Pubblicato il

DUST 514 – Intervista: importante rivoluzione negli sparatutto per console

Ciao!
Ecco un post molto interessante su DUST 514: James Gallagher, Blog Manager SCEE, intervista Brandon Laurino, producer esecutivo di CCP.

Non si è più saputo molto di DUST 514 dalla sua apparizione all’E3 2011: le uniche certezze sono che si tratta di un FPS collegato all’enorme universo fantascientifico di EVE Online, MMO per PC, e che sarà un’esclusiva per PlayStation 3. Quando il team di sviluppatori CCP ha lasciato l’Islanda per recarsi a Londra e raccontare dal suo punto di vista questa nuova aggiunta al popolarissimo universo di EVE, sono uscito dalla presentazione sbalordito dalla portata del progetto: vi dico solo che DUST 514 non è il solito FPS.

Subito dopo ho avuto modo di intervistare Brandon Laurino, producer esecutivo di CCP, per capire perché chi possiede PlayStation 3 dovrebbe davvero entusiasmarsi per il loro nuovo gioco.

DUST515_Screenshot_07

PS.Blog: Grazie a EVE Online, CCP ha già dato vita a una community molto vasta. Perché, allora, volete entrare nel mercato degli FPS per console?

Brandon: EVE Online è un MMO molto ricco, e per questo motivo la percezione generale, nel bene e nel male, è che si tratta di un gioco complicato. In giro si dice che riuscire a padroneggiarlo è un po’ come scalare una montagna. In parte, quindi, Dust 514 è nato per sfatare questo mito: certamente non è facile entrare in un universo complesso come quello di EVE Online e volevamo quindi dare vita a un nuovo gioco più accessibile. E cosa c’è di più accessibile di un FPS, al giorno d’oggi?

Perché avete scelto PlayStation come partner per questa operazione?

Naturalmente perché, in primo luogo, eravamo attratti dalla potenza e dalle caratteristiche di PlayStation 3, ma a convincerci è stata la volontà di Sony di voler collaborare con noi per portare un MMO sul loro sistema. In passato ci sono già stati tentativi di portare dei giochi MMO su console, ma siamo convinti che solo ora siamo in grado di farlo “come si deve”, sfruttando le possibilità offerte da PS3 e PlayStation Network e sviluppando insieme nuove caratteristiche che supportino il nostro progetto.

Qual è la vostra concezione di un MMO realizzato “come si deve”?

Con Dust 514 stiamo creando qualcosa di veramente innovativo: non stiamo realizzando soltanto un MMO per console, stiamo dando vita a un gioco che si integri perfettamente in un altro MMO per una piattaforma completamente diversa, ossia per PC. Inoltre, per la prima volta, stiamo portando il modello di business basato sulle microtransazioni in un FPS per console. Tutto questo, fino a poco tempo fa, sarebbe stato inconcepibile, ma grazie alla collaborazione fra CCP e Sony ci stiamo davvero riuscendo.

DUST515_Screenshot_02

A proposito del collegamento fra DUST 514 ed EVE Online, sarà qualcosa da cui trarranno beneficio soltanto i giocatori di EVE o ne godrà anche chi, per la prima volta, farà il suo debutto in questo universo grazie a DUST 514?

Ci sono vantaggi per entrambe le categorie: ne abbiamo tenuto conto durante la fase di progettazione. I giocatori di EVE Online possono continuare a giocare come prima e i nuovi giocatori di DUST 514 possono giocare a un normale FPS, se questo è ciò che vogliono. Ci sono elementi di coerenza all’interno del gioco, come per esempio la valuta utilizzata, e ci sono modi in cui i giocatori online di EVE possono influenzare gli eventi di DUST 514 e viceversa, senza però sconvolgere il sistema.

Dal momento che abbiamo già un universo come quello di EVE – un server singolo condiviso, in cui tutti i giocatori online di EVE e tutti quelli di DUST 514 si trovano letteralmente nello stesso universo, con una grande varietà di dinamiche e delle interdipendenze all’interno dell’ecosistema del sandbox che abbiamo creato – coloro i quali giocheranno a DUST 514 forniranno contenuti ai giocatori di EVE Online (e viceversa) con la loro semplice presenza e con le loro azioni all’intero del gioco. Per farti un esempio, per un giocatore che sta giocando a DUST 514 le azioni compiute all’interno di EVE possono scatenare eventi che saranno unicamente causati dagli utenti. Allo stesso modo, chi gioca a DUST 514 può innescare eventi che avranno un effetto rilevante anche all’interno di EVE online. Questo comportamento emergente è reso possibile dal livello di interazione che abbiamo raggiunto.

In tal caso, cosa impedisce a un veterano di EVE Online di spazzare via la mia corporazione?

Ci sono alcune regole d’ingaggio che impediscono che accada qualcosa di così drastico senza un avvertimento preventivo e un tempo adeguato per prepararsi a reagire. Inoltre, ci sono oggetti, ottenibili o acquistabili, che ridurranno la possibilità che si verifichino casi simili.

Filosofia del gioco a parte, cosa devono aspettarsi i giocatori da DUST 514 nel momento in cui si troveranno sul campo di battaglia?

Sostanzialmente si tratta di un gioco di combattimento a bordo di veicoli su vasta scala, ma quando poi ci si avvicina alle installazioni e agli avamposti si combatte a livello di fanteria. Il gioco utilizza Unreal Engine 3 e abbiamo incorporato un motore Mega Terra all’interno, che permette di creare livelli immensi con diversi terreni e di gestire con un ampio ventaglio di mezzi, dalle buggy ai carri armati e agli aerei. Normalmente, il giocatore dovrà usare i veicoli per colmare le distanze più lunghe e poi combattere corpo a corpo negli avamposti. Al di là di questo schema base è prevista, però, totale libertà nelle scelte tattiche.

I fan degli FPS troveranno degli elementi familiari, come delle classi, dalla fanteria leggera alle unità armate di armi pesanti, ma non vogliamo mettere troppe etichette perché tutto si basa su un sistema di adattamento ripreso da EVE Online: è possibile dotare il proprio personaggio e il proprio veicolo di qualsiasi arma e di qualsiasi equipaggiamento. Tale sistema ricorda più quello utilizzato dai personaggi nei giochi di ruolo più avanzati: esistono delle classi, ma c’è anche piena libertà di potenziamento.

Come prevedete di espandere DUST 514?

Nell’immediato futuro abbiamo letteralmente migliaia di oggetti ed elementi da inserire nel gioco. Per darti un’idea, si tratta di un conflitto su migliaia di pianeti, quindi non abbiamo una decina di mappe: stiamo parlando di un intero universo di pianeti e di aree. Questa è la scala a cui puntiamo e, pertanto, forti dell’esperienza di EVE Online e ispirandoci anche ai giochi per social network e cellulari, abbiamo messo a punto un flusso di lavoro che ci permette di produrre e aggiungere nuovi contenuti in tempi davvero rapidi. In termini di volume di contenuti, DUST 514 sarà di gran lunga il più grande FPS sul mercato.

Spiegaci come funzionerà la beta.

Proprio come abbiamo fatto per EVE Online, stiamo narrando una storia che comprende tutti gli eventi che accadono nel gioco. Per fornire un po’ di contesto, in EVE Online i giocatori interpretano dei piloti di navi spaziali, mentre in DUST 514 vestono i panni di mercenari che combattono a terra. Sarebbe un po’ strano se, di colpo, con la beta di DUST, una folla di mercenari facesse la sua comparsa nell’universo di EVE, quindi abbiamo fatto in modo che il primo piccolo gruppo di giocatori che avrà accesso alla beta chiusa servirà anche da banco di prova per l’ingresso del nuovo sistema dei mercenari in EVE Online. Quindi, mentre si aiuta a testare il gioco nel mondo reale, si prende parte anche a combattimenti all’interno del mondo di EVE per testare questo nuovo sistema.

Le Private Trials – non le chiamiamo beta, Private Trials in entrambi, il mondo reale e il mondo di EVE – non seguono il solito metodo “on / off”, che consiste nel pubblicare e poi ritirarla per implementare le modifiche suggerite dal comportamento dei giocatori. Qui invece, quando i primi utenti inizieranno a giocare, il sistema dei mercenari verrà definitivamente introdotto in EVE e la storia continuerà senza interruzioni man mano che il sistema si rafforzerà, aggiungendo equipaggiamento per i giocatori di DUST e, infine, permettendo loro di prendere in mano il proprio futuro. Possiamo definirla un’evoluzione tematica.

DUST515_Screenshot_03

Molti potrebbero percepire DUST 514 come una sorta di spin-off di EVE Online. Come risponderesti a queste critiche?

Per noi non è affatto così. L’universo di EVE si compone di tre esperienze: una è la classica attività di EVE Online, ovvero volare nello spazio, mentre la seconda è camminare nelle stazioni spaziali per esplorarle dopo essere scesi dal velivolo. Infine, c’è l’aggiunta costituita da DUST 514, ossia sparare addosso ai nemici. Sono tutte esperienze di gioco di pari valore e autonome, che si possono vivere in maniera indipendente oppure insieme. Solo unendole tutte si può comprendere la vera ricchezza del gioco.

Resterebbe ancora molto di cui parlare, visto che per me si tratta ancora di un territorio in larga parte inesplorato. C’è qualcosa che non abbiamo detto ma che vorresti comunicare ai lettori di PlayStation.Blog?

Spero che i giocatori comprendano che stiamo dando vita a un’esperienza totalmente innovativa su PS3 e sulle console in generale. Si tratta dell’FPS più completo mai realizzato e, inoltre, un MMO basato sul sistema delle microtransazioni è destinato a cambiare per sempre la realtà dei giochi per console. Si tratta di innovazione allo stato puro, ma al centro c’è sempre la scelta dell’utente, che può decidere liberamente come giocare. Si può scegliere un’esperienza di gioco veloce, oppure entrare in profondità nell’universo del gioco. Possono divertirsi sia i giocatori che hanno pochi soldi a disposizione sia quelli che vogliono investire di più. Il punto è che offriremo una gamma di opzioni più ampia di qualsiasi altro gioco per console mai realizzato.

5 Commenti
0 Risposte dell'autore

che figata °L°

2

sembra molto interessante anche non ho ben capito come coesisteranno i due universi,e x quanto riguarda le microtransazioni su console mi piacerebbe sapere di che prezzo si sta parlando x poterci giocare…ma quindi poi si potra creare solo un personaggio e portarlo avanti nel gioco,oppure come in MAG ci saranno possibilita di cambiare fazioni?

davvero molto interessante… forse mio al lancio!

alberto-gmail 11 ottobre, 2011 @ 04:01
4

Se devo essere sincero, come ambientazione, lo trovo abbastanza “anonimo”, ma per il resto, le premesse sono ottime.

Peccato che i MMO non facciano proprio per me: sono giochi che richiedono molto tempo e dedizione, cose che, per vari motivi, non possiedo 🙁

iMtHeLeGeNd_Now 11 ottobre, 2011 @ 16:09
5

Ma non ho capito: bisognerà pagare un abbonamento come EVE per giocare?

Dopo 30 giorni dalla pubblicazione di un post, non sarà più possibile lasciare commenti.

Storico modifiche