Pubblicato alle 31 agosto

Un nuovo trailer mostra l’azione di gioco di Fuel Overdose

Abbiamo iniziato lo sviluppo di Fuel Overdose nel 2010, con l’ambizione di arrivare a offrire al pubblico una nuova esperienza di gioco di corsa, singola e multigiocatore, aggiungendo maggiore varietà all’azione di combattimento e un approccio tattico al genere. Per questo amiamo pensare a Fuel Overdose come a un gioco di “tattica-azione-corsa”. Oggi, con il primo trailer ufficiale, presentiamo la componente di corsa del titolo, dai suoi elementi base all’azione di gioco più avanzata.

Divertimento immediato o profondità di gioco?

Quando abbiamo optato per la visuale dall’alto/isometrica, abbiamo tirato fuori dall’armadio le nostre vecchie console per cercare di catturare lo spirito dei vecchi successi. Ci siamo subito ricordati che quello che ci entusiasmava di più era l’equilibrio fra il divertimento immediato che sapevano offrire e la profondità della loro azione di gioco. Con Fuel Overdose vogliamo creare un titolo che non sia né interamente arcade, né pura simulazione: il nostro obiettivo è un mix perfetto di questi due diversi approcci.



Stili di guida e azione di gioco avanzata

Dato che l’idea alla base di Fuel Overdose è sempre stata quella di creare un gioco che si lasci usare in base alle preferenze del giocatore, ogni veicolo ha le proprie caratteristiche di maneggevolezza. A prescindere dal mezzo scelto e dalla strategia di gara, sarà comunque necessario sviluppare il proprio stile di guida e sarà possibile migliorare le prestazioni del proprio veicolo, investendo denaro nei potenziamenti.

I giocatori più abili potranno cimentarsi in un’azione di guida estremamente avanzata, con sgommate e ruote che pattinano. Premendo contemporaneamente il tasto R2 (acceleratore) e il tasto L2 (freno) si attiverà il freno a mano e si darà inizio allo spettacolo: a quel punto sarà possibile mandare in derapata il proprio veicolo con la levetta sinistra, senza andare a modificarne la traiettoria. Questa tecnica non è utile soltanto quando si dovranno affrontare curve secche, come è possibile vedere nel trailer (00:54), ma consente anche di riprendere il controllo del proprio veicolo dopo un urto. In uno dei prossimi trailer mostreremo che la tecnica della derapata è anche utile per attaccare gli avversari.

Infine, dato che volevamo offrire ai puristi dei giochi di corse la possibilità di fare sfoggio della loro abilità, abbiamo creato una serie di sfide e modalità di gioco, online e offline, dedicate a elementi come sbandate e sfide a tempo, nelle quali non possono essere utilizzate armi e altre tecniche particolari.

Rampini

Questa è una delle caratteristiche che preferisco nell’intero gioco: i rampini ricoprono un ruolo chiave nell’esperienza di Fuel Overdose, in quanto possono essere utilizzati in moltissimi modi e in varie situazioni. Sono davvero divertenti e spero proprio che i giocatori li apprezzeranno.

Immaginate di avere appena avuto un incidente e di vedere un altro veicolo in arrivo: potete agganciarlo per tornare rapidamente in pista. Potreste persino attivare un turbo e sorpassarlo (1:25). Gli altri veicoli si possono agganciare per sfruttare la loro velocità ed è persino possibile superare rapidamente un gruppo di avversari, con più lanci dei rampini e più utilizzi del turbo.

I rampini consentiranno anche di esibirsi in curve perfette alla massima velocità, agganciandosi a uno dei pali posizionati strategicamente sul tracciato (1:06). Sbagliando il tempo del lancio o calcolando male l’angolazione, però, si finirà scagliati dalla parte opposta del tracciato, verso un incidente spettacolare. I rampini andranno usati nel modo giusto, perché sono una risorsa limitata: meglio non sprecarli, anche in attesa dei loro nuovi utilizzi, che sveleremo nei prossimi trailer.

Bene, questi erano i primi elementi della formula di Fuel Overdose. Non perdete i nostri prossimi annunci e potrete capire anche voi perché Fuel Overdose non è soltanto un’esperienza di guida, ma un gioco di corse e combattimento diverso da qualunque altro.

Potete seguire lo sviluppo di Fuel Overdose su facebook e twitter (@skanderdjerbi), oppure visitando il nostro sito ufficiale

Ti è piaciuto?

Condividi questo post

Commenti