GT Academy Giorno 3

5 0

Nella terza giornata, otto dei nostri concorrenti sono andati molto vicini alla realizzazione del sogno ma la giornata è iniziata con l’ incubo di un Assault Course zuppo di acqua e fango.

GT Academy Day 3

Ogni guidatore professionista deve fare i conti con le proprie condizioni atletiche e psicologiche e i nostri ragazzi non fanno eccezione – per portare a termine la prova hanno dovuto dare fondo a tutte le energie fisiche e mentali.

Ciascuno ha dato sangue, lacrime e fatica per impressionare favorevolmente i giudici.

GT Academy Day 3

Si è particolarmente distinto Jordan Tresson, per l’ invidiabile livello di preparazione atletica e la resistenza fisica e mentale che l’ hanno sostenuto durante questa prova massacrante. Jeroen Kesselring ha invece impressionato tutti per l’ impegno e la capacità di non arrendersi mai .

Ha detto: ” E’ stato il peggior momento della mia vita. Ho sofferto tantissimo ma dovevo finire, non volevo assolutamente dichiararmi sconfitto e rischiare che i giudici pensassero che non mi stessi impegnando per continuare.”

Dopo essersi applicati i cerotti e aver reintegrato i liquidi, i concorrenti hanno trascorso il primo pomeriggio girando sulle GT-R e facendo pratica di Advanced Car Control in condizioni veramente insidiose. Questo per verificare le loro capacità su un fondo molto bagnato ad alta velocità e per dimostrare ai giudici di possedere realmente la sensibilità e l’abilità per scaricare tutta quella potenza sull’asfalto.

GT Academy Day 3

Per i test di gara finali del giorno 3, i nostri concorrenti si sono sfidati in pista in una gara a tempo e l’uno contro l’altro su monoposto da corsa di categoria Formula. Un genere completamente nuovo di competizione e di auto che i piloti avrebbero dovuto imparare a padroneggiare in fretta.

Dopo alcuni giri di prova, tutti i giudici sono andati al muretto per guardare le loro performances. Luca Lorenzini si è mantenuto sui suoi standard in ogni sfida ed è stato molto veloce, come l’ irlandese Daniel. Ma il premio per il più scatenato va senz’ altro al francese Jordan Tresson che ha fatto segnare il giro più veloce.

GT Academy Day 3

Tutti i concorrenti sono tornati alla base per i test scritti sulle conoscenze a proposito di gare , griglie di partenza, condizioni – l’ attrezzatura idonea. E’ stata l’ ultima opportunità per loro di impressionare i giudici prima dell’ ultima selezione che ha portato i concorrenti da 8 a 4.

Eddie Jordan, Johnny Herbert, Sabine Schmitz e Rob Barff si sono chiusi dentro per quasi due ore per decidere chi dovesse continuare, chi avesse più talento di guida e voglia di imparare e chi avesse mostrato maggiori progressi in ogni prova sull’ asfalto

GT Academy Day 3

Alla fine si sono trovati d’accordo su questi nomi:.

Luca Lorenzini (Italia)
Daniel Collins (Irlanda)
Jordan Tresson (Francia)
Marco Calvo (Spagna)

Ciò ha significato un triste addio per Oliver Simon, Filipe Baretto, Giacomo Cunial e Jeroen Kesselring. Tutti loro sono stati comunque dei veri campioni in questi tre giorni micidiali fatti di sofferenza e grande velocità.

Lo svizzero Oliver Simon ha detto: “Ho dato il 120% e se ci sono altri ragazzi migliori di me, è giusto che sia andata così. E’ stato veramente divertente e ho avuto la possibilità di guidare auto che non avrei mai neanche sognato.”

L’ irlandese Daniel Collins ha detto : “Gli sforzi fatti da ogni concorrente sono stati veramente enormi. Adesso devo cercare di concentrarmi sui prossimi due giorni.”

Il giudice e leggenda dei motori Eddie Jordan ha detto: “Sono sbalordito dagli standard. Non credevo che fosse possibile per i piloti virtuali riuscire a trovare il giusto feeling con le auto. Sono arrivati qui e hanno mostrato immediatamente talento, velocità, impegno e feeling con le vetture. E’ veramente impressionante Sono piloti autentici.”

GT Academy Day 3

Tra questi 4 finalisti sarà incoronato il Campione GT Academy 2010. E sarà veramente un bel problema!!

Congratulazioni a tutti e controllate Facebook per tutte le ultime notizie.

I commenti sono chiusi.

5 Commenti