Annuncio Ufficiale Riguardo ai Dispositivi per Eludere la Protezione Anticopia e il Software Pirata per PS3

70 1

Oggi Sony Computer Entertainment ha pubblicato il seguente annuncio:

Avviso importante sull’accesso ai servizi PlayStation Network e Qriocity

Alcuni hacker hanno messo in circolazione dispositivi per eludere la protezione anticopia da usare sul sistema PlayStation 3.

Tali dispositivi consentono l’uso di software pirata o non autorizzato. L’uso di tali dispositivi o software viola i termini del “Contratto di licenza del software di sistema per il sistema PlayStation 3” e i “Termini di Servizio e le Condizioni d’Uso” di PlayStation Network/Qriocity, nonché le clausole del codice di condotta della comunità di questi servizi. 

La violazione del contratto di licenza del software di sistema per il sistema PlayStation 3 annulla la garanzia del consumatore per il sistema. Inoltre, la copia o l’utilizzo di software pirata rappresenta una violazione delle leggi internazionali sul copyright. 

Gli utenti che usano software pirata o non autorizzato o i dispositivi per eludere la protezione anticopia non potranno più accedere ai servizi PlayStation Network e Qriocity tramite il sistema PlayStation 3. 

Per evitare che ciò accada, gli utenti devono rimuovere immediatamente i dispositivi per eludere la protezione anticopia e interromperne l’uso, nonché eliminare il software pirata o non autorizzato dai propri sistemi PlayStation 3.

Cosa significa

I dispositivi per eludere la protezione anticopia e la pirateria dei videogiochi danneggiano il nostro settore e possono compromettere la tua esperienza online e quella dei nostri fedeli clienti PlayStation.

Numerosi utenti del PlayStation.Blog ci hanno chiesto come abbiamo intenzione di reagire di fronte a questi incidenti, di cui ormai si parla nei siti online dedicati ai giochi. Questa è la nostra risposta.

Per salvaguardare la nostra attività e garantirti le esperienze di gioco oneste che ti aspetti e ti meriti, intendiamo identificare i sistemi PlayStation 3 che violano le nostre linee guida e impedirne la connessione a PlayStation Network.

Non preoccuparti, questo annuncio non riguarda la maggior parte degli utenti che si divertono su PlayStation 3 rispettando linee guida di cui sopra. Ti incoraggiamo a continuare a giocare in modo onesto e a esserne fiero!

I commenti sono chiusi.

70 Commenti

1 Risposta dell'autore

  • Sull’ultima cosa hai qualche ragione ma almeno gli utenti “furbi” posson risparmiare.
    Ripeto è Sony che sceglie di distribuire!!
    Per me se distribiusse SOLO le “edizioni limitate” a prezzi di 50 euro mentre le digitali a prezzi di 20 ci guadagnerebbe comunque.
    Nell’esempio fatto prima non penso che lo sviluppo ed il costo di manternere i server e tutti gli altri costi che Sony ha, vengano tranquillamente ammortizzati da 40.000.000 euro di ricavo a gioco (2.000.000 di copie x 20 euro) senza contare “qualche” copia vednuta come edizione limitata.

    Poi ci sono i giochi di punta, vedi GTAIV o GT5 che vendono 5.000.000 o 6.000.000 in poco tempo….

  • 20 GB di gioco con un bandwitch come vuoi non costa certo più di 1.000.000 di euro l’anno.

    Sul server ne avranno 1000 di giochi quindi il costo lo ripartisci su 1000 giochi e con togliendo 1.000.000 di euro di presunto guadagno a gioco te ne restan sempre minimo 39.000.000 per pagare sviluppatori, dipendenti, ecc.

  • @pippo: Ma guarda, a parte che, come detto in un mio precedente commento, due milioni di copie NON sono normali per giochi senza hype o fanboy da tutte le parti (come citato, Demon’s Souls ha venduto in totale di 900,000 copie circa tra giappone e stati uniti, e DS è un caso perfetto di gioco non-mainstream e senza hype che ha avuto un successo incredibile), devi ricordare che la Sony mantiene QUATTRO server principali (Asia, Oceania, Europa e America – non ho idea se ne ha uno separato pure per l’Africa), ognuno con le sue spese, e inoltre ha ancora un passivo mostruoso dall’aver venduto le PS3 in perdita secca per anni. Se vogliono almeno chiudere l’era PS3 in bilancio positivo, i soldi gli servono…

  • jacklightning2

    tutto piu ke giusto non voglio rischiare che perche qualcuno non vuole pagare il gioco eludono la sicurezza per quanto ne so il prossimo passo potrebbero essere dei virus poi se tutti non pagano niente chi paga gli sviluppatori e altre cose chi crea i giochi poi le licenze e altre tonnellate di cose se gli togliete pure i guadagni dei giochi come fara il psn a restare gratis la sony fa di tutto per accontentarci con sconti e giochi gratis cn plus o non ma ce sempre gente che non gli basta non so voi in ke mondo vivete ma la vita a un costo il lavoro di 300 000 e certamente piu persone dipende anche da questo perche se tutti pensano ma tanto cia tanti soldi se tutti pensano cosi nessuno paga niente a parte noi collezionisti di giochi limited ecc

  • Davvero un peccato questo ermetismo da parte di Sony.

    Si sarebbe aperta una scena HomeBrew molto vasta, moltissimi giochi creati da utenti comuni, che come si è imparato su PSP, sono spesso i più divertenti.
    Inoltre sarebbe stato possibile programmare un Browser degno delle caratteristiche della PS3..

    Ricordo la versione per sviluppatori della PS2, che conteneva un CD con tutto il necessario per iniziare a creare propri giochi.
    Nel mondo d’oggi, dove internet è una delle cose più in primo piano, la possibilità di creare e condividere software amatoriali sarebbe elevata, e in poco tempo si avrebbe un ampia gamma di software di terze parti.

    La PS3 è come un computer, o come un moderno smartphone.. Dovrebbero seguire le politiche adottate da Android, iOS, WinMobile, Windows, le varie distribuzioni GNU/LInux e gli OSx… Dove i programmatori vengono aiutati e incentivati a creare programmi, non vengono bannati dal PSN.

    Questa politica, adottata da Sony, è ormai vetusa e mal vista da tutti gli utenti. Il futuro è l’apertura.

    Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensa Maurizio 🙂

    Un saluto da Fezzina ^^

  • pippo1970 in italia abbiamo un iva del 20% sui prodotti tecnologici che già da sola vale più di 10 euro su un gioco che ne costa 69

  • il DPCM 15/09/08 contro la pirateria digitale e multimediale vieta qualsiasi uso di essa; i trasgressori possono essere puniti con anni di galera (e a volte anche con l’ergastolo) oppure con una somma in denaro molto alta (si parla di milioni di euro).
    sono cliente PlayStation da ben 12 anni (faccio presente che ho 14 anni) e in tutti questi anni non ho MAI modificato una console e mai lo farò… rispetto Sony ma così tanto che preferisco spendere anche fino a €100 per un gioco ORIGINALE che scaricarne illegalmente. se un gioco prevede anche periferiche aggiuntive (come ad esempio DJ Hero) sono disposto a pagare di più, se necessario, ma non compierò mai un atto di illegalità verso Sony e verso PlayStation.
    ho tutte le console Sony (PlayStation, PlayStation 2, PlayStation 3, PSP e PSPgo e, a Dicembre, prendo anche NGP) e nessuna di queste è modificata; possiede una miriade di giochi TUTTI originali perché mi piacciono di più originali.
    sarò cliente PlayStation per sempre, sono innamorato di questa console e appunto perché ne sono innamorato non detrarrei mai e poi mai dei soldi alla sua società.

  • un congratulazioni a Maurizio per la sua educazione e per il suo contenimento riguardo al commento inadeguato di Bomber_69 che preferisce tradire PlayStation e preferisce anche far rallentare gli sviluppi per un futuro migliore.la pirateria è una cosa sbagliata, una delle cose più sbagliate che l’uomo ha fatto. pirateria è sinonimo di RUBARE (ma rubare nel vero senso della parola!) quindi significa anche togliere dei soldi allo sviluppo umano… chissà dov’eravamo oggi se la pirateria non fosse mai esistita… chissà, magari anche l’Italia poteva essere un po’ sviluppata e magari poteva anche non essere all’ultimo posto in fatto di Tecnologie…
    faccio presente che non sono un avvocato, non sono un membro giuridico, sono un ragazzino di 14 anni che adora PlayStation e le cose originali e che va contro la pirateria informatica.
    ricordate, gente, scaricare illegalmente da Internet è RUBARE IN PIENA REGOLA!
    con questo chiudo e spero di non aver fatto troppo l’avvocato di turno…
    Un saluto a tutta la Sony e Grazie per aver contribuito al “ban” della pirateria!
    Gianluca.

  • sapete vero che Gehot, kararoto, kmeaw e il team fail0verflow sono contro la pirateria?

  • Saranno anche contro la pirateria, ma nel momento in cui si va a creare un isoloader, giocoforza vi sarà qualcuno che di pirateria farà uso.
    Di mio conto, preferisco il gioco originale, perchè amo tenere le custodie, i libretti, ed il contenuto di qualche Collector Edition in bella vista sulle mensole in camera mia. Oltretutto, non ho mai avuto i problemi che alcuni warezzoni lamentano (mai rotto un gioco, mai perso, mai avuto bisogno di copie di backup: saranno loro sbadati?), ed oltretutto solo il PSN mi permette di godere dei DLC (ho preso tutti quelli di Dragon Age: Origins, e li ritengo soldi ben spesi).

    Oltretutto, i possessori di cfw che si aspettano, che la sony gli lasci utilizzare copie illegali o modificare il firmware delle loro console contro i suoi interessi? Ma dai!

  • potrebbe non essere contro i suoi interessi se non remassero contro, ma provassero a sfruttare l’occasione.

  • Io sono d’accordo con ban ed eventuali misure prese contro chi viola gli accordi, ma da onesto utente mi viene automatico dire una cosa.

    Ho sempre sentito dire che la causa dei prezzi alti dei videogiochi era la pirateria. Questa fantomatica pirateria che consuma il paese, e chiunque avesse una playstation 1 o una ps2 aveva anche i cd masterizzati.

    Io non ho mai posseduto una Playstation prima della PS3, ma sono anni che quest’ultima è uscita, e fin’ora non avevo mai sentito parlare di software pirata, perciò suppongo che i profitti sono stati alti e completamente legali. Allora perché il prezzo non è sceso?

    Io non muoio se non ho un titolo all’uscita, infatti attendo e li acquisto quando scendono notevolmente di prezzo, a parte per le limited edition (ormai sempre più scarne) che vanno a ruba il giorno stesso, ma effettivamente il fattore pirateria per giustificare il costo dei giochi non regge più.

  • E ancora, gli aggiornamenti della Playstation non sono mai stati questa gran cosa, ma ultimamente stiamo superando il limite. Non solo non aggiungono niente, ma partendo da Linux cominciano addirittura ad eliminare features.

    Ho mezz’ora di tempo il giorno per farmi una partita, e molte volte me la perdo tutta perché mi trovo obbligato ad aggiornare per poter accedere al psn. Aggiornamento che non mi aggiunge assolutamente nulla.

    Io la PS3 l’ho comprata, ma in futuro, se il trattamento riservato è questo, non acquisterò più Sony. Tutto ciò lo scrivo per aiutare la società a comprendere di più i suoi clienti, che sono la sua fonte di guadagno. Se non ci accontentate non prendetela a male se poi ce ne andiamo…

  • @fivebyfive87: io, se lavorassi nel mondo videoludico sarei contento se il mio lavoro venisse apprezzato da tante persone, e non se l’azienda per cui lavoro ci ha fatto dei guadagni spropositati dandomene, magari, un centilione come compenso mensile! Cosa che succede, ad esempio, per chi sviluppa per iPhone appassionatamente.
    Se un lavoro lo fai per soldi, caro mio, non puoi metterci passione!
    E’ magari vero che in Italia ci sono grandi tasse ed è per questo che i giochi si pagano tanto, è anche che essendo strettamente collegato al primo fatto, in Italia c’è più pirateria che altrove! Che la sony se la prenda col governo italiano, invece che con noi utenti che le diamo da magiare!
    Quanti update fw ha feto ultimamente che introducano delle modifiche salienti?

  • Purtroppo quella degli aggiornamenti è una piaga, essendo un utente plus però li faccio la sera automaticamente.

    mad4lips non so quanti anni hai ma io che ho 23 anni e mi sono affacciato nel mondo del lavoro vedo che la situazione è desolante.

    Ti dico solo che un mio amico vorrebbe sviluppare giochi per android pensando di guadagnarci trilioni sopra però lui per primo non compra giochi originali, quindi chi comprerà i suoi?

    I tizi poi che crackano pure l’iphone quando i giochi costano meno di un euro?

    Io amo programmare, è una passione, ma non si può campare di aria, se realizzo un prodotto commerciale è perché su quel prodotto io CAMPO me e la mia famiglia. Se il prodotto la gente me lo ruba io NON mangio e non mangia neanche la mia famiglia.

    E’ bello essere idealisti, io per primo lo sono, ma RUBARE è RUBARE punto.

  • @fivebyfive87 togli pure l’iva ai guadagni che fanno son sempre MILIONATE in casa Sony.
    e se riduci il costo del gioco paghi meno IVA ovvio che su 60/70 euro di gioco ce ne son 10/15 di iva… ma fallo pagare 15 euro il gioco ed IVA ne paghi molto meno (12,5 imponibile = 2,5 di IVA)… 🙂 ed i guadagni su un gioco ci sono anche vendendolo a 15 euro.
    Con 2milioni di copie vendute ne guadagni 25milioni di euro vendendoli a 15 euro all’utente finale.

    Io se un gioco merita l’ho sempre comperato però mi scoccia solo vedere che oggigiorno fanno tutto solo PER GUADAGNARE e non per VENDERE (e la cosa è molto diversa anche se a qualcuno sembra uguale).
    Io sono un videogiocatore da 25 anni comodi… quindi ne ho viste di cotte e di crude partendo dal C64, amiga, Pc, Supernintendo e via dicendo… ma le politiche di Sony e Microsoft di oggi non le digerisco. Molto meglio una Nintendo che pur cercando di lottare contro la pirateria lascia le sue console “aperte” (anche se non ufficilamente) allo sviluppo di homebrew senza contare il fatto che anche se di poco i giochi costan meno.

  • I costi dei video giochi sono aumentati in modo esponenziale, per rientrare è necessario vendere per forza milioni.

    Io per primo sono inorridito dal trend attuale che vede gli sviluppatori affidarsi più al marketing che alla creatività, ma il mercato attuale è mooolto competitivo.

    Assassin’s creed brotherood l’ho trovato a meno di 50 euro già a dicembre, un gioco del genere quando lo dovresti pagare? 15?

    I giochi in poco tempo si deprezzano, e aggiungo i prodotti scaricabili sullo store a prezzi abbordabili sono piccole chicche (anche se con budget ridotto).

    Vandal hearts l’ho pagato 7 euro dallo store e mi sta piacendo un sacco, anche 7 euro sono tanti?

  • Il problema prezzi sui videogiochi esiste. Ho appena comprato da uno store uk Mass Effect 2 PS3 a 26 € compresa la spedizione.
    Secondo me un prezzo giusto da day one per una versione liscia sono 50 €, come la pagano gli americani e gli inglesi dopotutto, ma visto che il resto dell’europa è più “furbo” paga 69,99 € al day one. Il digital delivery, sarebbe una soluzione, ma se la differenza di prezzo è di solo 10 € (anche meno) è ovvio che le ersone comprano in negozio, XP a tutti, scherzo 🙂

  • Vero. 40-45 € sono a posto per un day one. Anche solo quei 20-30 € di meno prrmetterbbero di ridurre la pirateria della metà se non 3/4.
    La Sony, comunque deve avere una facciata anti-pirateria, ma sappiamo ben tutti perché la prima Playstation è stata la più venduta!!!
    XD

  • Ancora gli idioti che sparano le classiche scuse di Linux e gli homebrew? ahahaah!
    Quelli con il firmware tarocco li stanno ancora aspettando, Linux e gli homebrew. Fino ad ora, a parte taroccore trofei, accedere al PSN con CF e rompere le scatole con cheats varie online, di impegno in altri campi non se n’è visto.