Intervista a Marek Sobol, capo progettazione livelli di Mad Riders di Arnaud Marchand – Ubisoft

1 0
Intervista a Marek Sobol, capo progettazione livelli di Mad Riders di Arnaud Marchand – Ubisoft

Ciao ragazzi,
buon Giovedì!

Cominciamo la giornata con un’intervista in cui scopriremo di più su Mad Riders!

Madriders_S2_Daredevil

Che cos’è Mad Riders?

Mad Riders è un divertentissimo gioco di corse arcade ultra veloci, con scenari fantastici e ritmi frenetici, che offre 45 tracciati, veicoli e piloti personalizzabili e svariate modalità per giocatore singolo e multigiocatore.

Volevamo creare qualcosa di diverso dal tradizionale gioco di corse, e direi che siamo riusciti a garantire un titolo di qualità a un ottimo prezzo!

Puoi descriverci il concetto alla base di Mad Riders in una sola parola?

Direi senz’altro “divertimento”! Mad Riders non è stato concepito come un simulatore di guida, bensì come un gioco arcade dal divertimento assicurato per tutti. Ci siamo ispirati ai titoli della vecchia scuola, coinvolgenti e adatti a tutti, ma al tempo stesso ricchi di competizione, e penso che siamo riusciti a catturare lo spirito adrenalinico che non deve mancare nelle partite tra amici

Avrete ore di divertimento sfrenato al prezzo di una pizza. Cosa chiedere di più?

Madriders_S3_DaredevilMadriders_S1_Daredevil

Come si traduce tutto questo in termini di giocabilità?

Il nostro obiettivo era creare un titolo esaltante e accessibile a chiunque. Per farlo, abbiamo individuato tutti gli ingredienti necessari: velocità folle, scenari esotici, veicoli potenti e acrobazie mozzafiato. Fonderli insieme nel gioco è stata una vera sfida.

Immaginate questo scenario: state guidando un potente ATV su una stradina lungo un promontorio costeggiato di palme. La gara è veloce, ma non abbastanza. Cercate dei gettoni per ricaricare il turbo, ma senza successo. Allora vi viene un’idea: spiccate un gran salto insieme agli altri piloti, ma aggiungete una bella scodata e poi un folle salto mortale all’indietro, atterrando all’ultimo istante. Funziona! Il turbo è carico e potete sfrecciare di nuovo a tutta birra. Ma ecco un ultimo avversario che vi tallona! A quel punto azionate un interruttore, aprite una scorciatoia più avanti, la imboccate dopo una brusca curva a gomito e, finalmente, guadagnate quei secondi preziosi che vi permettono di passare in testa!

Madriders_S4_Daredevil

Cosa ci puoi dire sui tracciati? Mad Riders include 45 tracciati. Sono davvero TANTISSIMI! Volevamo offrire molta varietà ai giocatori, per questo abbiamo scelto diversi scenari ambientati in splendide località esotiche. Per quanto riguarda la progettazione dei livelli, il team si è concentrato nel realizzare piste che si sviluppassero parecchio in verticale, con lunghi salti, saliscendi, prospettive mozzafiato e sfide estreme. Le scorciatoie e le ricariche per il turbo aggiungono un elemento tattico e comportano decisioni da prendere al volo e che rendono la competizione ancor più serrata

Come siete riusciti a rendere ogni tracciato unico?

Ogni pista è stata creata sulla base delle probabili aspettative dei giocatori e ha rispecchiato lo stile e le idee del progettista, anche se ciascun membro del team ha potuto fornire liberamente il proprio contributo, com’è accaduto spesso. Non è mai facile inquadrare un lavoro creativo. È un po’ come scrivere o dipingere: alcune piste vengono fuori al primo colpo, mentre altre ti fanno dannare e richiedono molto più tempo prima di raggiungere il risultato voluto.

Realizzare un bel tracciato non è poi così diverso dal fare una costruzione con i mattoncini. Per prima cosa abbiamo inserito gli elementi principali: rettilinei e sezioni in discesa che permettessero di raggiungere velocità elevate, salti per sbizzarrirsi in acrobazie folli e curve per dare la possibilità ai piloti più bravi di avvantaggiarsi sugli altri. Poi abbiamo aggiunto il resto, tutto ciò che trasforma una gara normale in un adrenalinico giro sulle montagne russe

I bravi progettisti dei livelli sanno immaginare un tracciato e pensarne lo sviluppo. Tuttavia, niente può sostituire intense sessioni di test. Spesso è necessario affrontare lo stesso tracciato centinaia di volte per bilanciare e affinare ogni elemento.

240x240_MAD_RIDER

Qual è la tua modalità preferita in Mad Riders?

Trovo che le gare della modalità Arena siano fantastiche. Giocarle insieme al resto del team, con tanto di commenti e sberleffi reciproci, è stata un’esperienza unica. Il tutto risulta ancora più divertente in compagnia degli amici, dunque tenete d’occhio l’invito a partecipare a una sessione multigiocatore. È il modo più semplice e veloce per connettersi e condividere il divertimento con altri giocatori.

I commenti sono chiusi.

1 Commento

  • La sensazione, così di primo acchito, è che questi giochi di ATV si assomiglino un po’ tutti… chi ha detto Pure e Nail’d? 😛