2010 FIFA World Cup Ora Disponibile!

1 0

Fifa World
Cup


Il più grande evento sportivo del mondo si sta avvicinando a grandi passi. Potrete avere un primo assaggio di quello che ci aspetta da qui al prossimo 11 giugno acquistando la vostra copia di 2010 FIFA World Cup, ora disponibile nei negozi. Grazie a questo fantastico titolo, sarà infatti possibile vivere in anteprima l’atmosfera e lo spettacolo della massima competizione calcistica al mondo, al suo esordio assoluto nel continente africano. Inoltre, il gioco presenta diverse novità tutte da provare.

Guida la tua nazione

Fifa World
Cup


Sono certo che tutti quelli che hanno giocato a UEFA EURO 2008 si sono divertiti un mondo con la modalità GTN. Per questo motivo, quando abbiamo deciso quali modalità includere in Mondiali FIFA, sapevamo di non poterla escludere. Per tutti coloro che non l’hanno ancora provata, si tratta di una modalità Professionista che vede fino a quattro giocatori partire dalla nazionale B del loro paese, con l’obiettivo di arrivare in prima squadra, ottenere la qualificazione alla fase finale dei Mondiali, indossare la fascia da capitano e vincere la coppa.

Quali sono le novità?

Il sistema di valutazione è ora composto semplicemente da un elenco di tutti i giocatori eleggibili del vostro paese. Inizierete dal fondo, che equivale all’incirca alla posizione 40 per le nazionali più importanti, e dovrete farvi largo per entrare a far parte dei 23 che verranno convocati in prima squadra. Per riuscirci, dovrete giocare bene nella nazionale B, dove verrete giudicati con il sistema di punteggio adottato per scegliere l’Uomo partita, ricevendo una valutazione da 1 a 10 che cambierà col procedere della partita. Ogni evento che si verifica durante l’incontro vale dei punti, e l’insieme dei punti che riuscirete a guadagnare giocando bene e quelli che perderete per le giocate meno riuscite determinerà la vostra valutazione partita finale. Per ottenere un punteggio elevato, quindi, dovrete giocare bene nel vostro ruolo. Questo significa che i difensori dovranno concentrarsi per mantenere una buona posizione in campo, effettuare contrasti, intercettare palloni, fermare tiri, vincere duelli aerei e giocare bene la palla. I centrocampisti dovranno invece passare bene la palla senza perderla, vincere i contrasti e servire assist, oltre a segnare qualche gol. Gli attaccanti, dal canto loro, saranno chiamati a cercare spesso la via della rete o ad assistere i propri compagni di reparto.

Il sistema di valutazione è stato notevolmente rivisto rispetto alla prima versione di Guida la tua nazione, e viene aggiornato ogni minuto della partita. All’inizio non cambierà molto, dato che risulterebbe alquanto strano se schizzasse da 6 a 10 per un paio di buoni passaggi o per un tiro in porta, ma dopo una prima mezzora di gioco dovreste cominciare a farvi un’idea di come l’allenatore valuta la vostra prestazione. Più la partita va avanti, più la valutazione diventa definitiva, quindi non aspettatevi di andare troppo oltre la sufficienza dopo 80 minuti giocati senza alti né bassi e solo 10 minuti di buon gioco.

Ricordate che all’allenatore non piace quando perdete palla. Il suo credo calcistico è mantenere il possesso palla per impedire agli avversari di giocare e rendersi pericolosi e consentire alla sua squadra di raggiungere l’area avversaria: per questo cercate di non perdere il pallone e fate attenzione ai passaggi!

Questa modalità, come quella 2010 FIFA World Cup, è presentata con la nuova veste grafica di FIFA.com, che riprende l’aspetto del sito internet della FIFA e rende l’esperienza di gioco ancora più realistica.

I possessori di FIFA 10 potranno importare il loro Calciatore virtuale nella modalità Guida la tua nazione, con tanto di Game Face, e ottenere risultati GTN e potenziamenti per gli attributi. Pensavate che ce ne fossimo dimenticati? Tuttavia, dato che qui si parla di squadre nazionali, dovrete dimostrare il vostro valore a livello internazionale. Inoltre, potrete esportare fino a quattro calciatori diversi per utilizzarli nelle modalità Mondiali FIFA offline e Calcio d’inizio.

Nuovo sistema per i calci di rigore

Fifa World
Cup

È fondamentale mantenere il sangue freddo nelle situazioni decisive, per esempio quando si tratta di calciare il rigore che potrebbe valere la finale dei Mondiali FIFA. Per questo, abbiamo studiato un nuovo sistema per battere i tiri dal dischetto, in sostituzione di quello usato per anni. Questo ci ha portato a implementare un nuovo sistema analogico per la mira, che metterà a dura prova i vostri nervi e le vostre capacità di rigoristi.

Adesso, i calci di rigore si battono in questo modo: dovete fermare un indicatore in movimento quando passa sopra la zona di “freddezza”. Premendo il tasto necessario, inizierete anche a caricare il tiro. Mentre dosate la potenza, dovrete muovere la levetta sinistra per spostare la zona di mira invisibile in qualsiasi punto della porta. La percentuale di errore verrà calcolata in base al livello di freddezza del vostro giocatore. Potete anche decidere di rallentare la rincorsa per spiazzare il portiere e avere più tempo per mirare, ma così facendo il rischio di sbagliare aumenterà.

Non preoccupatevi se vi sembra complicato. Abbiamo creato degli appositi tutorial e un’area per allenarvi, nella quale potrete attivare/disattivare la zona di mira mentre fate pratica con il nuovo sistema per battere i rigori. Vedrete che, con un po’ di allenamento, sarà tutto più facile, anche se imparare a piazzare la palla alla perfezione richiederà una certa costanza, come ha imparato di recente (a proprie spese) il producer Luke Didd.

Luke si è allenato dal dischetto, riuscendo a trasformare agevolmente diversi tiri. Tuttavia, durante una recente partita nella modalità online di Mondiali FIFA, nella sua sfida agli ottavi di finale è stato costretto ai calci di rigore, in cui ha sbagliato i primi tre tiri. Questo è esattamente l’effetto che speravamo di ottenere con il nuovo sistema per i calci di rigore. Pensate di riuscire a mantenere il sangue freddo e a trovare il fondo della rete quando la pressione si farà più insistente?

I portieri, dal canto loro, dovranno decidere se tuffarsi in anticipo, per coprire tutto un lato della porta, o se aspettare di veder partire il tiro, con il rischio di non riuscire ad arrivare sulle conclusioni angolate. Inoltre, l’estremo difensore cercherà di raggiungere la palla allungando una gamba o un braccio, qualora si vedesse scavalcato.

I commenti sono chiusi.

1 Commento