I Love Gaming

8 0

Per cominciare a narrare la tre giorni americana voglio fare mie le parole di Kevin Buttler, la faccia che è presente su tutta la comunicazione viral di PlayStation in America: I Love Gaming. Questo motto da sempre accompagna, inconsciamente e non, tutti i videogiocatori del globo, sia hardcore che casual. Del resto chi videogioca lo fa per cercare un momento di svago, per evadere, per rilassarsi e quindi per divertirsi. Io ho sempre amato video giocare e per questo motivo oggi quando mi sono seduto allo Shrine Auditorium per assistere alla conferenza, ero curioso di capire cosa potesse riservarmi. Ammetto, dopo aver passato un maggio in giro per andare con la stampa ad assistere alle varie anteprime dei giochi (killzone3, LBP2 e Motorstorm Apocalypse) non sapevo cosa mi sarei trovato davanti, anzi pensavo che, come videogiocatore, mi sarei alzato dalla poltrona con un po’ d’insoddisfazione.

Ed invece no. Per quanto di molte cose fossi già a conoscenza o avessi partecipato a eventi di presentazione, ogni momento della conferenza è stato intenso. E’ vero, come riportato da alcuni siti, non c’è stato il mega annuncio ma l’insieme di tutto quello che si è visto è una finestra importante sul futuro prossimo di PlayStation. Seguendo rigorosamente l’ordine della conferenza, voglio citare cosa mi colpito maggiormente di ciò è stato detto o che si è visto. Killzone3 è stato il primo gioco a fare la comparsa sul palco e dopo aver indossato gli occhiali, tutti ci siamo immersi in un paio di sequenze di gioco 3D. Fantastico.

[viddler id=4d177930&w=545&h=327&playertype=simple]

La parte centrale ha visto come protagonista il Move che ha una data di uscita. In Italia arriverà il 15 Settembre al prezzo di 59,99€ nella versione con Motion controller, telecamera e disco demo e 39,99€ con il solo Motion controller, prezzi che sono nettamente al di sotto rispetto a quello che girava in rete. Le prove effettuate con i nuovi titoli sono sembrate ottime, fra tutte mi ha colpito la precisione di Tiger Woods che sembra rispecchiare fedelmente la realtà. Non mi esprimo oltre ma invito tutti a provarlo prima di giudicarlo o magari bocciarlo.

PSmove

Gaming is gaming, quindi i giochi sono la parte principale (del resto siamo alla fiera del videogame) e la carrellata di titoli sviluppati dalle terze parti ha fatto capire cosa offrirà il mondo Playstation: Medal of Honor, Dead Space 2 (nella versione Move edition), Mafia 2 e ma soprattutto Portal2 che ci dice che anche Valve ha deciso di sposare PS3.

Voglio chiudere con GT5 per due motivi; il primo è che finalmente ha una data: il 2 Novembre in America, e subito dopo arriverà anche quella per i territori pal. Il secondo è che è stato scelto il tracciato di Roma per presentare GT5, cosa che mi ha riempito il cuore sia come italiano che come giocatore.

Di annunci ve ne sono stati tanti ma questi sono quelli che hanno colpito un gamer come me che ha deciso di sposare la nuova filosofia zen: I LOVE GAMING.

I commenti sono chiusi.

8 Commenti


    Loading More Comments

    Inserisci la tua data di nascita.