Pubblicato il

La PlayStation 3 va sull’isola di Lost

Se il videogame riuscirà a farci vivere le stesse sensazioni del telefilm, con tanto di colpi di scena e flashback digressivi, il divertimento è assicurato. Non so quanto abbiano speso per realizzare tutta la serie, so solo che i produttori sono riusciti a creare un’ottima miscela di azione e introspezione psicologica, rafforzata da un cast composto da attori più o meno sconosciuti, e soprattutto a farsi valere con il passare del tempo. Da questo breve trailer si intuisce che prenderemo le redini di Jack, il chirurgo dell’isola, poi la visuale cade su altri personaggi, Sawyer, Locke e uno smilzo Hugo. Staremo a vedere, anche perchè il gioco sembra avvolto da un alone di mistero, un pò come l’isola. Personalmente sono un accanitissimo fan della serie e troverei interessante se questo gioco contribuisse a svelare qualche segreto dell’isola non ancora risolto nella serie tv.

Al termine di questo post vorrei sollevare una piccola discussione, qual è la vostra opinione riguardo ai videogiochi che hanno origine da un film, un cartone animato o un telefilm?

10 Commenti
0 Risposte dell'autore

Non è che abbia sfruttato la massima potenza di ps3…

Non è che abbia sfruttato la massima potenza di ps3…

Secondo me i titoli derivanti da film, serie tv e cose simili sono, purtroppo, prodotti troppo mediocri. Perchè l’industria dei videogiochi deve per forza tenere il passo di quella dei film? Perchè anzichè fare uscire il gioco prima del film, non lo fanno uscire dopo, nel periodo di mezzo tra l’uscita nelle sale e quella su dvd??
Secondo me puntano troppo su delle banalità, senza mai curarsi della grafica o della “tecnica” del gioco. E soprattutto della ripetitività di alcuni titoli, insieme ad una difficoltà troppo bassa..
A me sarebbe tanto piaciuto giocare ad uno Spiderman degno di essere chiamato videogioco…
Avete per caso in mente i giochi riguardo al Signore degli Anelli? Ecco, quello è un esempio di eccezione (tranne per il primo che era proprio uno schifo). I giochi sono usciti dopo il film, e i produttori hanno quindi potuto sì ricreare le ambientazioni di gioco, ma anche con una grafica molto buona e una giocabilità ottima con vari livelli di difficoltà. Senza contare l&#...

Mostra il commento completo

Secondo me i titoli derivanti da film, serie tv e cose simili sono, purtroppo, prodotti troppo mediocri. Perchè l’industria dei videogiochi deve per forza tenere il passo di quella dei film? Perchè anzichè fare uscire il gioco prima del film, non lo fanno uscire dopo, nel periodo di mezzo tra l’uscita nelle sale e quella su dvd??
Secondo me puntano troppo su delle banalità, senza mai curarsi della grafica o della “tecnica” del gioco. E soprattutto della ripetitività di alcuni titoli, insieme ad una difficoltà troppo bassa..
A me sarebbe tanto piaciuto giocare ad uno Spiderman degno di essere chiamato videogioco…
Avete per caso in mente i giochi riguardo al Signore degli Anelli? Ecco, quello è un esempio di eccezione (tranne per il primo che era proprio uno schifo). I giochi sono usciti dopo il film, e i produttori hanno quindi potuto sì ricreare le ambientazioni di gioco, ma anche con una grafica molto buona e una giocabilità ottima con vari livelli di difficoltà. Senza contare l’esperimento della Terza Era in stile GDR.. Bellissimo. E poi quelli per PC? Bhe, quelli sono semplicemente fantastici (a proposito: il secondo è uscito per Xbox360. Per Ps3 niente????), e circa ogni anno ne esce uno nuovo oppure un’espansione. Che dire, quello credo sia l’unico brand che punta più sulla qualità (ma non troppo) che sul rispetto dei tempi (assurdi). Cosa ne pensi del mio giudizio Maurizio? Sono stato troppo severo?

Secondo me i titoli derivanti da film, serie tv e cose simili sono, purtroppo, prodotti troppo mediocri. Perchè l’industria dei videogiochi deve per forza tenere il passo di quella dei film? Perchè anzichè fare uscire il gioco prima del film, non lo fanno uscire dopo, nel periodo di mezzo tra l’uscita nelle sale e quella su dvd??
Secondo me puntano troppo su delle banalità, senza mai curarsi della grafica o della “tecnica” del gioco. E soprattutto della ripetitività di alcuni titoli, insieme ad una difficoltà troppo bassa..
A me sarebbe tanto piaciuto giocare ad uno Spiderman degno di essere chiamato videogioco…
Avete per caso in mente i giochi riguardo al Signore degli Anelli? Ecco, quello è un esempio di eccezione (tranne per il primo che era proprio uno schifo). I giochi sono usciti dopo il film, e i produttori hanno quindi potuto sì ricreare le ambientazioni di gioco, ma anche con una grafica molto buona e una giocabilità ottima con vari livelli di difficoltà. Senza contare l&#...

Mostra il commento completo

Secondo me i titoli derivanti da film, serie tv e cose simili sono, purtroppo, prodotti troppo mediocri. Perchè l’industria dei videogiochi deve per forza tenere il passo di quella dei film? Perchè anzichè fare uscire il gioco prima del film, non lo fanno uscire dopo, nel periodo di mezzo tra l’uscita nelle sale e quella su dvd??
Secondo me puntano troppo su delle banalità, senza mai curarsi della grafica o della “tecnica” del gioco. E soprattutto della ripetitività di alcuni titoli, insieme ad una difficoltà troppo bassa..
A me sarebbe tanto piaciuto giocare ad uno Spiderman degno di essere chiamato videogioco…
Avete per caso in mente i giochi riguardo al Signore degli Anelli? Ecco, quello è un esempio di eccezione (tranne per il primo che era proprio uno schifo). I giochi sono usciti dopo il film, e i produttori hanno quindi potuto sì ricreare le ambientazioni di gioco, ma anche con una grafica molto buona e una giocabilità ottima con vari livelli di difficoltà. Senza contare l’esperimento della Terza Era in stile GDR.. Bellissimo. E poi quelli per PC? Bhe, quelli sono semplicemente fantastici (a proposito: il secondo è uscito per Xbox360. Per Ps3 niente????), e circa ogni anno ne esce uno nuovo oppure un’espansione. Che dire, quello credo sia l’unico brand che punta più sulla qualità (ma non troppo) che sul rispetto dei tempi (assurdi). Cosa ne pensi del mio giudizio Maurizio? Sono stato troppo severo?

Credo che in linea generale un hard core gamer dovrebbe seguire questa linea : mai comprare un gioco basato su un film e simili.
Io amo Lost, amo questo fantastico mondo mistico e complesso e spero che non rovinino la sua perfezione con questo gioco…che spero diventi un capolavoro con il passare del tempo…anche se…
La nota positiva del tutto è che il gioco non è in mano alla EA…che quando fa giochi basati su film normalmente(non che negli altri campi sforni capolavori)…diciamo che non eccelle ecco…

P.S.
Maurizio, l’ isola non ti perdonerà mai per aver cambiato il tuo avatar di Hugo sul forum PS…:D

Credo che in linea generale un hard core gamer dovrebbe seguire questa linea : mai comprare un gioco basato su un film e simili.
Io amo Lost, amo questo fantastico mondo mistico e complesso e spero che non rovinino la sua perfezione con questo gioco…che spero diventi un capolavoro con il passare del tempo…anche se…
La nota positiva del tutto è che il gioco non è in mano alla EA…che quando fa giochi basati su film normalmente(non che negli altri campi sforni capolavori)…diciamo che non eccelle ecco…

P.S.
Maurizio, l’ isola non ti perdonerà mai per aver cambiato il tuo avatar di Hugo sul forum PS…:D

I videogiochi ispirati a film sono e saranno sempre (tranne rarissimi casi) delle porcherie. Da videogiocatore abbastanza esperto tendo a starne alla larga!

I videogiochi ispirati a film sono e saranno sempre (tranne rarissimi casi) delle porcherie. Da videogiocatore abbastanza esperto tendo a starne alla larga!

Beh mo mai comprare mi pare eccessivo, certo la storia ci insegna che l’80% dei titoli basati su film sono un mero prodotto commerciale lontano dall’esser un VG in tutte le sue forme prime tra tutte quella del divertimento, però poi se andiamo a vedere la massa e i dati di vendita si capisce come mai praticamente ogni cosa ha la sua controparte in videogioco…
la EA ci campa sopra… e anche qualcun’altro…
purtroppo finchè il grosso acquisterà i game fatti in questo modo nessuno li fermerà, nessuno sta neanche dicendo che siano vietati, però almeno che li curino e facciano un minimo bene invece di sfruttarne solo il nome e la licenza…

Beh mo mai comprare mi pare eccessivo, certo la storia ci insegna che l’80% dei titoli basati su film sono un mero prodotto commerciale lontano dall’esser un VG in tutte le sue forme prime tra tutte quella del divertimento, però poi se andiamo a vedere la massa e i dati di vendita si capisce come mai praticamente ogni cosa ha la sua controparte in videogioco…
la EA ci campa sopra… e anche qualcun’altro…
purtroppo finchè il grosso acquisterà i game fatti in questo modo nessuno li fermerà, nessuno sta neanche dicendo che siano vietati, però almeno che li curino e facciano un minimo bene invece di sfruttarne solo il nome e la licenza…

No Kakashi,non sei stato troppo severo 🙂 In realtà sono abbastanza d’accordo, talvolta molte software house si “appoggiano” un po’ troppo sul successo del film a cui si ispirano, trascurando in parte il lato tecnico. C’è anche da dire che molto dipende dal tipo di film di cui si vuol fare il gioco: alcuni si prestano, altri un po’ meno. La varietà di situazioni che una pellicola può presentare non è sempre facile da trasportare in videogioco: nel caso di film d’azione, si può pensare a scene che variano da inseguimenti in auto, a sparatorie a piedi, da sezioni con enigmi a parti dialogate. Mantenere un livello tecnico alto per ogni situazione di gioco richiede uno sforzo programmativo enorme e spesso gli sviluppatori non hanno a disposizione il tempo necessario per perfezionare il lavoro, in quanto legati a doppio filo con la data di uscita del film. Questo spiega in parte perchè molti giochi ispirati a film già usciti da tempo sono qualitativamente superiori.
Mi viene in mente, ad ...

Mostra il commento completo

No Kakashi,non sei stato troppo severo 🙂 In realtà sono abbastanza d’accordo, talvolta molte software house si “appoggiano” un po’ troppo sul successo del film a cui si ispirano, trascurando in parte il lato tecnico. C’è anche da dire che molto dipende dal tipo di film di cui si vuol fare il gioco: alcuni si prestano, altri un po’ meno. La varietà di situazioni che una pellicola può presentare non è sempre facile da trasportare in videogioco: nel caso di film d’azione, si può pensare a scene che variano da inseguimenti in auto, a sparatorie a piedi, da sezioni con enigmi a parti dialogate. Mantenere un livello tecnico alto per ogni situazione di gioco richiede uno sforzo programmativo enorme e spesso gli sviluppatori non hanno a disposizione il tempo necessario per perfezionare il lavoro, in quanto legati a doppio filo con la data di uscita del film. Questo spiega in parte perchè molti giochi ispirati a film già usciti da tempo sono qualitativamente superiori.
Mi viene in mente, ad esempio, “The Warriors”, ma anche molti di Guerre Stellari, Il Padrino, Scarface…

No Kakashi,non sei stato troppo severo 🙂 In realtà sono abbastanza d’accordo, talvolta molte software house si “appoggiano” un po’ troppo sul successo del film a cui si ispirano, trascurando in parte il lato tecnico. C’è anche da dire che molto dipende dal tipo di film di cui si vuol fare il gioco: alcuni si prestano, altri un po’ meno. La varietà di situazioni che una pellicola può presentare non è sempre facile da trasportare in videogioco: nel caso di film d’azione, si può pensare a scene che variano da inseguimenti in auto, a sparatorie a piedi, da sezioni con enigmi a parti dialogate. Mantenere un livello tecnico alto per ogni situazione di gioco richiede uno sforzo programmativo enorme e spesso gli sviluppatori non hanno a disposizione il tempo necessario per perfezionare il lavoro, in quanto legati a doppio filo con la data di uscita del film. Questo spiega in parte perchè molti giochi ispirati a film già usciti da tempo sono qualitativamente superiori.
Mi viene in mente, ad ...

Mostra il commento completo

No Kakashi,non sei stato troppo severo 🙂 In realtà sono abbastanza d’accordo, talvolta molte software house si “appoggiano” un po’ troppo sul successo del film a cui si ispirano, trascurando in parte il lato tecnico. C’è anche da dire che molto dipende dal tipo di film di cui si vuol fare il gioco: alcuni si prestano, altri un po’ meno. La varietà di situazioni che una pellicola può presentare non è sempre facile da trasportare in videogioco: nel caso di film d’azione, si può pensare a scene che variano da inseguimenti in auto, a sparatorie a piedi, da sezioni con enigmi a parti dialogate. Mantenere un livello tecnico alto per ogni situazione di gioco richiede uno sforzo programmativo enorme e spesso gli sviluppatori non hanno a disposizione il tempo necessario per perfezionare il lavoro, in quanto legati a doppio filo con la data di uscita del film. Questo spiega in parte perchè molti giochi ispirati a film già usciti da tempo sono qualitativamente superiori.
Mi viene in mente, ad esempio, “The Warriors”, ma anche molti di Guerre Stellari, Il Padrino, Scarface…

Sì, sono d’accordo. Comunque credo che questo gioco non venga poi un granchè. La grafica non è per niente all’altezza. L’unica cosa da vedere resta il gameplay (in azione).
Maurizio, ti faccio una piccola domanda: per caso non sai quando esce la demo di Lair? Se non sbaglio il gioco esce la settimana prossima negli USA. Io mi accontento anche di una demo tutta in inglese (che per fortuna so più o meno, almeno tanto per aver finito in 3a media FF VII, e adesso vado in 5a superiore)… E poi, ma Ace Combat 6 esce o no su PS3? Io ho sempre amato quella serie :(. Ah, ultima domanda fuori tema e poi basta: un mio conoscente americano mi ha detto di aver letto che Crysis sarà fatto anche su PS3. E’ vero?
Ti ringrazio in anticipo per le risposte, anche se c’entrano poco col discorso in questione.
Comunque bisognerebbe aspettare e vedere il successo che ha la pellicola: che senso avrebbe fare un gioco del quale nessuno ha apprezzato il film (e soprattutto fare una schifezza)??

Sì, sono d’accordo. Comunque credo che questo gioco non venga poi un granchè. La grafica non è per niente all’altezza. L’unica cosa da vedere resta il gameplay (in azione).
Maurizio, ti faccio una piccola domanda: per caso non sai quando esce la demo di Lair? Se non sbaglio il gioco esce la settimana prossima negli USA. Io mi accontento anche di una demo tutta in inglese (che per fortuna so più o meno, almeno tanto per aver finito in 3a media FF VII, e adesso vado in 5a superiore)… E poi, ma Ace Combat 6 esce o no su PS3? Io ho sempre amato quella serie :(. Ah, ultima domanda fuori tema e poi basta: un mio conoscente americano mi ha detto di aver letto che Crysis sarà fatto anche su PS3. E’ vero?
Ti ringrazio in anticipo per le risposte, anche se c’entrano poco col discorso in questione.
Comunque bisognerebbe aspettare e vedere il successo che ha la pellicola: che senso avrebbe fare un gioco del quale nessuno ha apprezzato il film (e soprattutto fare una schifezza)??

Ciao Kakashi, purtroppo delle cose che mi chiedi ancora non si sa nulla 🙁

Ciao Kakashi, purtroppo delle cose che mi chiedi ancora non si sa nulla 🙁

Peccato. Comunque aspettavo davvero la demo di Lair. Su una rivista USA (o un sito, non ricordo bene) molto importante hanno dato dei voti bassissimi a Lair (6 e 6,5).. Mi semrava strano.. Per questo volevo sapere se era in uscita la demo….
Cmq se sai qualcosa spifferalo pure sul blog 🙂

Peccato. Comunque aspettavo davvero la demo di Lair. Su una rivista USA (o un sito, non ricordo bene) molto importante hanno dato dei voti bassissimi a Lair (6 e 6,5).. Mi semrava strano.. Per questo volevo sapere se era in uscita la demo….
Cmq se sai qualcosa spifferalo pure sul blog 🙂

beh di solito i TIE-IN sono orrendi, ma qualche eccezione esiste.
Mi viene in mente Ultimate Spiderman per PS2, o Rogue Leader per GameCube, o ancora Batman Begins che non era affatto un brutto gioco.
Diciamo che però anche il processo inverso non è mai stato molto munifico: a parte forse Silent Hill di film decenti ispirati a videogiochi non credo ne esistano…

beh di solito i TIE-IN sono orrendi, ma qualche eccezione esiste.
Mi viene in mente Ultimate Spiderman per PS2, o Rogue Leader per GameCube, o ancora Batman Begins che non era affatto un brutto gioco.
Diciamo che però anche il processo inverso non è mai stato molto munifico: a parte forse Silent Hill di film decenti ispirati a videogiochi non credo ne esistano…

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche