La recensione di MGS4

12 0

Ufficiale_72_3 Volevo segnalarvi, sull’ultimo numero di “PlayStation Magazine Ufficiale”, la presenza della recensione di Metal Gear Solid 4. Al titolo Konami, che già dalla copertina viene definito “Gioco dell’anno”, vengono dedicate ben 8 pagine ricche di immagini e dettagli, come schede sui personaggi, vecchi e nuovi, analisi dei punti di forza e, perchè no, di debolezza. A proposito di quest’ultimi, si punta il dito contro la lunghezza dei filmati (meglio note come “cut scene”), come se la cosa fosse un difetto. Personalmente ho sempre gradito queste parti dal sapore altamente cinematografico: sono belle da vedere e servono a dare maggiore profondità ai personaggi. Tra i punti di forza vengono citati i combattimenti coi boss definiti “terrificanti e molto toccanti”; le sezioni di combattimento, particolarmente adrenaliniche e divertenti, al punto tale che lo “stealth” non è più la via da ricercare, ma solo un’opzione da scegliere. Insomma il gioco sembra davvero un capolavoro, al punto che il PlayStation Magazine Ufficiale gli assegna un bel 10/10. Non si può certo dubitare che Kojima non abbia messo tutto l’impegno e l’amore per quello che si preannuncia l’ultimo capitolo della saga da lui diretto.

I commenti sono chiusi.

12 Commenti

  • Ed io l’ho prenotato 😛

    Appena esce è miooooo xD

  • Le cutscene di MGS sono sempre state esageratamente lunghe.
    ho letto che si parla di alcune scene che possono durare fino a 90 minuti l’una!!!!
    SKIP BUTTON forever!

  • questa di 90 min mi risulta nuova… Ad ogni modo, che gusto c’è a saltare le scene? 🙂

  • Quella di 90 minuti è una bufala.
    Pare cmq che mgs4 sia corposo almeno quanto (se non di più) di mgs2 😀

  • E’ il gioco che più attendo…è il gioco che mi ha fatto innamorare dei videogame…è IL GIOCO.
    Sulle cut-scene io sono del parere di Maurizio, ed inoltre non c’ è da stupirsi molto, MGS 2 presentava filmati di oltre 40 minuti 😉

  • MGS non è un gioco qualunque, ma è un’esperienza a metà strada tra film e videogioco e come tale deve essere “vissuta”. Saltare una scena solo per affrettarsi a giocare è come mettere avanti veloce al dvd di un film che si sta vedendo per la prima volta.

  • Certamente il gioco più atteso per PS3..
    Inutile dire che l’ho già prenotato e il 12 sarà mio (anche se ci giocherò poco che in quel periodo ho gli esami 🙁 )

  • IL gioco: grazie a lui ho scelto PS3, grazie a lui mi sono anche appassionato come lo sono ora al mondo videoludico.
    Grazie a Kojima, chi ha collaborato, gli attori e sviluppatori per darci ogni volta un gioco che racchiude con se emozioni, varietà e profondità.
    Il 12 Giugno è veramente vicino.

  • Un complimenti a Kojima & friends, che hanno organizzato il più grande evento bufala della storia. Deludere così pesantemente i fan a meno di 10 giorni dall’uscita del capitolo più atteso non è un’ottima idea…Hideo poteva anche risparmiarsi di sollevare tanta polvere per poi scappare dopo nemmeno 50 autografi..che la prossima volta organizzino davvero un soft-air se non vogliono passare per ridicoli e buffoni.

  • Ma la sola colpa di kojima è essersi “sentito male” durante la firma degli autografi.
    Dobbiamo ringraziare halifax e quei buffoni della Pianob per quest’evento del cavolo.

  • MadSylvester

    Secondo me non si è sentito male. Era pagato per firmare 50 autografi, ne ha firmati 80 davanti a una calca disordinata e piena di gente che col flash mob non c’entrava nulla. Altro che “lo incontrerete tutti a gruppetti di 20”. Quello che dovevano fare per prendersi i soldi l’hanno fatto, poi quelli che ci hanno rimesso siamo stati solo noi…

  • MadSylvester

    Aggiornamento:
    a quanto pare per “scusarsi” del disguido e ringraziarci per aver partecipato al flash mob, riceveremo a casa una copia promozionale di Metal Gear Solid 4 (gioco completo senza manuale) e la guida strategica ufficiale.
    Stando a quanto dicono nella mail sembrerebbe un “regalo” deciso per rispondere alla delusione della gente, ma già martedì uno dei partecipanti al flash mob esultava perchè gli avevano detto di lasciare indirizzo email e recapito a cui avrebbero mandato un regalo speciale…