Call Of Duty Black Ops: Declassified per PS Vita – Ultimissime dal Gamescom

3 0
Call Of Duty Black Ops: Declassified per PS Vita – Ultimissime dal Gamescom

Call of Duty Black Ops: Declassified

Call of Duty Black Ops: Declassified esiste davvero e ci abbiamo giocato. Penso che il miglior complimento che possa essere fatto al gioco è che sembra sia come immagini che come esperienza di gioco proprio Call of Duty. Le corse e le astuzie,  gli obiettivi su cui mirare, gli avvisi ben noti della Bank Gothic che compaiono quando metti a segno un tiro a lunga gittata o eviti un killstreak del nemico, la valanga di armi a disposizione e la modalità multiplayer: bene, c’è proprio tutto, trasposto sullo strepitoso schermo OLED di PS Vita e giocabile con il doppio stick analogico in mobilità per la prima volta.

La presentazione al gamescom del product manager della Activision Ryan Scott  va dritto al cuore della questione, partendo con l’offerta del gioco multiplayer offering: una considerazione chiave per un titolo CoD che si rispetti. La modalità multiplayer in Black Ops Declassified supporta fino a 8 giocatori via WiFi attraverso sei mappe, che comprendono le modalità di gioco fondamentali come Free for all, Team Deathmatch e Kill Confirmed, insieme ad altre modsalità “classiche di Call of Duty” annunciate. Altre meccaniche di gioco che è un marchio distintivo di Call of Duty come Create-a-Class, Killstreaks, XP, Perks, e Prestige erano tutte presenti.

Dunque, come hanno fatto gli sviluppatori della Nihilistic ad adattare Call of Duty a PS Vita? Dopo aver fatto una partita sulla nuova mappa “Shatter” risulta evidente che il loro obiettivo era quello di cambiare il minimo indispensabile. Infatti, dopo aver girato lo schermo non ho dovuto mettere mano a nessun controllo: ogni cosa era esattamente dove mi aspettavo che fosse.

L’accesso al coltello, la granata stordente e quella a frammentazione, che sono abbinate ai tasti L2/R2 o L3/R3 su PS3 sono accessibili in modo semplice dal touchscreen frontale. Per scagliare una granata è sufficiente trascinare l’icona della granata direttamente sull’area dello schermo dove si vuole lanciarla o trattenerla se si vuole innescare il detonatore prima di lanciarla in aria. L’abilità di puntare la granata e, contemporaneamente, sparare in altre direzioni è una trovata tattica del tutto nuova per la serie e sicuramente sarà molto sfruttata dai giocatori più smaliziati. Il coltello è ancora più veloce da sfoderare perchè si può toccare lo schermo in qualunque punto che non sia già stato assegnato a qualcos’altro per vibrare il colpo. Questa è un’implementazione molto pratica del touchscreen, perchè in questo modo i giocatori non saranno costretti a toccare una minuscola icona mentre sono alle prese con uno scontro corpo a corpo e abbiamo potuto sperimentare che la funzionalità è veloce e risponde molto bene.

Call of Duty Black Ops: DeclassifiedCall of Duty Black Ops: Declassified

Questi importantissimi Killstreaks funzionano proprio come uno se li aspetta. Una volta che il giocatore sblocca un killstreak, l’icona compare sulla parte sinistra dello schermo e potete toccarle per azionarle. L’attacco con il mortaio era dannatamente semplice: basta toccare l’icona per aprire la mappa, toccare l’obiettivo e lanciare una raffica di colpi per distruggere il nemico.

Questo consente lo sprint, che si ottiene spingendo il tasto down sul pad direzionale. Lo stick sinistro e il D-pad sono posizionati così vicini sulla PS Vita che potete sistemare la punta del pollice sul D-pad tenendo il pollice sinistro sullo stick sinistro per un veloce recupero. Il solo utilizzo del touchscreen posteriore che abbiamo notato è quello di poter trattenere il fiato mentre il mirino del cecchino scruta: qualcosa che non vorreste accidentalmente esplodere.

Create-a-Class è supportato completamente dai loadouts e Perks Black Ops: Declassified sfrutterà la funzione “near” di PS Vita “Share-a-Class”, che consente ai giocatori di condividere la classe di un loro personaggio via WiFi e permetterà agli amici di accedere ai load-outs che non hanno ancora sbloccato in modo regolare. Sono confermati anche i livelli di prestigio.

Call of Duty Black Ops: Declassified

A livello visivo, la mappa multiplayer “Shattered” appare raffinata, con turbini di granelli di sabbia, pezzi di tessuto svolazzanti, costruzioni in rovina e  crumbled architecture e un regolare framerate.

I contenuti single-player non sono stati mostrati, sebbene Activision abbia confermato che si tratterà di missioni objective-based, insieme a missioni di sopravvivenza e missioni con prove a tempo, mer rendere l’esperienza adatta al gioco in mobilità. Saranno collegate tra loro da una storia che si colloca tra Call of Duty: Black Ops e il futuro Black Ops 2. Volete sapere cosa succederà a Hudson, Mason e Woods prima dell’uscita di Black Ops 2 in autunno? Sapete cosa fare.

In base a quello che abbiamo visto e sperimentato, Call of Duty Black Ops: Declassified sembra proprio come ce lo aspettavamo: solo che ora potete portare l’esperienza di gioco anche su PS Vita. Per i fan di CoD hanno colpito nel segno.

Call of Duty Black Ops: Declassified arriverà a November. Ci sono altri dettagli che volete conoscere? Parleremo presto con lo sviluppatore della Nihilistic quindi faremo del nostro meglio per porgli le vostre domande. Scrivetele nei commenti, noi saremo i vostri ambasciatori!

I commenti sono chiusi.

3 Commenti

  • Non avete scritto che è graficamente pietoso 😀

  • forse il problema di COD e che sempre il solito…vedremo forse come tappabuchi lo prendero.

  • Alessandronoc93

    La storyline sarà mediocre, il gameplay identico al fratello maggiore per la home console ( con un paio di trovate copiate a Resistance:Burning Skies ), e la grafica davvero pessima… Un buon comparto multiplayer? Non vale i soldi ugualmente…