Pubblicato alle 5 febbraio

Questa settimana Alien Breed assalta PS3 e PS Vita

Ciao ragazzi,
Bethany Aston, PR & Marketing Assistant di Team17, ci presenta la versione del classico Alien Breed per PlayStation 3 e PlayStation Vita.

Lead image PREVIEW_2

Un saluto a tutti i lettori di PlayStation Blog! Qui a Team17 siamo fieri di annunciare che il nostro classico survival-horror, Alien Breed, sta per tornare su PlayStation 3 e PlayStation Vita.

Alien Breed è in uscita mercoledì 6 febbraio, su PlayStation Store, a 7,99 €, con uno sconto del 20% al lancio per i membri PlayStation Plus! L’anno scorso abbiamo celebrato il ventunesimo anniversario di Alien Breed, portandolo su PlayStation Mobile. Con le versioni PS3 e PS Vita vogliamo introdurre nuove funzioni, come la possibilità di creare squadre con gli altri giocatori su entrambi i sistemi in cross-platform.

C’è anche il multigiocatore cooperativo, online e ah-hoc su PlayStation Vita, e locale e online su PlayStation 3. Abbiamo anche aggiunto il Cross-Platform Continuation Play, permettendo ai giocatori di continuare le loro partite PS3 su PS Vita, e viceversa!

PREVIEW_12013-01-18-111107

Alien Breed è un caro ricordo per molti fan, specialmente in Inghilterra, dove è rimasto in cima alle classifiche di tutti i formati per oltre un anno. Siamo molto fieri delle versioni per console e PC del 2009, ma un remake dell’originale si è rivelato molto più adatto alle piattaforme sulle quali sarebbe apparso.

La giocabilità è invecchiata benissimo e, con un po’ di nuove funzioni e miglioramenti al sistema di controllo, abbiamo un gioco più accessibile, ma che garantisce la stessa sfida di un tempo.

Il primo cambiamento è il più ovvio: il gioco è stato ricreato in Full HD, mentre la grafica originale può essere attivata dalle opzioni. I due dati più frustranti di un remake diretto erano che il giocatore rischiava di perdersi facilmente e di esaurire munizioni e chiavi. Per risolvere il problema abbiamo introdotto una mappa visualizzabile in qualsiasi momento e un negozio sempre accessibile, che consente di rifornirsi ogni volta che è necessario.

2013-01-18-1110202013-01-18-101408

Può sembrare che, così facendo, il gioco diventi troppo facile, ma abbiamo lavorato duramente per bilanciare i livelli e mantenere inalterata la sfida, con una curva di difficoltà ben calibrata.

Ai tempi dell’originale Alien Breed, i joypad e i joystick avevano soltanto un set di tasti direzionali. Questo remake, invece, sfrutta due levette, consentendo al giocatore di camminare in una direzione, sparando in un’altra. Questo cambiamento ha un grande impatto sulla giocabilità, aprendo più possibilità di combattere gli alieni e regalando al gioco un feeling molto più moderno.

Per giocare ad Alien Breed non basta uccidere le ondate aliene. Bisogna anche gestire le proprie risorse, investendo un po’ di tempo per imparare a conoscere le mappe e raccogliendo tutto ciò che si può. Quando si è a corto di chiavi, conviene non aprire una porta finché non si esplora il resto dell’area, anche perché potrebbe esserci un altro modo di entrare nella stanza. Vale anche la pena di fare sperimentazioni con vari tipi di armi, trovando quella più adatta al proprio stile, con il più grande impatto in attacco.

Certe volte mi chiedono se arriveranno nuovi classici retro di Team17. Sin da piccolo sono stato un grande fan dei giochi di Team17. Mi piacerebbe moltissimo poter lavorare su alcuni dei classici. Al momento posso solo dire che potrebbe esserci un altro principesco personaggio in arrivo su PlayStation 3 e PlayStation Vita.

PREVIEW_4PREVIEW_3

Ti è piaciuto?

Condividi questo post

Commenti

Beh se è quello che penso io un remake di Superfrog ci starebbe tutto!!! Questo intanto è mio, così per un po’ smetto di giocarlo suò CD32!!