Gamocracy, Diario degli Sviluppatori: Settimana 5

3 0
Gamocracy, Diario degli Sviluppatori: Settimana 5

Ciao a tutti! Ci parla Haraldur Thormundsson – Bearded Ladies, CEO

Il momento è arrivato. Abbiamo implementato il contatore di punteggio!

Salve, Gamocrati. È l’ora di un altro aggiornamento sul platform H7.

Abbiamo passato la settimana a implementare le meccaniche di gioco principali. Questo significa che, purtroppo, il nostro eroe non è più invincibile. Ora, H7 può subire danni. Per questo abbiamo deciso di usare una meccanica simile a quella suggerita da DeadBrainPL nella sua proposta della prima settimana, Loki. In pratica, si ispira alla meccanica collaudata di Sonic the Hedgehog, in cui il giocatore può recuperare l’energia perduta dopo essere stato colpito. Siccome DeadBrainPL è stato il primo a suggerire questa meccanica, verrà menzionato nei riconoscimenti per la sua idea (che ne dite di “Direttore del dolore”?).

DevdiaryW6_Image01

Poiché H7 è un robot alieno, abbiamo pensato di creare un’energia apposita (hardtogettium?). Al momento, un’unità viene sempre persa quando si subiscono danni (il resto viene generato sotto forma di cristalli). Questa cifra potrebbe variare nel corso del testing delle mappe.

Abbiamo anche deciso di essere più creativi riguardo all’energia, implementando ulteriori meccaniche di gioco ideate da noi (non potevamo certo dormire sugli allori e lasciare a voi tutto il divertimento). Per prima cosa, abbiamo progettato tre differenti nemici “addetti alla sorveglianza”. Si tratta di antagonisti molto semplici da gestire, che usiamo principalmente per limitare i movimenti del giocatore all’interno della mappa. Ma diventano anche oggetti da raccogliere quando il giocatore ha la mano magnetica. Ciascun nemico lascia a terra una sfera colorata al momento della morte. Tali sfere possono essere raccolte con il magnete e impiegate come proiettili, la cui funzione dipende dal colore della sfera.

DevdiaryW6_Image02

Abbiamo inoltre aggiunto un “turbo energetico”, che si attiva quando H7 ha più di sei unità di energia. In questa modalità, il nostro eroe si illumina e le sue abilità risultano migliori.

Il rimbalzo della sua testa è ora molto più potente (lasciamo decidere al giocatore l’altezza del rimbalzo premendo il comando di salto durante il rimbalzo). La mano magnetica può attirare le unità di sorveglianza più piccole che si trasformeranno nella relativa sfera, escludendo così la necessità di uccidere il nemico.

Ancora, stiamo studiando la possibilità di integrare un’abilità di scatto che permetta a H7 di correre più velocemente (e magari di sfondare i muri distruttibili) mentre è in modalità turbo.

Riteniamo di avere strumenti a sufficienza per spostare la nostra attenzione sulla creazione dei livelli finali. Tutto questo verrà approfondito nel diario degli sviluppatori di questa settimana. Si tratta di una panoramica tecnica di come funziona il flusso di lavoro per la creazione di questo titolo minis.

Vorremmo anche ricordare a tutti voi la sfida di questa settimana, che consiste nel trovare un nome d’eccellenza per questo gioco fantastico!

I commenti sono chiusi.

3 Commenti