Pubblicato il

A Night 4 The Players – L’evento di lancio di PlayStation 4 (Aggiornato)

Cover image rework

Da 18 anni PlayStation oltrepassa i confini del videogioco offrendo straordinarie esperienze di intrattenimento.

Il prossimo 29 novembre PlayStation lancerà in Italia e in Europa PS4, la più potente console di gioco mai creata, fatta dai videogiocatori per i videogiocatori.

Per festeggiare l’arrivo di PS4 abbiamo pensato a un evento speciale che ne celebri i valori e offra a tutti gli appassionati un’esperienza unica e irripetibile.

Castel Sant’Angelo, roccaforte della tradizione, edificio che nel corso dei secoli ha più volte cambiato identità – mausoleo funebre, fortilizio, prigione di Stato – si trasformerà per una notte in simbolo di innovazione, libertà e condivisione di gioco.

Vi aspettiamo, per vivere insieme questa serata speciale.

Portate macchine fotografiche, telecamere, smartphone: scattate foto a raffica e girate video. Perché? Lo scoprirete molto presto…!

Messaggio per coloro che vivranno #ANightForThePlayers con noi: siete pregati di contattarci entro le 10.00 di giovedì 28 all’indirizzo email playstationblog_it@scee.net per ricevere la partecipazione e per permetterci di registrare i vostri dati! Chi ha già ricevuto la partecipazione può stare tranquillo: abbiamo registrato i vostri nomi! Ci vediamo a Castel Sant’Angelo!

I fortunati che vivranno #ANight4ThePlayers con noi sono i seguenti:

  • luskio
  • uhavethekey
  • locksoft
  • mastrosperlonga
  • Spitfire304

(Ultimo aggiornamento: 27/11/2013)

53 Commenti
4 Risposte dell'autore

Roma! Che originalità… vado a togliere la partecipazione…

Capiamo che avreste gradito una localita’ meno conosciuta ma Roma e’ facile da raggiungere per tutti, il che rende l’evento alla portata di tutti 🙂

Heroes_of_game 19 novembre, 2013 @ 21:41
2

una volta a black ops ho fatto una cecchinata unica . questo nemico stava sparando a uno bella mia squadra io sn salito su un tetto ho preso un fucile da cecchino e l ho camperato di brutto

Umea_Envyniatar 20 novembre, 2013 @ 02:31
3

Credo che una delle migliori nottate sia stata al tempo del liceo: un amico aveva una casa in montagna, siamo saliti in 3 per una settimana di vacanza con dietro il primo, mitico, Driver, una PS ed una scorta agghiacciante di budini cameo e wurster; la sera, dopo una certa dose di alcool, si inizia a giocare e una missione passa dopo l’altra…drink, budini e wurster si susseguono senza un ordine preciso e il gioco va, va e va, con l’alternarsi tra noi ad ogni missione fallita, con cori da stadio per ogni progresso fatto…le ore passano ed uno dopo l’altro iniziamo a cedere al sonno…tutti tranne uno che continua imperterrito a macinare missioni dopo missioni. Il mattino dopo (verso le 15) ci risvegliamo tutti tranne lui che continua a dormire fino alle 17 credo…la play al suo posto, il soggiorno un disastro, la cucina peggio.
Quando finalmente si sveglia, tronfio e con la sua tipica faccia da schiaffi, arriva in cucina e comunica di aver finito il gioco, l’unico dannato gioco che aveva...

Mostra il commento completo

Credo che una delle migliori nottate sia stata al tempo del liceo: un amico aveva una casa in montagna, siamo saliti in 3 per una settimana di vacanza con dietro il primo, mitico, Driver, una PS ed una scorta agghiacciante di budini cameo e wurster; la sera, dopo una certa dose di alcool, si inizia a giocare e una missione passa dopo l’altra…drink, budini e wurster si susseguono senza un ordine preciso e il gioco va, va e va, con l’alternarsi tra noi ad ogni missione fallita, con cori da stadio per ogni progresso fatto…le ore passano ed uno dopo l’altro iniziamo a cedere al sonno…tutti tranne uno che continua imperterrito a macinare missioni dopo missioni. Il mattino dopo (verso le 15) ci risvegliamo tutti tranne lui che continua a dormire fino alle 17 credo…la play al suo posto, il soggiorno un disastro, la cucina peggio.
Quando finalmente si sveglia, tronfio e con la sua tipica faccia da schiaffi, arriva in cucina e comunica di aver finito il gioco, l’unico dannato gioco che avevamo a disposizione per una settimana di vacanza. Caricone obbligatorio.

Questa per me è la perfetta Night 4 The Players: buoni amici, una PS e un (meglio 3 o 4) gran bel gioco.

LOADING… PLEASE WAIT…

Le attese… Il primo giorno di scuola, il primo esame, il primo appuntamento, la prima delusione, il primo colloquio di lavoro…

Ogni esordio ha in sé uno START, che sia davanti ad una porta, ad una scrivania o semplicemente pad alla mano, ogni INIZIO ha il suo bel carico di incognite, come salti in un buio adrenalinico…

28.11.2013: LOADING COMPLETE!

PRESS START TO PLAY

La notte perfetta del giocatore è sempre quella che si deve ancora giocare…

c’era da aspettarselo, o roma o milano, non poteva essere altro. in ogni caso per questa volta non me la prendero’ piu’ di tanto, per quella data saro’ gia’ in america quindi non sarei potuto venire

beh, semplice, quando ho iniziato l’appena acquistato Little Big Planet con la mia ragazza d’allora per non staccarci prima dei titoli di coda. 🙂

La mia night perfetta la ricordo benissimo. Sabato sera, i miei genitori in vacanza, ordino pizza e birra, accanto a me un pacchetto di sigarette a tenermi compagnia. Fino all’alba a giocare al multyplayer di killzone 2 con i miei amici :D. Spero che il tutto si ripeta con il nuovo KZ:SF!!!

Agosto 1999.

La mia prima nottata da videogiocatore.
Crash Bandicoot Warped è in fase di caricamento su di un vecchio televisore tubo catodico.
I pollici sono prontissimi.
I miei sono fuori Roma.
Mia sorella è già KO nel letto.
E’la serata perfetta.
Missione: prendere ogni singola gemma e portare finalmente a compimento quel capolavoro di gioco.

Fu la mia prima nottata da videogiocatore.
La prima di una lunghissima serie.
Da quel momento il completamento al 100% è diventato un motivo in più per superare i miei limiti e, nonostante le occhiaie, devo ringraziare sopratutto voi se continuo a superarmi.

P.s.: ovviamente la serata finì ai primi raggi di sole verticali, con un bel pranzo. 😀

mastrosperlonga 20 novembre, 2013 @ 13:39
9

Dalla metà degli anni 90′, quando l’interazione sociale delle gaming-station si spostò dalle chiassose sale giochi ai nostri salotti, con SONY PlayStation le mie Nights 4 The Players si sono susseguite con costanza spasmodica!
Che si trattassero di serate in solitaria, concentrato a superare quell’ostacolo che per interi giorni non riuscivo a valicare nel mio action-adventure preferito, o serate a tema picchiaduro con i migliori amici pronti ad infuocare i Dualshock per poi passare a serrati testa a testa con le nostre auto preferite in GT, l’intento era sempre quello di organizzare momenti di svago e divertimento con la nostra console preferita, che riusciva sempre a riconciliarci ed alleggerire lo stress della giornata.
La mia Night 4 The Players è la notte che mi porta a vivere una “seconda vita” libera dai limiti culturali che frenano la nostra libertà di pensiero, la rottura degli schemi che ci aiuta a crescere consapevoli di non avere limiti e che siamo noi stessi ad imporceli...

Mostra il commento completo

Dalla metà degli anni 90′, quando l’interazione sociale delle gaming-station si spostò dalle chiassose sale giochi ai nostri salotti, con SONY PlayStation le mie Nights 4 The Players si sono susseguite con costanza spasmodica!
Che si trattassero di serate in solitaria, concentrato a superare quell’ostacolo che per interi giorni non riuscivo a valicare nel mio action-adventure preferito, o serate a tema picchiaduro con i migliori amici pronti ad infuocare i Dualshock per poi passare a serrati testa a testa con le nostre auto preferite in GT, l’intento era sempre quello di organizzare momenti di svago e divertimento con la nostra console preferita, che riusciva sempre a riconciliarci ed alleggerire lo stress della giornata.
La mia Night 4 The Players è la notte che mi porta a vivere una “seconda vita” libera dai limiti culturali che frenano la nostra libertà di pensiero, la rottura degli schemi che ci aiuta a crescere consapevoli di non avere limiti e che siamo noi stessi ad imporceli. La PlayStation è la chiave dell’immaginazione di un’umanità evoluta, donataci come arte e come esperienza di libera creatività….

Che commenti poetici. 😀

11

Accidenti, mai una volta che si facesse qualcosa a Brescia ;P Ma perchè non fare altri mini eventi per il lancio della PS4 in altre città?
Sarebbe una bella cosa, soprattutto perchè passerebbe alla storia come uno dei migliori lanci di sempre.

Di serate “Night for the Players” ne ho avute tante, da solo, in dolce compagnia o con una irruenta mandria di amici, ma quella che ricordo con maggiore tenerezza si è svolta tanti anni fa, quando ancora la Playstation, che poi mi avrebbe accompagnato in tutte le sue evoluzioni fino ad oggi, ancora non esisteva, con una delle più belle avventure grafiche di sempre: Monkey Island.

Erano i tempi in cui non si trovavano ancora le soluzioni e ogni piccolo progresso doveva essere guadagnato sul campo, con tenaci tentativi e improbabili combinazioni di oggetti, dialoghi e locazioni (spesso con geniali accensioni di lampadine a qualsiasi ora del giorno e della notte, con relativa corsa al computer per provare se avessero funzionato).

Non ricordo quanti mesi ho impiegato, ma ormai ero parte di quel mondo, conoscevo ogni possibile insulto piratesco e la sua relativa contro risposta. Avevo salvato il governatore Marley dal terribile pirata fantasma LeChuck e, senza assolutamente accorgermene,...

Mostra il commento completo

Di serate “Night for the Players” ne ho avute tante, da solo, in dolce compagnia o con una irruenta mandria di amici, ma quella che ricordo con maggiore tenerezza si è svolta tanti anni fa, quando ancora la Playstation, che poi mi avrebbe accompagnato in tutte le sue evoluzioni fino ad oggi, ancora non esisteva, con una delle più belle avventure grafiche di sempre: Monkey Island.

Erano i tempi in cui non si trovavano ancora le soluzioni e ogni piccolo progresso doveva essere guadagnato sul campo, con tenaci tentativi e improbabili combinazioni di oggetti, dialoghi e locazioni (spesso con geniali accensioni di lampadine a qualsiasi ora del giorno e della notte, con relativa corsa al computer per provare se avessero funzionato).

Non ricordo quanti mesi ho impiegato, ma ormai ero parte di quel mondo, conoscevo ogni possibile insulto piratesco e la sua relativa contro risposta. Avevo salvato il governatore Marley dal terribile pirata fantasma LeChuck e, senza assolutamente accorgermene, si erano fatte le 3 del mattino!

A quei tempi non mi ero ancora votato agli eccessi dell’adolescenza. Alle undici, massimo mezzanotte salutavo i coraggiosi soldati di Cannon Fodder, parcheggiavo la mia astronave Cobra MK3 nell’hangar, chiudevo a chiave la Ferrari di Outrun e andavo a nanna.Ma quella notte il tempo è volato senza che me ne accorgessi, mescolando gli ingredienti dello spray antifantasma, cercando di convincere i cannibali dell’isola della scimmia a non mangiarmi e cercando la nave fantasma tra i labirinti della testa di scimmia.

E alla fine, dopo essermi goduto ogni minuto delle celebrazioni finali e dei crediti, con una lacrimuccia trattenuta a stento per essere arrivato all’epilogo, una scritta lampeggiante è apparsa all’improvviso sullo schermo nero:

SPEGNI IL COMPUTER E VAI A DORMIRE!

Ho riso stupidamente per così tanto tempo di fronte a quella scritta che, a ripensarci ora, probabilmente ci sarò stato almeno 10 minuti. Quasi come se alla LucasArts avessero saputo che avremmo tutti tirato fino al...

Mostra il commento completo

A quei tempi non mi ero ancora votato agli eccessi dell’adolescenza. Alle undici, massimo mezzanotte salutavo i coraggiosi soldati di Cannon Fodder, parcheggiavo la mia astronave Cobra MK3 nell’hangar, chiudevo a chiave la Ferrari di Outrun e andavo a nanna.Ma quella notte il tempo è volato senza che me ne accorgessi, mescolando gli ingredienti dello spray antifantasma, cercando di convincere i cannibali dell’isola della scimmia a non mangiarmi e cercando la nave fantasma tra i labirinti della testa di scimmia.

E alla fine, dopo essermi goduto ogni minuto delle celebrazioni finali e dei crediti, con una lacrimuccia trattenuta a stento per essere arrivato all’epilogo, una scritta lampeggiante è apparsa all’improvviso sullo schermo nero:

SPEGNI IL COMPUTER E VAI A DORMIRE!

Ho riso stupidamente per così tanto tempo di fronte a quella scritta che, a ripensarci ora, probabilmente ci sarò stato almeno 10 minuti. Quasi come se alla LucasArts avessero saputo che avremmo tutti tirato fino al mattino per finire l’avventura.

Sono andato a dormire con un sorriso che andava da un orecchio all’altro.

Ecco, quella è stata la mia notte magica. Ce ne sono state altre in seguito naturalmente, ma quella è stata la prima, ed è quella che ancora oggi, a distanza di oltre vent’anni, ancora mi emoziona. 🙂

P.S. chiedo scusa per l’estrema lunghezza del post, ho cercato di contenere quanto più possibile il muro di parole ma sono emozioni che, quando ritornano alla mente, non si possono contenere. 😉

La notte magica:
notte di capodanno tra il 31 dicembre 2007 e il 1 gennaio 2008
Mio figlio da quando è nato non dormiva più di 1 ora di fila senza svegliarsi.
L’abbiamo messo a letto alle 21.30 e mia moglie e crollata alle 22.
Io ho acceso la PS3 e ho giocato ininterrottamente dalle 22 alle 3 di notte.
Mio figlio si è fatto 12 ore di fila per la prima volta e da quel giorno ha iniziato a non svegliarsi più.
Che dire se non che è stata sicuramente una MAGIC NIGHT 4 PLAYERS!!
🙂

La mia storia risale al 1999 era il giorno del mio compleanno quando mio cugino mi regala un gioco della PS ONE che all’epoca non conoscevo, lessi il titolo si chiamava Metal Gear Solid, dopo la festicciola mio cugino rimase a dormire da me e stesso quella sera decidemmo di provare il gioco che lui stesso mi aveva regalato, iniziammo a giocare le ore passarono in un modo assurdo tant’è che stesso quella notte portammo a termine il primo cd e mentre stavamo per inserire il secondo cd, venne mia mamma tutta infuriata che ci disse spegnere perché erano le 05:00. Ecco questa è stata la mia prima Night 4 Player

La Playstation mi ha accompagnato fin da quando avevo 5 anni circa.

Le mie ”nights 4 me”, le nights 4 the player cominciarono con quel simpatico bandicoot che tutti ormai ricordiamo come Crash: mi fu regalato dopo che guarii da una malattia molto rara insieme alla ps1. Estasi.
Dopo quelle ce ne sono state mille altre ancora: dalle lacrime versate su Spira di FFX all’indimenticabile ”Snake, what’s going on? Snake? SNAAAAAAAAKE!” per ogni game over di Metal Gear, dalla prima patente presa a Gran Turismo all’essere il primo della Blacklist, da Sir Daniel Fortesque all’ Headshot a 1,194 m di distanza su BF3….e adesso, dal primo platino al #29, preso proprio stasera.

Son cresciuto con le vostre notti, sono parte di me e non ho intenzione di rinunciarvi.

Grazie Sony!

Lorenzo

18

Catania mai niente giusto ??? , Le Scimmie non Meritano tutto questo trattamento Giusto ??? voglio delle risposte perchè in Sicilia non c’e mai Niente

Mettete sempre da parte noi Siciliani
Almeno contattate tutti i Gamestop+quelli dentro i Centri Commerciali in TUTTA ITALIA
ed facete il Midnight Release
visto che CentroSicilia(centroCommerciale) stanno facendo il Midnight Release sto parlando di Euronics

Non e’ una questione di mettere da parte i siciliani twinspectre. Purtroppo per motivi di praticita’ e organizzazione, la citta’ selezionata e’ Roma per questo specifico evento.

Si privilegiano le grandi citta’ solitamente per una questione pratica ma lungi da associare la scelta con forme di discriminazione.

19

@locksoft:
complimenti, bellissimo post. 🙂

20

Che dire. Giocavamo a PES con un mio caro amico. Giocavamo insieme contro il computer la coppa del mondo usando il Marocco. Passiamo agli ottavi e sono già le 3 del mattino. Il nostro avversario è il Brasile e la partita sembrava impossibile. Ci chiudiamo in difesa e giochiamo in contropiede e al 90° su calcio d’angolo segniamo di testa. 1-0 è tante urla di gioia.

L’indomani mattina in ascensore incontriamo colui che mi abita al piano di sopra che ci dice <>….

La mia migliore nottata alla PlayStation è stata qualche mesetto fa a call of duty Black ops 2 con mio cugino .
I miei genitori dovettero spostarsi per 2 giorni a Milano così la prima sera chiamai mio Cugino e gli chiesi se poteva venire a casa da me per una “partitina alla play” beh quella partitina si trasformò in una nottata fantastica..
Arrivato a casa mia ci organizammo benissimo avevamo tutto l’occorrente poltrone,patatine,pop corn, coca cola e qualche dolcetto…. 🙂
Iniziammo a giocare facemmo partite bellissime e ci divertimmo moltissimo anche se su susseguivano momenti di sclero (è pur sempre cod XD) le ore passavano arrivarono le 3 di notte e ancora eravamo pieni di energia 🙂 ho ottenuto addirittura la nuclear 😉 colpo di fortuna per mio cugino:-) . Arrivate le sette di mattina ci addormentammo al risveglio non facemmo altro che parlare di quella nottata è stata davvero indimenticabile questo anche perché non l’ho passata sola ma insieme a mio cugino, perchè secondo me il ...

Mostra il commento completo

La mia migliore nottata alla PlayStation è stata qualche mesetto fa a call of duty Black ops 2 con mio cugino .
I miei genitori dovettero spostarsi per 2 giorni a Milano così la prima sera chiamai mio Cugino e gli chiesi se poteva venire a casa da me per una “partitina alla play” beh quella partitina si trasformò in una nottata fantastica..
Arrivato a casa mia ci organizammo benissimo avevamo tutto l’occorrente poltrone,patatine,pop corn, coca cola e qualche dolcetto…. 🙂
Iniziammo a giocare facemmo partite bellissime e ci divertimmo moltissimo anche se su susseguivano momenti di sclero (è pur sempre cod XD) le ore passavano arrivarono le 3 di notte e ancora eravamo pieni di energia 🙂 ho ottenuto addirittura la nuclear 😉 colpo di fortuna per mio cugino:-) . Arrivate le sette di mattina ci addormentammo al risveglio non facemmo altro che parlare di quella nottata è stata davvero indimenticabile questo anche perché non l’ho passata sola ma insieme a mio cugino, perchè secondo me il bello della PlayStation non è solo giocare ma passare questi bellissimi momenti con i veri amici 🙂 questa è la mia nottata perfetta 🙂

22

che fissa. nottata da Player raccontata su Facebook.

La mia “Night 4 Players”?beh …credo sia stata qualche anno fa,una festa di compleanno memorabile,quando ormai mancava poco alle undici,Modern Warfare 3 ci aveva parecchio scocciato e così decidiamo di cambiare gioco,indovinate cosa trovo?il mio primo gioco su PS3(in ritardo l’ho presa),che mi ha accompagnato per davvero tanti anni,un capolavoro: Resistance 2.
Iniziamo a giocare a turni la storia(il multiplayer non ci interessava),appassionati da Nathan Drake e le sue missioni in solitario,la verità sul dottore… e cosa succede?finita,verso le tre di notte avevo accidentalmente fatto guadagnare a Sony qualcosa come…quanto fa 5X3?ah sì,15 giochi,tutta la trilogia nel giro di un mese era stata comprata e finita da tutti i miei amic!e il multiplayer?beh il 2 ci ha colpiti molto,tanto da far spaccare la PlayStation ad un mio amico(surriscaldamento elevato dovuto a 10 ora di seguito sulla Play) e adesso…cosa facciamo?Ovviamente God of War:Ascension!Non saremo così “giocosi” quanto una vol...

Mostra il commento completo

La mia “Night 4 Players”?beh …credo sia stata qualche anno fa,una festa di compleanno memorabile,quando ormai mancava poco alle undici,Modern Warfare 3 ci aveva parecchio scocciato e così decidiamo di cambiare gioco,indovinate cosa trovo?il mio primo gioco su PS3(in ritardo l’ho presa),che mi ha accompagnato per davvero tanti anni,un capolavoro: Resistance 2.
Iniziamo a giocare a turni la storia(il multiplayer non ci interessava),appassionati da Nathan Drake e le sue missioni in solitario,la verità sul dottore… e cosa succede?finita,verso le tre di notte avevo accidentalmente fatto guadagnare a Sony qualcosa come…quanto fa 5X3?ah sì,15 giochi,tutta la trilogia nel giro di un mese era stata comprata e finita da tutti i miei amic!e il multiplayer?beh il 2 ci ha colpiti molto,tanto da far spaccare la PlayStation ad un mio amico(surriscaldamento elevato dovuto a 10 ora di seguito sulla Play) e adesso…cosa facciamo?Ovviamente God of War:Ascension!Non saremo così “giocosi” quanto una volta,ma di certo cerchiamo di squartarci almeno una volta alla settimana,continuando quella mitica Notte ancora adesso…

@locksoft:
mi hai fatto venire le lacrime 🙂

e mi hai fatto ricordare la miglior notte passata di gioco passata con il terrore di silent hill, con una pioggia incessante e la nebbia che pareva entrare anche dentro casa.
io e la mia ragazza sotto le coperte stretti stretti cercando di risolvere gli enigmi e urlando alle prime vocine dei bambini fantasmi.
più la paura saliva e più volevamo fermarci e spegnere tutto, ma non ne potevamo fare a meno e così abbiamo continuato per un weekend intero notte e giorno fino ad arrivare ad uno dei tanti finali previsti…fu una magnifica notte, e per la cronaca quella ragazza poi l’ho sposata 🙂

Bè personalmente di nottate passate a giocare da solo,ma anche insieme ad amici,ne avrei tantissime da raccontare,però una in particolare mi viene in mente,perchè è stata una nottata folle fatta in condizioni
estreme.Mi ricordo che il gioco era Metal Gear Solid 4 Guns of Patriots ,e ricordo altrettanto bene che ero tornato da un intensa sessione di lavoro che si era prolungata fino a mezzanotte,insomma torno a casa distrutto e con la consapevolezza che il giorno dopo,sempre per lavoro,mi sarei dovuto alzare alle 6 del mattino….insomma vi lascio immaginare come sia andata!la mia follia e la passione per la playstation e quel gioco in particolare mi portarono a giocare tutta la notte a quel gioco e alle sei in punto ad essere al mio posto di lavoro nuovamente…poi per recuperare ho dovuto dormire due giorni di fila ahahahaha però che soddisfazione!!alla fine per me le notti perfette passate a giocare alla play sono quelle un pò folli che la tanta passione ti porta a fare 😉

Gli utenti Plus devono scriverla qui?

Si Fibroga88 🙂

27

è prender in mano il primo joypad a 3 anni, chiedere un regalo anticipato ai nonni per comprare la prima playstation..giocare al ” demo one ” fino all’esaurimento, riducendo la demo di crash bandicoot e kurushi ad un colabrodo. Impararsi a memoria la soundtrack di fifa 98 e cambiare l’ingresso del controller in Metal Gear Solid per battere Psycho Mantis . Alzarsi un ora prima la mattina per sconfiggere quel boss in Final Fantasy 8. Aspettare con ansia il monolite nero per poi guidare una ferrari a ritmo di Billy Jean in GTA Vice City. Vedere una lacrima scendere al finale di Final Fantasy X.
Completare al 100% Jack and Daxter e creare vere e proprie fazioni tra chi preferisce PES a FIFA. Poi arriva lei, ancora più nera e letale. Niente più dischi da cambiare o 15 blocchi di memory card con la quale combattere. Ma con lo stesso calore che ci accompagna da Medievil fino a The last of us.
Io sono pronto alle notti insonni, ora attendo il quarto monolite a dar il via alle danze.
Sarà l&...

Mostra il commento completo

è prender in mano il primo joypad a 3 anni, chiedere un regalo anticipato ai nonni per comprare la prima playstation..giocare al ” demo one ” fino all’esaurimento, riducendo la demo di crash bandicoot e kurushi ad un colabrodo. Impararsi a memoria la soundtrack di fifa 98 e cambiare l’ingresso del controller in Metal Gear Solid per battere Psycho Mantis . Alzarsi un ora prima la mattina per sconfiggere quel boss in Final Fantasy 8. Aspettare con ansia il monolite nero per poi guidare una ferrari a ritmo di Billy Jean in GTA Vice City. Vedere una lacrima scendere al finale di Final Fantasy X.
Completare al 100% Jack and Daxter e creare vere e proprie fazioni tra chi preferisce PES a FIFA. Poi arriva lei, ancora più nera e letale. Niente più dischi da cambiare o 15 blocchi di memory card con la quale combattere. Ma con lo stesso calore che ci accompagna da Medievil fino a The last of us.
Io sono pronto alle notti insonni, ora attendo il quarto monolite a dar il via alle danze.
Sarà l’ennesima e soddisfacente #anight4theplayers

28

La night 4 the players perfetta? Quando aveva nevicato un sacco a Roma.. Cavolo mi ricordo come se fosse ieri.. Era un venerdì sera.. tutto in tilt per via della tanta neve, molto traffico, delirio, funzionava bene solo la metro. Finito di lavorare sono arrivato a casa tardissimo, la cena con gli amici era saltata ed era impossibile uscire di casa… ma.. pronta a tenermi compagnia e a tirarmi su di morale c’era lei.. PlayStation 3!! è stata una nottata incredibile e molto molto lunga, ma è passata veloce! Ho fatto di tutto e di più, dal collezionare tutte le piume in assassin’s creed 2 e quasi tutte le bandiere in assassin’s creed brotherhood, all’ ammazzarmi di gioco on line. Fantastico. La mattina seguente mi sono fatto una bella passeggiata sulla neve tutto gasato e assonnato. Grande. Memorabile!! 🙂

29

Le Playstation, partendo dalla mitica PSX e passando per le PS2 ‘fat’ e PS2 ‘slim’, finendo con le PS3 ‘slim’ 120 GB e 320 GB, sono state le mie compagne di viaggio preferite per lunghi anni e continuano attualmente ad esserlo. Di “Night 4 Players” ne ho davvero trascorse moltissime e indimenticabili nei vari anni di Playstation, sceglierne una in particolare non è semplice. Posso dire di aver iniziato per la prima volta a giocare in modo intensivo con la PSX nel lontano ‘96, la ‘grigiona’ si dimostrò all’altezza della situazione, gli allora game in formato cd-rom erano una novità assoluta, il tempo libero non era molto e stavo sveglio di notte pur di alimentare la mia passione, partiva così l’esperienza sulla PSX con Resident Evil Director’s Cut che ha terrorizzato le mie nottate, per poi passare al ‘GT Granturismo’, Tomb Raider che mi coinvolsero al punto tale che trascorsi mesi di “Night Players” (spesso fino all’alba) in rigoroso silenzio e senza nessuno accanto, illuminato solo...

Mostra il commento completo

Le Playstation, partendo dalla mitica PSX e passando per le PS2 ‘fat’ e PS2 ‘slim’, finendo con le PS3 ‘slim’ 120 GB e 320 GB, sono state le mie compagne di viaggio preferite per lunghi anni e continuano attualmente ad esserlo. Di “Night 4 Players” ne ho davvero trascorse moltissime e indimenticabili nei vari anni di Playstation, sceglierne una in particolare non è semplice. Posso dire di aver iniziato per la prima volta a giocare in modo intensivo con la PSX nel lontano ‘96, la ‘grigiona’ si dimostrò all’altezza della situazione, gli allora game in formato cd-rom erano una novità assoluta, il tempo libero non era molto e stavo sveglio di notte pur di alimentare la mia passione, partiva così l’esperienza sulla PSX con Resident Evil Director’s Cut che ha terrorizzato le mie nottate, per poi passare al ‘GT Granturismo’, Tomb Raider che mi coinvolsero al punto tale che trascorsi mesi di “Night Players” (spesso fino all’alba) in rigoroso silenzio e senza nessuno accanto, illuminato solo dal bagliore intermittente dell’allora 32” Black Trinitron catodico, ci volle impegno, dedizione e passione ma, alla fine, quei personaggi digitali dal cuore grande mi ripagarono di tutto il sonno perso.

#Anight4theplayers
Io mi ricordo ancora quel natale del 2001, mi svegliai prestissimo e cercai di prendere la carrozzina che era lontana 1m, ero così emozionato perché pensavo di sapere cosa avrei ricevuto come regalo di Natale, vidi quella scatola e la raccolsi con difficoltà però non importava in quel momento solo pensavo “sarà la playstation?” E.. siii era la psx ero così emozionato che mi ero dimenticato che dovevo far riposare i monconi, andai subito a prendere le protesi e collegai la psx!! E non riuscivo a smettere di giocare crash bandicoot e così cominciò la mia vita gamer, poi dopo 2 anni comprai la ps2 nel 2007 volevo comprare la ps3 ma non riuscì mai a comprarla adesso non mi sfuggirà più nessun’altra console della Sony ho già provato la ps4 al games week di Milano e siccome io non ho le mani ho provato il nuovo dual shock 4 mamma mia se non è comodo. Il mio #Anight4theplayers perfetto sarebbe andare con tutti i gamer fare il countdown e urlare con tanta gioia “E ...

Mostra il commento completo

#Anight4theplayers
Io mi ricordo ancora quel natale del 2001, mi svegliai prestissimo e cercai di prendere la carrozzina che era lontana 1m, ero così emozionato perché pensavo di sapere cosa avrei ricevuto come regalo di Natale, vidi quella scatola e la raccolsi con difficoltà però non importava in quel momento solo pensavo “sarà la playstation?” E.. siii era la psx ero così emozionato che mi ero dimenticato che dovevo far riposare i monconi, andai subito a prendere le protesi e collegai la psx!! E non riuscivo a smettere di giocare crash bandicoot e così cominciò la mia vita gamer, poi dopo 2 anni comprai la ps2 nel 2007 volevo comprare la ps3 ma non riuscì mai a comprarla adesso non mi sfuggirà più nessun’altra console della Sony ho già provato la ps4 al games week di Milano e siccome io non ho le mani ho provato il nuovo dual shock 4 mamma mia se non è comodo. Il mio #Anight4theplayers perfetto sarebbe andare con tutti i gamer fare il countdown e urlare con tanta gioia “E arrivata la PS4” prenderla subito tra le mie mani e godere di una bellissima serata con la mia ps4, quella per me sarebbe la miglior serata una serata degna di chiamarsi #Anight4theplayers

Scusate ma io non ho capito possono partecipare tutti o solo i possessori di ps+?

Qui sul Blog, solamente coloro che posseggono un abbonamento al servizio PS Plus.

32

La mia Night 4 The Players perfetta fu quella che, 13 anni fa, passai insieme al mio papà, guardandolo e aiutandolo a giocare a Resident Evil 3. Adoravo guardarlo cimentarsi con quei giochi che io, a causa della mia età (avevo 9 anni), non riuscivo ancora ad affrontare per conto mio senza avere l’impulso di spegnere la Play per la paura.
Giocammo tutta la notte e riuscimmo, in un alternarsi di divertimento e terrore, a portare a termine l’avventura, anche se la gioia durò solamente quei pochi minuti che ci separavano dal letto e dal meritato riposo.
Inutile dire che il mio, di meritato riposo, fu tormentato da incubi popolati da un cattivissimo Nemesis! Ma ne valse davvero la pena, in quanto anche grazie a Sony e alla sua PlayStation custodisco tanti ricordi del mio papà, e dei momenti che abbiamo passato a giocare insieme, che non dimenticherò mai 🙂

La notte perfetta?!
Beh… Tante vissute, giochi epici… Sin dalla PS1! Passione condivisa tanto con i fratelli!
Ma ora sono sposato da poco più di due mesi, e a giugno avremo il nostro primo bambino…
La notte perfetta sarà quella in cui potrò trasmettere la mia passione e giocare insieme a mio figlio… Facendoci sgridare dalla mamma!!!
😉

Immagini di sere passate con amici a giocare con Fifa 97, kula world, bloody roar 3 e parasict eve, invadono i miei ricordi. Notti di paura passate all’ombra di silent hill e obscure si avvicinano. Crepuscoli visti giocando a street Fighter e dead Island mi infuriano gli occhi, nel mentre scopro di trovarmi fra tante persone che come me hanno la mia stessa passione, l’amicizia, un’amicizia che Sony ha portato avanti per anni.
Ancora con lei !
E ancora con il primo amico Marco!

35

#Anight4theplayers o meglio dire alife4player! Una vita passata con amici a giocare 🙂 nottate fantastiche passate in allegria!! Novembre 2013, buon vino, 2 amici per la pelle, amatissima ps3 e siren blood course! Fino alle prime luci dell’alba 😀 grazie Sony, anni e anni con te! Passato presente e futuro, playstation con noi

strife_cloud_88 25 novembre, 2013 @ 15:50
36

Le serate di gioco con playstation, le più belle in assoluto.
Tra i tanti ricordi , i primi approcci con la PsOne con Crash e Spyro , le serate passate con Final Fantasy VII, VIII e IX, soprattutto il VII con il Joystick in una mano e il vocabolario nell’altro.
La Ps2 da un Champions League con Pes a uno Steel Fist Tournament Con Tekken con gli amichi con contorno di pizza e stuzzichini e alle lunghe serate in solitaria o in compagnia tra gli indimenticabili combattimenti di Devil May Cry, God Of War e Onimusha o le incredibili avventure di Ratchet & Clank e di Jak and Daxter o le interminabili ore passate con Kingdom Hearts I e II, Final Fantasy X e XII, Persona 3 e 4, Rogue Galaxy, Shadow Hearts e tanto altro ancora.
Ed infine Ps3 che mi ha regalo serate in compagnia lunghe fino al mattino con Uncharted , Heavy Rain e The Last of Us; notti di tensione con Dead Space e Siren Blood Curse; notti di sessioni online con Battlefield, Resistance e Dark Souls.
Queste sono le mie serate…fi...

Mostra il commento completo

Le serate di gioco con playstation, le più belle in assoluto.
Tra i tanti ricordi , i primi approcci con la PsOne con Crash e Spyro , le serate passate con Final Fantasy VII, VIII e IX, soprattutto il VII con il Joystick in una mano e il vocabolario nell’altro.
La Ps2 da un Champions League con Pes a uno Steel Fist Tournament Con Tekken con gli amichi con contorno di pizza e stuzzichini e alle lunghe serate in solitaria o in compagnia tra gli indimenticabili combattimenti di Devil May Cry, God Of War e Onimusha o le incredibili avventure di Ratchet & Clank e di Jak and Daxter o le interminabili ore passate con Kingdom Hearts I e II, Final Fantasy X e XII, Persona 3 e 4, Rogue Galaxy, Shadow Hearts e tanto altro ancora.
Ed infine Ps3 che mi ha regalo serate in compagnia lunghe fino al mattino con Uncharted , Heavy Rain e The Last of Us; notti di tensione con Dead Space e Siren Blood Curse; notti di sessioni online con Battlefield, Resistance e Dark Souls.
Queste sono le mie serate…finora, tutto il resto deve ancora venire.
UNA CONSOLE PER SEMPRE, PLAYSTATION!!!

37

Una notte per i giocatori.

È quella passata per caso con persone con cui pensavo di non avere nulla in comune. In una festa che stava per morire, senti il nome di quei due personaggi che hanno accompagnato un importante periodo della tua vita, rimani intrappolato nel vortice dei ricordi, ed ecco che inizi a chiaccherare su quale sia stato il momento più bello del titolo, il gioco più bello della generazione, la vittoria più esaltante e la sconfitta più cocente. Amicizie nate per caso fra persone unite da una passione in comune. Quella sera vinsi il torneo del pugno di ferro, arrivai secondo in una gara per salvare il pianeta da un alieno fissato con le corse sui kart, la mia squadra vinse il titolo europeo e feci la differenza in una guerra che sembrava persa in partenza.

Il senso del termine dovrebbe essere proprio questo. Una notte per i giocatori, per farli riunire, far condividere loro un momento magico, far nascere nuove amicizie all’insegna di un evento forse non memorabile pe...

Mostra il commento completo

Una notte per i giocatori.

È quella passata per caso con persone con cui pensavo di non avere nulla in comune. In una festa che stava per morire, senti il nome di quei due personaggi che hanno accompagnato un importante periodo della tua vita, rimani intrappolato nel vortice dei ricordi, ed ecco che inizi a chiaccherare su quale sia stato il momento più bello del titolo, il gioco più bello della generazione, la vittoria più esaltante e la sconfitta più cocente. Amicizie nate per caso fra persone unite da una passione in comune. Quella sera vinsi il torneo del pugno di ferro, arrivai secondo in una gara per salvare il pianeta da un alieno fissato con le corse sui kart, la mia squadra vinse il titolo europeo e feci la differenza in una guerra che sembrava persa in partenza.

Il senso del termine dovrebbe essere proprio questo. Una notte per i giocatori, per farli riunire, far condividere loro un momento magico, far nascere nuove amicizie all’insegna di un evento forse non memorabile per il mondo, ma di certo per loro.

mastrosperlonga 25 novembre, 2013 @ 18:33
38

Grazie infinite a tutto lo staff PlayStation Italia per avermi selezionato. Se sono riuscito ad esprimere un concetto che vi ha in qualche modo reso felici, dovete innanzitutto ringraziare voi stessi per l’ottimo lavoro che svolgete; riuscite sempre a meravigliarmi con le fantastiche iniziative che promuovete e la massima disponibilità per noi appassionati del mondo PS! Complimenti ancora, a rincontrarci in “A Night 4 The Players” in Rome!!!!

Grazie mille ragazzi, ci vediamo tra qualche giorno. 🙂

@CreadaV: sono venute anche a me mentre scrivevo. Ma pure tu mi hai fatto ricordare il primo Silent Hill sulla prima PS. Accidenti a quella nebbia! 🙂

40

Bravi a tutti, ma @locksoft è stato di un gradino superiore.

Mi ha fatto ricordare i miei ritagli dalle riviste playstation 1 per avere qualche dritta su Final Fantasy 7, o le voci di corridoio (di cui tante solo leggende metropolitane) per qualche trucco.
In quell’epoca i passi avanti nei videogiochi te li dovevi davvero sudare.
E poi adoro Tim Shafer e Ron Gilbert, i papà di Monkey Island (ad oggi uno dei più bèi videogiochi di sempre).

41

Grazie a tutti!
Non vedo l’ora di prendere parte a questa Night 4 the players che prevedo “affollata”!!

(sono d’accordo @Investigaelfo! Un plauso a @locksoft per il tuffo nel passato :”) )

42

Volevo saper se durante l’evento sarà possibile acquistare la console…

Grazie

mastrosperlonga 26 novembre, 2013 @ 14:44
43

Mail di conferma partecipazione inviata!!!! Resto in spasmodica attesa….

FullMetalBlade 26 novembre, 2013 @ 17:06
44

Esco un attimo dal topic principale del post, perchè vorrei sapere se gli eventi organizzati dalla catena Euronics in giro per l’Italia sono in qualche modo appoggiati e sponsorizzati da Sony, o se sono organizzati “privatamente” da questa catena 🙂

45

mail di conferma partecipazione inviata anche io! aspetto una vostra risposta! 😀

Vi avevo già scritto il giorno stesso della pubblicazione dei nomi ma non ho ancora ricevuto alcuna conferma.
Provo a mandar i un’altra email. 🙂

Light_Soldier93 28 novembre, 2013 @ 22:43
47

Sono appena tornato dall’evento Sony a castel Sant’Angelo. Che dire? Un mucchio di cose.

Ogni mezz’ora viene proiettato con una particolare tecnica 3D, uno show di 5 minuti sulla facciata del castello (che ho ripreso in video) che è risultato veramente suggestivo. Il resto? Non c’è un resto.

Tutti voi saprete che a questa serata è stato dato il nome “A Night 4 the Players”, capite? Per i GIOCATORI. Non è stato così. Il vero evento, quello che andava oltre lo spettacolino, che andava oltre la facciata del castello, quello che si svolgeva all’interno delle mura, era privato.

Solo chi era stato invitato e possedeva un dannato badge, poteva entrare. Tutti gli altri a casa.

Come ho detto il nome della serata suggeriva qualche cosa fatta per i giocatori, invece gli invitati erano: paffuti signori oltre la mezz’età con mogli/mummie e impelliciate. Altri, pochi erano della stampa.

Un evento che definirei classista, certo non una notte per i giocatori.

Anche io sono appena tornato a casa…anzi,in albergo,visto che non sono di roma e, pur di assistere all’evento che si preannunciava spettacolare, ho dovuto passare una notte fuori casa! Per carità, gli effetti 3D erano eccezionali (e penso che difficilmente ne vedrò di più belli nei prossimi anni), ma poi?! Che senso ha organizzare una serata per i giocatori se poi all’evento vero e proprio (che si svolgeva all’interno di Castel S.Angelo) era permesso l’ingresso solo a paffuti signori accompagnati da signore biondo platino impellicciate (confermo pienamente quanto scritto da light_soldier 93) e a ragazze dai tacchi vertiginosi (che,secondo me, non hanno mai visto una console in vita loro) la maggior parte dei quali completamente disinteressati allo show?! In conclusione, W Sony, W PlayStation, ma stasera avete proprio toppato!!!

Un PLAYER deluso…

ho partecipato come accompagnatore di locksoft e posso dire solo una cosa: GRAZIE SONY.

Siete pronti per un altro muro di testo diviso in più post per via del limite massimo di caratteri permessi? 😀
Bene, comincio:

Io me la sono presa comoda e ci ho dormito sopra prima di rispondere. 🙂
Essendo uno dei pochi fortunati che è potuto accedere all’interno del castello devo dire che è stato uno degli eventi più belli a cui ho potuto assistere.
Mi dispiace molto per chi non ha potuto entrare ed, effettivamente, quei pochi minuti di video, per quanto spettacolari, non potevano essere sufficienti per incanalare tutta l’attesa e l’entusiasmo della gente rimasta fuori.
Condivido quindi con tutti ciò che è successo all’interno (tranquilli, non violerò alcun segreto :D):

All’ingresso siamo stati guidati verso una zona in cui alcuni fotografi ritraevano gli invitati, è quindi probabile che le nostre brutte facce (la mia in particolare) possa apparire in qualche articolo ufficiale Sony, spero di non essere la causa di qualche calo di vendita! ;P

Caricamento
Visualizza tutto

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche