L’ultima dei Velvet a Sanremo

4 0

VelvetSi è conclusa l’avventura dei Velvet a Sanremo, a leggere le loro parole, si è trattata della loro ultima apparizione sul palco dell’Ariston, speriamo, un giorno, di poterli ancora ospitare tra le pagine del nostro blog.

"Ciao Maurizio,

siamo giunti alla fine.
Questa per noi è stata la terza edizione, probabilmente sarà la nostra ultima partecipazione al Festival in qualità di partecipanti alla gara (altrimenti facciamo la fine di altre band tipo………………..)! Comunque rimane sempre un evento ed un palco importante che emoziona gli artisti. Quindi merita grande rispetto.
A parte gli scherzi, come ti avevamo già anticipato appena rientreremo da Sanremo inizieremo le prove per il lunghissimo tour che partirà il 23 marzo da Trezza d’Adda (MI) LIVE CLUB e finirà a metà ottobre.
Attraverso questi report giornalieri speriamo di essere riusciti a soddisfare la curiosità dei visitatori del vostro blog, facendogli vivere un Sanremo non solo televisivo ma facendo annusare l’aria del backstage sempre carica di adrenalina ed imprevisti di ogni genere.
Cogliamo l’occasione per ringraziare PlayStation, tutti i visitatori e rinnoviamo l’appuntamento ai nostri concerti in giro per l’Italia.
A prestissimo
"

Velvet

I commenti sono chiusi.

4 Commenti

  • beh io spero che i velvet su sanremo non si vedano più.
    perchè lì si canta dal vivo.
    ed è meglio che ci vadano quelli che sanno cantare. meglio canzoni mediocri fatte bene chetentativi di rock pasticciati e distorti.
    non solo: gruppi come velvet, sugarfree, vibrazioni…. basta. è un filone che fin troppo sfruttato. lo dico eventulamente per giovanilettori di passaggio che volgiono mettere su un gruppo: cambiate genere.
    😀 ciou

  • scusate l’ortografia ma nonso battere a macchina

  • lesclaypool

    @ eufortyn, dal mio nick puoi capire che sono perfettamente d’accordo con te, primus rules!

  • invece secondo me i Velvet hanno presentato una gran bella canzone.. solo che “chiaramente” le attenzione dei media sono tutte dirette verso i vari matusalemme di turno…

    e comunque prima di criticare “un po’ a casaccio”, pensiamo ad ascoltare qualche album in più…