La beta di Home: un primo bilancio

6 0

La beta di Home

La beta di Home è entrata nella sua fase “pubblica” da più di un mese e ormai si può cominciare a tracciare un primo bilancio.

Dal punto di vista funzionale si può dire che, risolti molti dei problemini riscontrati nella fase “privata”, Home offra un’esperienza piuttosto ricca e in continua evoluzione. Con l’ultimo aggiornamento, tra l’altro, è stata reintrodotta la chat vocale a supporto di quella scritta e questo ha reso ancora più completa e divertente l’interazione con una base di utenti che si è fatta decisamente consistente.

E’ ora possibile trovare un folto gruppetto di appassionati di trailer all’interno del teatro mentre altri prediligono starsene all’aria “aperta” della piazza principale per chiaccherare, ballare, giocare con le bolle di sapone o sfidarsi in partite a scacchi. Piuttosto frequentato è anche il centro commerciale, dove è possibile curiosare e acquistare i vari oggetti e accessori che rendono l’esperienza di Home più ricca e gratificante.

Ma quanto ad affollamento, com’era facile immaginare, la parte de leone la fa la sala giochi dove sono ormai numerosi gli utenti che si sfidano a bowling, biliardo  e, soprattutto, ai giochi arcade che, oltre ad assicurare un divertimento sicuro e immediato, permettono anche di sbloccare “trofei” e ottenere oggetti o indumenti gratuiti ed esclusivi per distinguersi all’interno di Home.

Insomma pare che Home veleggi agevolmente verso la data del rilascio definitivo.
Voi che ne pensate?

I commenti sono chiusi.

6 Commenti

  • Le potenzialità ci sono tutte, i problemi tecnici finalmente sembrano risolti, speriamo che queste potenzialità vengano ben sfruttate… qualche giochino arcade in più non dispiacerebbe 😀 carino il fatto che giocando agli arcade ci sono gli “obbiettivi” che ti sbloccano oggetti speciali… peccato che gli altri oggetti si paghino… Speriamo bene per il futuro!!! 😀
    p.s. echochrome arcade è una figata quasi quanto l’originale e poi andare in giro come il personaggio di echochrome non ha prezzo 😀

  • diciamo che dopo tutta l’attesa mi aspettavo sinceramente di più. L’hype creato è stato enorme ma dopo qualche ora e passata la novità ci si stufa in fretta. Credo che dovrebbe esser ampliata “bene” la parte cinema e soprattutto i giochi arcade dovrebbero rappresentare dei giochi più “interessanti” (mi ci vedrei bene un Donkey Kong …).
    Troppe cose a pagamento (praticamente tutto…).

  • Per quanto mi riguarda, trovo che Home stia migliorando a vista d’occhio. E’ normale che essendo ancora una beta aveva, ha e avrà qualche bug da risolvere, ma le beta vengono create per questo no ? 😉
    Lo considero come un luogo dove potermi rilassare anche 10 minuti chiacchierando con qualche amico del psn o se dovo fare qualche torneo ci vediamo tutti li e poi iniziamo.
    La chat vocale secondo me è indispensabile in quanto non tutti hanno tastiere o tastierini da apllicare sul pad 😉 e poi una battuta a voce è più divertente di una scritta 😀
    Trovo giustissimo il pagare gli oggetti o vestiti anche perchè nessuno è obbligato a farlo.
    Mi piacerebbe avere qualche gioco in più 😉 o comunque qualche tavolo in più da biliardo in modo da non fare lunghe file tipo la posta 😀
    Se dovessi vedere dei problemi lo segnalerò anche qui 😉
    Buon lavoro ragazzi !

  • grazie mille dei preziosi suggerimenti, continuate così 🙂

  • Home è carino, ma alla lunga stanca… cmq qualche volta ci passo per fare una partitina a bowling, dama o ai videogames.

  • Io lo adoro. Il fatto delle cose a pagamento è più che giusto, anche se però qualche sconticino per chi fa un tot di acquisti si potrebbe fare (tipo se raggiungi 10€ hai uno sconto del 10% sul prossimo acquisto, cumulabili nel tempo quei 10€).
    Però a me piace tantissimo.
    Uniche pecche che ho riscontrato: la sala giochi è quasi sempre sovraffollata; giocare a volte è impossibile, troppe persone..
    Seconda, mi manca il cinema vero e proprio; d’accordo i trailer, ma guardare il cinema lì sarebbe molto più bello. Per me si potrebbe fare una cosa del genere: si programma una serie di film per una data ora e chi li va a vedere in quell’ora (o in quel determinato giorno), li paga di meno; come al cinema, dove il mercoledì i film costano 3,50€ (o almeno dalle mie parti). Non sarebbe per niente brutta come idea..