo *_*

  • Ottimo….per me è acquisto sicuro….di jrpg non ne ho mai abbastanza ma poter provare la demo mi esalta e non poco….io su dragon quest 9 ho passato più di 100 ore di gioco ed ho comprato il ds per poter giocare al 10….

  • Vorrei sapere chi ha avuto la brillantissima idea di tradurre mezzo gioco in dialetto romano.

    Veramente tanti tanti complimenti per avere rovinato l’atmosfera di uno dei migliori jrpg di questa generazione di console.

    Tocca giocarlo in inglese, ma pensa te!

  • sigh,peccato x il mancato doppiaggio nostrano,dopo un anno extra ci speravo,comunque vabbe,meno male ci sono almeno i sottotitoli.

  • Madness_Style

    Sono letteralmente inorridita per la traduzione italiana, “Arriva il demone de li mostracci tua” ma stiamo scherzando??? Non ho neanche continuato la DEMO…e dire che ho già prenotato la limited!

  • Calma, calma, magari si tratta di alcune “storpiature” volute, e solo caratterizzanti alcuni personaggi…
    Ricordo benissimo alcuni personaggi di Final Fantasy IX (gioco tradotto splendidamente!):
    I fratelli sardi Piddu, Poddu e Puddu…
    O l’accento tedesco di Markus…
    O il dialetto romanesco di Quina ed Er Cina…
    Il siciliano Kalò…

    Nel 2000 nessuno si lamentò, anzi! Era dimostrazione di aver curato per davvero la traduzione, dato che, sicuramente, anche questi personaggi presentavano un qualche dialetto particolare, dato che il Giappone non è cert osprovvisto di diversità linguistiche, come ogni Paese dalla grande storia (es. il dialetto del Kansai – donade proviene il Heiji di Detective Conan -; oppure la zona di Okinawa, i “sudisti” del Giappone).

    Che posso dire? Di sicuro i traduttori non erano ubriachi, quindi…
    Mi sarei anzi arrabbiato se non avessero cercato di trasporre certe espressioni dialettali rendendocele fruibili nel modo a noi più immediato!

    Spero che i moderatori del Blog condividano questo mio pensiero; se però stessi sbagliando, fateci sapere!

    Quindi… Ottimo lavoro! 2013… stiamo arrivando!

  • Io ho giocato la demo anche sottotitolata in inglese, e non c’è niente di talmente “ridicolo” a livello di doppiaggio. Il personaggio “macchietta” è rappresentato con qualche esclamazione più colorita, stop.

    Ed a me il dialetto romano non mi dispiace affatto, ma purtroppo in questo gioco non c’entra assolutamente nulla. Manda alle ortiche l’intera atmosfera fiabesca che il titolo possiede. C’è poco da fare.

    E’ una scelta azzardata che verrà tanto apprezzata quanto denigrata.

    Io faccio parte dei denigratori.
    Anche perché per quanto mi riguarda è estremamente complicato riuscire a seguire in lettura il dialetto romano pieno di accenti, parole tronche, apostrofi.

    Mi spiace.

  • Titolo spettacolare…e poi Level-5 è una certezza : ) Anche io però faccio parte di quella schiera a cui non piace quel doppiaggio romano…difficile da leggere e soprattutto totalmente fuori luogo.

  • Vi siete dimenticati di Rogue Galaxy per PS2? Anche quello era un GDR coi fiocchi. Non lo dico da fan del genere (tutt’altro…) ma semplicemente per onor del vero. Questo Ni No Kuni comunque sono sicuro farà felici i cultori del genere, già solo per il livello qualitativo ed artistico della produzione.

  • oggi vado a disdire la prenotazione, un vero peccato ma secondo me la parlata in dialetto (premetto qualsiasi dialetto) in un prodotto distribuito in tutta italia non ci stà proprio.

  • Ciao W_sal, come già richiesto anche io sarei interessato a sapere se il libro verrà tradotto in italiano… dato il prezzo elevato della collector edition, questo elemento costituisce per me un elemento discriminante l’acquisto.
    Continuo a seguire questa discussione attendendo una risposta.
    Grazie per l’attenzione e la disponibilità 🙂

    • Ciao SwingSultan,

      purtroppo non ho ancora notizie a riguardo. Non appena e se ne dovessi ricevere una ti faro’ sapere 😀

  • Finalmente

  • Investigaelfo

    …non vedo l’ora di provarlo. 🙂

  • Uomo_che_ride

    Non riesco a capire che problemi ci sono nella traduzione non è cattiva come quella di altro giochi ad esempio Oblivion dove “hi there” viene tradotto con “ciao lì”; e vorrei anche chiedere a chi ha viaggiato nel tempo e ha giocato il gioco quale sarebbe lo stile a cui il dialetto non si adatterebbe.

  • Investigaelfo

    …a me poi il romanesco fa parecchia simpatia. Aò. 😀

  • i libro della CE sarà solo in inglese. Me lo ha confermato tempo fa un responsabile namco-bandai sul loro sito

  • Ho appena provato la demo ed il mio sorriso a 42 denti davanti alle immagini della presentazione, si è trasformato in smorfia appena ho letto la cadenza romanesca del pupazzo animato. Per me è stata una scelta pessima e spero i traduttori ci ripensino prima della pubblicazione, anche se penso che ormai sia tardi. Non ho niente contro i romani od il loro accento ed in certi altri giochi ci può anche stare, ma in questo mondo fiabesco proprio no. E poi perchè il romanesco? Perchè non il napoletano o il siciliano od il milanese: uè testina, attento a quel mostro. Che tristezza. Ma un pò di senso artistico no? Meno male che me la cavo con l’inglese…