Prossimo Gioco LEGO: LEGO Harry Potter

2 0

Warner Bros ci ha gentilmente invitati nei propri uffici per vedere il gioco di prossima uscita per la LEGO game, LEGO Harry Potter. Non solo abbiamo potuto vederlo e giocarci ma abbiamo anche fatto una chiacchierata con il re della LEGO Video Games e Capo produzione di Traveller’s Tales, Jonathan Smith. Il gioco è veramente notevole — specialmente se siete fan di LEGO o di Harry Potter. Se poi li amate entrambi, non potete proprio perderlo.
Questa è l’intervista realizzata con Mr. Smith, dopo che è riuscito a farci lasciare da parte i controller. Se cercate notizie, l’intervista è anche su PlayStation.com.

LEGO Harry Potter

In che cosa differisce Lego Harry Potter dai precedenti giochi Lego?

A ogni nuovo gioco, cerchiamo di superare noi stessi e, in Lego Potter, ci sono davvero numerose innovazioni tecniche. La nuova fisica di gioco rende il mondo più realistico, consentendoci di costruire con i Lego, usando al tempo stesso la magia in modo inedito. Sfruttando la stupenda ambientazione di Hogwarts e i maghi e le streghe che vi abitano, possiamo impiegare la magia per creare una dinamica di gioco Lego del tutto nuova, con la possibilità di imparare nuovi incantesimi nel corso dell’avventura. In questo modo, i personaggi continuano ad avanzare in un’esperienza di gioco davvero sconfinata, apprendendo nuovi trucchi a ogni passo.

Com’è cambiato in particolare l’avanzamento nel gioco in questo titolo Lego?

Diciamo che la novità più radicale di Lego Harry Potter rispetto a quanto abbiamo fatto finora è l’impatto che ha un ambiente di gioco sconfinato come Hogwarts sull’avanzamento e sulla struttura del gioco stesso. Quando si inizia il primo anno a Hogwarts, l’aiuto degli insegnanti e l’ambiente di gioco saranno fondamentali per trovare l’aula della prima lezione di magia; man mano che si avanza nella storia e si imparano nuovi incantesimi, diventeranno disponibili anche nuove aree e si verificheranno nuovi eventi che seguiranno la trama. Di conseguenza, sempre più parti di Hogwarts saranno accessibili al giocatore, che potrà passare da un personaggio all’altro, finché il tutto si trasformerà in un enorme ambiente di gioco libero che, tra un evento e l’altro, dovrà essere esplorato a fondo per scoprire segreti e imparare altre cose.

Perché avete deciso di concentrarvi sui primi quattro libri?

Volevamo iniziare dal principio della storia di Harry Potter al primo anno e intendevamo creare un’avventura davvero corposa. La conclusione del Torneo Tremaghi alla fine di Harry Potter e il calice di fuoco è un picco narrativo valido. In quei quattro anni si può avvertire un vero sviluppo nel percorso da principiante a grande mago. È un arco di tempo che dà molte soddisfazioni di gioco, soprattutto quando si arriva alla fine.

Il gioco si basa di più sui libri, sui film o su una combinazione tra i due?

Tutto nel mondo di Harry Potter si ispira principalmente ai libri. È quello il punto d’origine della vicenda e lì è possibile trovare maggiori dettagli. Dove possiamo, prendiamo spunto dal brillante adattamento della storia messo in scena dai registi, come la rappresentazione dei personaggi e alcune scene d’azione.

LEGO Harry Potter

Quanta libertà avete avuto nel creare gli oggetti, i personaggi e gli ambienti del mondo di Harry Potter?

Tutto ciò che compare in Lego Harry Potter deve corrispondere al mondo di Harry Potter e nel nostro gioco c’è molto spazio per oggetti sorprendenti. Quindi ci saranno trattori, lavatrici, trampolini e tutte le divertenti stranezze che ci si aspetta da un gioco Lego… il tutto perfettamente integrato nel mondo di Harry Potter.

Come avete gestito la progressione dei personaggi nel gioco? Crescono e diventano più forti?

Tutti gli studenti, man mano che si avanza nel gioco, imparano incantesimi più potenti.

Avete previsto di rendere il gioco compatibile con le funzionalità di Move?

No, la data di uscita del gioco precederà quella di Move.

Quanto siete stati aiutati da J.K. Rowling e dagli autori dei film?

Sia J. K. Rowling sia i responsabili del mondo di Harry Potter alla Warner Bros sono stati davvero di grande aiuto. Tutti hanno compreso che l’apporto che Lego offre al mondo di Harry Potter è unico, e penso che sappiano quanto tutto il nostro team rispetti il materiale originale da cui tutto questo mondo ha preso forma.

Quante missioni secondarie/contenuti segreti ci saranno nel gioco?

Si tratta di un gioco considerevolmente più ampio rispetto agli altri titoli Lego. Il rapporto tra le missioni necessarie allo sviluppo della storia e quelle secondarie non è molto diverso rispetto ai giochi precedenti, ma in termini assoluti ci sono più situazioni del secondo tipo, perché il gioco è più grande.

Cosa cambia tra la versione per PSP e quella per PS3?

La versione per PSP è focalizzata sull’avventura e sulle missioni. La versione per PS3 è più incentrata sull’azione.

LEGO Harry Potter

Cosa ne pensate del fatto che Lego Harry Potter rappresenterà per molti giocatori la prima esperienza con la serie?

Ci auguriamo di essere l’introduzione perfetta per i nuovi giocatori e per coloro che ancora non conoscono a fondo Harry Potter. Lego offre sempre ai giocatori un modo per entrare in nuovi mondi dell’immaginazione e questo ci rende davvero molto orgogliosi.

I commenti sono chiusi.

2 Commenti